Creato da Aresmorelli il 01/11/2007
La satira ci salverà?

Maremma Ma'...trix

Perché il maremmamatrix non è facile da spiegare. Chi si occupa di satira in modo veramente professionale per un motivo o per un altro ha sempre ignorato le tribune politiche, eppure sono una fonte inesauribile di testi e battute umoristici, non c'è bisogno di aggiungere poi molto alla realtà che è già sufficientemente grottesca. Normalmente la satira politica troppo evidente non è gradita sulle televisioni per tanti motivi che sono intuibili. Queste gag possono far ridere oppure far piangere e purtroppo quando fanno piangere non dipende soltanto dalla nostra cattiva recitazione :) . 
 

Seconda puntata (tasse e finanziaria)

 

Terza puntata (i giovani d'oggi)

 

Quarta puntata (sicurezza)

 

Quinta puntata (corruzione)

 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Dicembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 18
 

Contatta l'autore

Nickname: Aresmorelli
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 47
Prov: FI
 

 

 

Cosa sono gli studi di settore?

Post n°786 pubblicato il 08 Luglio 2013 da Aresmorelli
 

Subiamo un bombardamento che ci svia dai veri problemi e che serve soltanto a metterci gli uni contro gli altri. Uno dei cavalli di battaglia del sistema è che i problemi deriverebbero dai piccoli evasori. Tanto è vero che tendiamo a pensare che chi non batte lo scontrino non paghi le tasse. La stragrande maggioranza delle ditte individuali e delle aziende è sottoposta a studi di settore. Questo significa che l'Agenzia delle Entrate (potete fare con facilità una ricerca sul sito del Ministero) possiede delle tabelle nelle quali vengono riportati i redditi minimi che devono dichiarare coloro che operano nei diversi settori. Così c'è un reddito minimo che devono dichiarare i baristi, gli avvocati, i commercialisti, gli idraulici e via dicendo. Queste categorie di persone possono evadere soltanto se superano di gran lunga questo reddito minimo (il che succede sempre meno), ma se il loro reddito effettivo fosse inferiore a questo reddito minimo dovrebbero pagare un ammontare di tasse superiore (a meno di non voler intentare un'azione legale nei confronti dell'agenzia delle entrate). Faccio un esempio con numeri inventati per far capire: se un giovane avvocato ha effettivamente guadagnato 15000 euro, ma lo studio di settore dice che un avvocato deve guadagnare minimo 25000 euro, ecco che questo poveraccio deve pagare le tasse su 25 anziché su 15 (e questo capita sempre più frequentemente, tanto  è vero che sono molti i professionisti che chiedono che vengano rivisti gli studi di settore perché ormai sono inadeguati ai tempi). Oltre agli studi di settore ci sono gli acconti: se una persona un anno guadagna di più dell'anno precedente ecco che scattano gli acconti, cioé deve anticipare le tasse sui redditi che probabilmente percepirà l'anno successivo perché si ritiene che l'anno successivo guadagni almeno quanto l'anno in corso (cosa che in periodi di crisi non è sempre facile). In pratica il sistema degli studi di settore e degli acconti molto spesso costringe a pagare le tasse su redditi non percepiti e che non si percepiranno mai. Senza parlare dell'Inps, i liberi professionisti e i piccoli imprenditori pagano i contributi previdenziali in misura pari a circa il 30% dei loro redditi, tuttavia, per molti di loro è una reale ulteriore tassazione, visto che molte ditte non vivono abbastanza da far maturare il diritto alla pensione di chi li ha versati, in ogni caso la pensione che verrà riscossa è assolutamente ridicola rispetto a quella di un lavoratore dipendente. Alla luce di tutto questo oggi sono sicuro che la maggior parte delle ditte individuali guadagni meno di un lavoratore dipendente, anzi molto meno. Però i lavoratori dipendenti restano convinti di essere gli unici a pagare le tasse. Il punto è che le persone non conoscono i rispettivi problemi e vengono messe le une contro le altre, così è più difficile che si coalizzino contro il sistema che permette questo....

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

La crisi economica italiana non ha nulla a che fare con il nostro livello di corruzione ed evasione

Post n°785 pubblicato il 08 Luglio 2013 da Aresmorelli
 

 

Una delle teorie più divertenti è quella che sostiene che la crisi economica italiana è causata dal nostro livello di evasione e corruzione. La crisi è stata causata dalla finanza internazionale che specula con i nostri risparmi ed è aggravata dalle politiche restrittive della BCE che non stampa denaro per paura che si svalutino gli interessi sui titoli di Stato sui quali campano i grandi gruppi bancari. Basta fare una riflessione semplice per capire che l'evasione e la corruzione sono problemi enormi ma che non c'entrano niente con la crisi: evasione e corruzione nel nostro paese ci sono sempre state eppure si sono alternati periodi di boom economico come negli anni '50 e '60 a periodi di crisi come negli anni '70...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Cambiare il mondo è una scelta

Post n°784 pubblicato il 05 Luglio 2013 da Aresmorelli
 

Cambiare il mondo è una scelta che facciamo ogni giorno: scegliamo di salutare o di far finta di non vedere i nostri vicini e conoscenti; scegliamo di sorridere o di restare perennemente incazzati; scegliamo di essere altruisti e generosi o ingordi ed egoisti; scegliamo il perdono o il rancore; scegliamo l'odio o l'amore...il mondo non esiste malgrado noi, il mondo siamo noi e possiamo cambiarlo partendo da piccoli gesti quotidiani, in fin dei conti ogni giorno possiamo migliorare il mondo se scegliamo di farlo...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Darò il mio caffè in beneficenza

Post n°783 pubblicato il 25 Giugno 2013 da Aresmorelli
 

Ultimamente rimango infastidito dalle persone che chiedono l'elemosina. No, non dal fatto che chiedano l'elemosina, dal fatto che esista qualcuno che sia costretto a chiedere l'elemosina. La cosa mi fa star male, sento una strana sensazione dentro, come se il cuore mi si stringesse. Mi rattristo e mi chiedo come mai la nostra società debba essere così ingiusta. Qualcuno si nasconde dietro al fatto che magari chi chiede l'elemosina non ha realmente bisogno, si illude che sia più ricco di noi e che abbia trovato soltanto un furbo espediente per vivere. Sono sono degli alibi che ci creiamo per non guardare in faccia il tipo di società che abbiamo creato. Penso a quante cose sono superflue per me e quanto sarebbero importanti per loro. Penso al caffé che prendo ogni giorno al bar o alla macchinetta: spendo circa un euro al giorno. Se evito di prendere il caffé la mia vita non cambia, posso prendere un caffé in meno e regalare quell'euro a quelle persone che incontro per la strada e che si umiliano per qualche spicciolo. Certo la norma evangelica vuole che quello che fa la sinistra la destra non lo debba sapere, che la carità debba essere praticata nell'anonimato e sono d'accordo...ma fino ad un certo punto, visto che alcuni comportamenti possono anche essere presi ad esempio. Beh ho deciso di devolvere il mio caffé in beneficenza, la mia vita non cambierà, ma se molte persone daranno il loro caffé in beneficenza forse cambierà la vita di tante altre persone che hanno bisogno di aiuto. In fin dei conti se ci fossero tante persone che fanno l'elemosina nell'anonimato non vi dovrebbe essere tutta la povertà che c'è, forse c'è bisogno di qualcosa di più. O forse c'è bisogno di poco, di un euro al giorno, a chi lo chiede. Ciò che per noi è superfluo per qualcun altro potrebbe essere indispensabile. Pensiamoci tutti, diamo i nostri caffé in beneficenza.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Ho scoperto la più evoluta tecnologia esistente

Post n°782 pubblicato il 14 Giugno 2013 da Aresmorelli
 

Ho scoperto la più evoluta tecnologia esistente, la grafica era strabiliante, un tre D meraviglioso, la percezione della profondità, dell'altezza e dello spazio intorno, sembrava quasi di trovarsi in un'altra dimensione. Anche l'audio era semplicemente fantastico, ogni minimio fruscio era percepibile, si poteva ascoltare il vento passare tra gli alberi o i piccoli animali muovere le foglie cadute a terra. Ma non è finita qui, si potevano sentire gli odori, i profumi, e ogni profumo evocava un ricordo. La meraviglia di questa tecnologia si spinge anche oltre, perché tutti i tuoi sensi erano coinvolti: potevi persino toccare gli alberi, accarezzare gli animali o andare a cavallo e sentire il vento passarti tra i capelli. Correndo in mezzo al bosco si poteva persino percepire la fatica ed essere costretti a respirare a pieni polmoni qualcosa che assomigliava molto all'aria di città, ma molto più pulita, più fresca, più salutare...come se fosse un ossigeno più puro e probabilmente era un ossigeno più puro...Questa tecnologia meravigliosa potete utilizzarla quasi gratuitamente è, come dire...open source...l'applicazione che vi sto descrivendo si chiama campagna fiorentina e fa parte di un hardware molto più evoluto e complesso che si chiama realtà...vi consiglio caldamente di utilizzarlo qualche volta, rinfranca lo spirito e mette in pace con sé stessi...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Il segreto di Stato deve essere cancellato?

Post n°781 pubblicato il 05 Giugno 2013 da Aresmorelli
 

Il segreto di Stato può consistere nel divieto di pubblicare determinate informazioni, o di prendere visione di certi documenti. Può essere deliberato in via preventiva. Esiste in quasi tutti i paesi occidentali che si definiscono democrazie. Viene giustificato adducendo che la divulgazione di determinate notizie potrebbe comportare più danni per la nazione rispetto alla limitazione della libertà di stampa che ne consegue. In pratica si ritiene che gli stati abbiano la facoltà di nascondere determinati fatti ai propri cittadini. Come se questi ultimi non fossero in grado di gestire certe conoscenze. Il segreto di Stato è un istituto che, a mio avviso, andrebbe cancellato. La vera democrazia si basa sulla trasparenza. Là dove si ritiene che sia legittimo nascondere determinate cose in nome di un presunto valore superiore allora non ci può essere democrazia. Chi decide quale sia il valore superiore in base al quale secretare le notizie? Perché chi delibera che ci sia il segreto dovrebbe essere moralmente superiore rispetto a coloro ai quali la notizia viene nascosta? Sulla base di quali parametri. Solo il fatto che esista ancora il segreto di Stato e che sia stato recentemente regolamentato in maniera restrittiva fa comprendere che la democrazia nella quale viviamo sia soltanto di facciata.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
 

Bisogna essere davvero cretini per credersi più furbi e intelligenti degli altri

Post n°779 pubblicato il 04 Giugno 2013 da Aresmorelli
 

Bisogna essere davvero cretini per credersi più furbi e intelligenti degli altri

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Clima impazzito per colpa di esperimenti degli americani?

Siamo praticamente in estate e il meteo ci serba temperature praticamente invernali. Si verificano trombe d'aria e piccoli tornado in zone in cui non si erano mai verificati prima (leggi Emilia e Lombardia), le piogge stentano a cessare. Sembra davvero che il clima sia impazzito. Per quanto si narri di un anno senza estate nel 1816 a causa di una spaventosa eruzione vulcanica, le anomalie climatiche di questi giorni appaiono davvero strane. Al punto che qualcuno pensa che si stiano facendo esperimenti per controllare il meteo a scopi bellici. L'uomo tenta di controllare il clima ormai da oltre ottanta anni, con scarsi risultati a dire il vero(almeno stando alle notizie ufficiali), ma leggendo l'articolo che vi segnalo, cliccate qui per leggerlo, qualche dubbio viene. Del resto è innegabile che ci sia qualcosa di veramente strano nelle temperature di questi giorni...

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

 

 

 

Ho una formazione giuridica che mi ha portato fino ad una specializzazione post laurea e che, nello stesso momento, mi ha compromesso per sempre. Studiare diritto ha terribili effetti collaterali, ancora oggi quando faccio la lista della spesa la suddivido in commi; quando la mia compagna mi rimprovera qualcosa cerco di ricorrere in Appello e se so di essere colpevole fingo la semi infermità mentale (mi viene bene). Ho cercato di rimediare laureandomi in sociologia, la sociologia è bellissima ma anch’essa ha effetti collaterali, ti fa capire quanto alcune nostre certezze siano in realtà soltanto illusioni…

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

Odhinn88daldanipuccivalterenzo.tampcassetta2cleopatra_3lmvittoriosgueo0912alessio.drledaappaltiivansalguido.cabrelerobertbenedeeurocasa.cristianosofiabullo7antonio.anastasio82
 

Ultimi commenti

Chi può scrivere sul blog

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom