Creato da ufo.rob il 24/02/2008

Il blog di uforob

Miscellanea: anime, manga, curiosità, videogiochi, informatica, scienza, tecnologia, notizie, tempo libero, TV...

TWITTER

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

FACEBOOK

 
 

 

Web, Intelligenza artificiale, organizzazione aziendale

Post n°323 pubblicato il 25 Marzo 2018 da ufo.rob

Questo articolo parla dei trends nello sviluppo Web per il 2018 ed elenca questi:
  • Progressive Web Apps (PWAs)
  • Chatbots and Artificial Intelligence
  • Blockchains
  • Motion UI
  • PHP 7
  • SSL & HTTPS
  • Google AMP
  • User Behavior Tracking
  • VR and AR
  • WordPress 4.9

Le PWAs (Progressive Web Apps) sembrano avere le caratteristiche per il successo. Sicuramente il loro uso aumenterà ma credo che passeranno almeno due o tre anni prima che possano sostituire o essere "intercambiabili" rispetto a un'app nativa. 

La tecnologia delle blockchains potrebbe essere diffondersi e diventare fondamentale oppiure no, dipenderà da quanto le aziende vorranno investirci.

Lo "User Behavior Tracking" sicuramente crescerà perché c'è tutto l'interesse da parte delle aziende.

SSL e HTTPS verranno introdotti sempre più sia per garantire sicurezza dove serve sia per dare un senso di sicurezza percepita anche dove in realtà non serve. L'articolo stesso riporta "So, in 2018, it makes sense to go for an SSL certificate even if your website doesn’t handle sensitive client data. With HTTPS, you’re more secure and rank higher for target keywords than HTTP websites. What’s more, if you want to accelerate your mobile pages with Google AMP (see the next trend), you have to go for the SSL certificate first."

Concordo sul fatto che l'intelligenza artificiale, i chatbots e la realtà virtuale e aumentata come stanno crescendo ora e diventando sempre più pervasivi in generale cresceranno anche sul Web. Forse su un periodo veramente lungo l'intelligenza artificiale sostituirà i lavoratori ma per ora la combinazione uomo-macchina batte sia gli esperti umani sia l'intelligenza artificiale da sola e l'importante è servirsene al meglio

http://www.econopoly.ilsole24ore.com/2018/03/19/lavoro-robot-formazione-intelligenza-emotiva/?uuid=96_0moOKzhk

Ma non è una cosa nuova. Esistono competizioni di scacchi in cui giocano squadre di persone che possono servirsi di computer.

Da una conferenza del 2012:

"Il miglior giocatore di scacchi del mondo oggi non è un computer né un essere umano, ma una squadra di uomini e computer che lavorano insieme.  Nelle gare di scacchi aperte a squadre di giocatori e computer, generalmente non vincono le squadre che possono contare sul computer più potente o sul miglior maestreo di scacchi, ma quelle che riescono a far leva sulle qualità uniche dell'uomo e della macchina per un efficace lavoro d'insieme. Abbiamo qui una metafora di ciù che possiamo fare procedendo su questa strada: far collaborare le persone e la tecnologia in maniere nuove, per creare valore."
(Brynjolfsson, 2012)

Kasparov ha così descritto la squadra vincente di una di queste gare

"Una coppia di dilettanti che usavano tre computer contemporaneamente. La loro abiità nel maneggiare i computer e "imbeccarli" a studiare in profondità le posizioni sulla scacchiera ha avuto la meglio sulla superiore intelligenza scacchistica di grandi maestri o sulla maggiore capacità di calcolo su cui potevano contare gli avversari. La combinazione uomo debole + macchina + processo forte si è rivelata vincente sul computer superpotente da solo e, cosa ancor più significativa, sulla combinazione uomo forte + macchina + processo debole"
(Brynjolfsson e McAfee, 2012)

Inoltre questo va anche al di là dell'intelligenza artificiale... In un'azienda le competenze dei singoli sono importanti ma è importante definire anche un processo, "organizzare il lavoro" per dirla in modo semplice.

 
 
 

Quante gocce nell'oceano, quante stelle nel cielo e quanti secondi nell'eternità

Post n°322 pubblicato il 21 Agosto 2017 da ufo.rob

 

Nell'episodio 11 della IX stagione di Doctor Who viene citata la fiaba "Il pastorello" dei fratelli Grimm in cui ci si chiede quante gocce ci sono nel mare, quante stelle nel cielo e quanti secondi nell'eternità.

https://www.grimmstories.com/it/grimm_fiabe/il_pastorello

In questo articolo si valuta quanta acqua c'è nel mare 

http://www.corriere.it/scienze/energia_e_ambiente/10_maggio_23/oceani-meno-acqua_137d0e6a-666e-11df-b272-00144f02aabe.shtml

1.332 miliardi di metri cubi

e insieme alle dimensioni di una goccia si può calcolare...

http://www.startout.it/index.php/cultura-societa/d-r/item/253-quali-sono-le-dimensioni-di-una-goccia-d-acqua

per quanto riguarda le stelle

http://www.focus.it/scienza/spazio/quante-sono-le-stelle-in-cielo

ce ne sono 6000 visibili e a volte si fanno stime sul numero di galassie nell'universo e quante stelle in ogni galassia.

Per quanto riguarda i secondi dell'eternità l'immagine è bella perché pensando che quello è un secondo e immaginando quindi come può essere un giorno e poi un anno e quindi molti anni... Però un secondo rispetto all'eternità è NIENTE, pochissimo...
Comunque la risposta banalmente è INFINITI secondi nell'eternità a meno si considerare come eternità il tempo di esistenza dell'Universo dalla sua nascita 14 miliardi di anni fa fino alla sua morte (diverse teorie)
https://it.m.wikipedia.org/wiki/Destino_ultimo_dell%27universo
ma potremmo limitarci all'esistenza della Terra.
 
 
 

Il codice Morse non è un linguaggio

Post n°321 pubblicato il 13 Luglio 2016 da ufo.rob

Questa mattna ho visto un pezzo di quel programma sul banco dei pegni. Uno ha portato una macchina che decodificava il linguaggio Morse (da un nastro con sopra una linea che rappresentava gli impulsi). Quello del banco dei pegni parlava di DECIFRARE e sembrava alludere al fatto che il codice Morse servisse a cifrare (criptare, nascondere) i messaggi. L'utilità del codice Morse non è quella... Il codice Morse è un modo per trasmettere il messaggio tramite impulsi elettrici o luminosi o sonori ma in chiaro... O puoi trasmettere anche cose criptate ma con il codice Morse si arriva a CODIFICARE e DECODIFICARE il messaggio, non a CIFRARLO e DECIFRARLO... Il codice Morse è appunto un codice, una codifica... A essere ancora più precisi è un alfabeto.
Però fin qui niente, la differenza tra decodificare e decifrare è sottile e poi si parla di "decifrare" anche in senso metaforico come "decifrare quello che lui ha detto" perché va interpretato... A un certo punto però l'ESPERTO diceva che "nella Seconda Guerra Mondiale" era il LINGUAGGIO più usato. Quello è un errore un po' più grave... Avevo già scritto dello stesso errore a proposito dell'anime "Il mistero della pietra azzurra". Anche se per il programma di questa mattina non so cosa dicessero in originale... Magari è solo colpa dell'adattamento... Non pensiate che se in due adattamenti diversi hanno usato l'espressione "linguaggio Morse" sia io a sbagliare...
Sinonimi delle parole cifrare e decifrare sono rispettivamente criptare  decriptare.

 
 
 

Dio in Supernatural e in the Flash [SPOILER]

Post n°320 pubblicato il 13 Maggio 2016 da ufo.rob

Nell'episodio 2x20 di Supernatural compare DIO. Ma non un uno degli dèi pagani come in altri episodi, proprio una versione di Dio ispirata a quella delle grandi religioni. Ad esempio è il Dio che ha creato ogni cosa e sembra avere un certo grado di onniscienza. Tuttavia appare molto umano e non solo perché compare in forma umana. C'è da dire che in realtà anche il Dio dell'Antico Testamento appare spesso carico di virtù e difetti umani, ad esempio è famosa la sua ira... oppure lui stesso nei comandamenti si definisce "geloso" quindi non è una cosa estranea alla religione o blasfema attribuire caratteristiche umane a Dio.

Nell'episodio di The Flash 2x21 "The Runaway Dinosaur" compare la Forza della Velocità. Non viene mai definita un dio né tanto meno Dio tuttavia sembra esserlo: non è una semplice energia naturale ma ha una volontà, dice che c'era quando è stato creato l'Universo e sarà lì quando finirà, sembra essere onnisciente inoltre sembra essere imperturbabile e avere tutto sotto controllo al contrario del Chuck di Supernatural. In questo caso sembra molto più simile all'idea "moderna" di Dio.

Comunque che l'ombra che Barry doveva catturare fosse una versione di se stesso con i poteri non era ovvio, di più :D. Doveva catturarla per riavere i suoi poteri, dovevano ESSERE i suoi poteri ed era l'unico modo di rappresentarli...

 
 
 

Perché WhatsApp rimarrà legato allo smartphone

Post n°319 pubblicato il 03 Maggio 2016 da ufo.rob

Ovviamente intendo probabilmente perché nessuno può prevedere con certezza il futuro...

WhatsAppp ha introdotto la possibilità di essere utilizzato attraverso il browser dopo una sincronizzazione con lo smartphone attraverso un QR code.

Telegram permette di essere utilizzato da smartphone (anche diversi da quello di attivazione e riferendosi allo stesso numero di telefono) da browser e da client nativi per i principali sistemi operativi PC (Windows, OS X, GNU/Linux). Oppure detto in parole povere su PC, Mac e Linux.

Questo perché Telegram al contrario di WhatsApp memorizza i messaggi sui suoi server... Per di più in chiaro*... Tuttavia la trasmissione tra il server e i vari utenti e dispositivi è sempre criptata e sicura. Quindi la sicurezza dipende da quanto sono sicuri i server di Telegram e da quanto ci si fida del fornitore del servizio cioè Telegram stesso e dei dipendenti.

WhatsApp ha sempre avuto un approccio diverso "I messaggi rimangono con te - I tuoi messaggi dovrebbero restare nelle tue mani. Ecco perché WhatsApp non memorizza i messaggi sui nostri server una volta consegnati, e, in ogni caso, con la crittografia end-to-end WhatsApp e terze parti non possono leggerli." https://www.whatsapp.com/security/
Quindi quando si effettua la sicnronizzazione con il QR code il cellulare invia IN QUEL MOMENTO ii messaggi memorizzati sul telefono...

Questo ancora prima dell'introduzione della crittografia end-to-end, è chiaro che se i messaggi non sono memorizzati non è possibile accedere alle stesse informazioni da più punti...

La stessa pagina riporta "Molte applicazioni di messaggistica criptano i messaggi solo tra te e loro". Telegram ad esempio è esattamente così come ho accennato più sopra... Tuttavia è possibile avviare una "chat segreta" (anche quella citata nella pagina di WhatsApp) che non memorizza in chiaro i dati scambiati. Il "prezzo" da pagare e non poter utilizzare la stessa conversazione da altri dispositivi diversi da quello da cui è stata avviata... inoltre una chat segreta si può fare solo da smartphone... Esattamente come non permette WhatsApp... In parte c'è un problema tecnico di identificazione del dispostitivo ma inoltre nonostate il nome un "personal computer" non è così "personale" come un telefono... in un certo senso gli smartphone sono stati i primi "veri personal computer"...

Quindi WhatsApp ha sempre avuto un funzionamento diverso ma se persino Telegram che si è sempre proposto come servizio generico di messaggistica limita le chat segrete agli smartphone è chiaro che con la crittografia end-to-end introdotta automaticamente e di default quando le due versioni di WhatsApp usate da mittente e destinatario sono abbastanza recenti WhatsApp rimarrà legato agli smartphone... e questo si aggiunge al fatto non ha mai memorizzato (almeno ufficialmente) i messaggi suoi server. Infine già dal nome è chiaro che WhatsApp si è sempre proposto come una "app" di messagistica per smartphone e non come un servizio generico di messaggistica.

* tecnicamente sono criptati ma per questo funzionamento Telegram stesso deve detenere la chiavi. Telegram fa comunque in modo che neanche i suoi dipendenti possano leggere i messaggi decifrati. "All data is stored heavily encrypted and the encryption keys in each case are stored in several other DCs in different jurisdictions" https://telegram.org/privacy#2-storing-data
Però dal punto di vista della sicurezza se lo stesso soggetto detiene messaggio criptato e chiave è come se l'avesse in chiaro...

 

 
 
 
Successivi »
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

iltuocognatino1lennon927Clover_WoodoranginellavololowLuxxililvallavita.perezCoralie.frfugadallanimagapao0devidemanuecassetta2IrrequietaDmatteo_firenze1
 

ULTIMI COMMENTI

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom