Creato da amelie.21 il 28/01/2007

Il mondo di Valendì

...caffè-consulenza,rapporti precari,dispensatrice di consigli,figure di cacca,vecchiette che amano raccontare la propria vita,pazzi....il culto del Caffè Borghetti...il mio mondo non è poi così favoloso...

 

 

« Messaggio #21Messaggio #23 »

Post N° 22

Post n°22 pubblicato il 15 Maggio 2007 da amelie.21
 

immaginePrete accusato di pedofilia:nessuno ne parla

Sono indignata perchè nel giorno del Family Day l'informazione ha preferito raccontare e seguire il viaggio dei manifestanti. Molti non hanno saputo neanche spiegare il significato di DICO e alla domanda: "Perchè protestate?"la risposta: "Perchè siamo per la famiglia". In questo stesso giorno un sacerdote, trasferitosi a Taranto, viene accusato di pedofilia da due bambine foggiane. La vicenda non appare sui tg nazionali e viene ridimensionata dal pm che dichiara: "Si è trattato di episodi non particolarmente gravi in sè, se non per il fatto che si sono verificati mentre somministrava un sacramento". No,non è grave inserire la mano tra le gambe della bimba e portare l'altra sulla tonaca in direzione dell´organo sessuale.Vero? Parliamo,invece,dello striscione polemico che hanno montato alcuni parrocchiani della chiesa foggiana di San Luigi.E' una notizia importante perchè ha creato opinione.Tutti orgogliosi di leggere sul Corriere della Sera il testo del proprio striscione "LAICISTI TALEBANI". E'offensivo?No,come pensarlo?Tra le righe non siete riusciti a trovare il vero senso della frase:"PORGI L'ALTRA GUANCIA"?????? Non voglio che cali il silenzio sugli atti di pedofilia.Di seguito la notizia tratta dalla Gazzetta del Mezzogiorno e il link del documentario choc della Bbc sui segreti nella chiesa cattolica. In Italia non lo ha mai trasmesso nessuno. Non sono assolutamente contro la chiesa ma contro la pedofilia, divenuta vittima del silenzio....

 

http://video.google.com/videoplay?docid=3237027119714361315 

Gazzetta del Mezzogiorno del 12 maggio 2007

Un sacerdote di 75 anni, che sino a qualche mese fa prestava la sua opera spirituale nella parrocchia del Sacro Cuore a Foggia, è stato arrestato e posto ai domiciliari con l’accusa di violenza sessuale perché avrebbe molestato alcune bambine, toccandole quando si recavano in chiesa per la confessione. Padre Nicolangelo Rossi, 75 anni, originario di Pesco Sannita un paesino in provincia di Benevento, è stato arrestato ieri mattina in istituto salesiano di Taranto dove si era trasferito da qualche mese proveniente dalla parrocchia foggiana. Adesso si trova detenuto agli arresti domiciliari presso un altro istituto salesiano di Castellamare di Stabia, in attesa di comparire davanti al giudice per le indagini preliminari per fornire la sua versione dei fatti.

L’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari è stata firmata dal gip del Tribunale di Foggia Rita Curci, su richiesta del pm Vincenzo Maria Bafundi, il sostituto procuratore titolare di reati a sfondo sessuale. Il provvedimento restrittivo è stato eseguito ieri mattina dagli agenti della sezione reati contro la persona della squadra mobile che hanno condotto le indagini; i poliziotti hanno poi trasferito il sacerdote accusato di pedofilia nell’istituto salesiano campano. Sulla vicenda

è calato il massimo riserbo, forse considerato il ruolo dell’indagato: i fatti contestati al sacerdote - si tratta di quelli che il codice penale definiva atti di libidine prima della nuova legge sulla violenza sessuale – risalirebbero al 2006 quando padre Nicolangelo Rossi officiava alla parrocchia del Sacro Cuore al rione Candelaro. Sarebbero tre o quattro le bambine che – a dire dell’accusa ed in attesa di conoscere quale sarà la versione difensiva - avrebbero subito le attenzioni moleste del prete.

Pare che alcune delle bambine stessero seguendo il corso di preparazione alla prima comunione; nel confessionale il sacerdote ora arrestato le avrebbe accarezzate e toccate. Gesti ritenuti dall’accusa lascivi e non certo fatti senza alcuna malizia. La vicenda è venuta fuori qualche mese fa perché una delle presunte vittime avrebbe avuto una crisi di pianto davanti alla madre per poi confidarsi e raccontarle cosa sarebbe avvenuto nel confessionale della chiesa. E’ scattata la denuncia alla squadra mobile e la bambina è stata interrogata da assistenti sociali e dai poliziotti specializzati in questo tipo di indagini. Si sarebbe poi risaliti ad altre bambine pure vittima delle attenzioni del sacerdote, secondo l’accusa.

Pm e gip devono aver ritenuto necessario l’arresto del presunto pedofilo - concedendo gli arresti domiciliari considerata l’età - forse sul presupposto del rischio di reiterazione di reati. E’ la seconda volta che un sacerdote viene arrestato in città per reati a sfondo sessuale. Il precedente risale al 2 aprile del ‘98 quando finì prima in carcere e poi ai domiciliari un sacerdote accusato di aver molestato alcuni ragazzini, tra il ‘90 e il ‘97, quando dirigeva una parrocchia di una borgata a pochi chilometri da Foggia. Per questa vicenda l’imputato, che si è sempre dichiarato innocente, fu condannato a 6 anni e 6 mesi in primo grado, pena ridotta in appello a 5 anni di reclusione.

 
Rispondi al commento:
simposiodgl
simposiodgl il 17/05/07 alle 17:10 via WEB
Continuamo pure a gettare fango sul nostro territorio, continuamo pure....
 
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui:
 

UN PÒ DI VALENDÌ

L’8 febbraio 1986 nacque in terra di Braccianti “a rusctell” (bimba con carnagione rossiccia)Valentina. Fin dalla tenera età,la piccola mostrò la sua vena creativa e la sua propensione per la scrittura. Amava,infatti,esprimere le proprie emozioni attraverso lettere, rivolte ora a piccoli corteggiatori che minacciavano di fare pazzie, ora ad insegnanti pronti per il trasferimento. La maestra Wilma,fu tra quelle,che ricevette in dono una corona con materiali naturali, come un cartoncino ricavato da un rotolo di carta-igienica e della carta crespa…un premio che la designò: "Maestra più brava del mondo”.Valentina, diventata adolescente, sentì il bisogno di raccontarsi attraverso un concorso nazionale che prevedeva delle foto che ritraessero il partecipante con un detergente per combattere i brufoli. Così, determinata a partecipare e a diventare il “simbolo della ragazzina senza imperfezioni”, decise di coinvolgere le cugine. L’una si occupò del trucco e della fotografia, l’altra compartecipò all’evento trovando pose buffe che potessero attirare l’attenzione dei giurati…Questo è uno dei tanti episodi di una bimba cresciuta un pò come Amelie….Valendì,però,è reale, senza filtri ed ogni giorno ha sempre qualcosa di buffo da raccontare….

 

"Per fare storia volgete risolutamente la schiena al passato e, innanzi tutto, vivete. Mescolatevi alla vita. Alla vita intellettuale, senza dubbio, in tutta la sua varietà. Storici, siate geografi. Siate anche giuristi. E sociologi. E psicologi. [...] Ma vivete anche una vita pratica. Non accontentatevi di osservare oziosamente dalla riva quel che avviene sul mare in tempesta. [...] Rimboccatevi le maniche [...] e aiutate i marinai nella manovra. È tutto? No. È addirittura niente, se dovete continuare a separare la vostra azione dal vostro pensiero, la vostra vita di storici dalla vostra vita di uomini. Fra azione e pensiero non c'è separazione. Non ci sono barriere. Bisogna che la storia non vi appaia più come una necropoli addormentata, dove soltanto ombre passano, prive d'ogni sostanza. Bisogna che penetriate nel vecchio palazzo silenzioso in cui dorme, animati dalla lotta sostenuta, ricoperti dalla polvere del combattimento, del sangue coagulato del mostro che avete vinto, e spalancando le finestre, richiamando la luce e il rumore, risvegliate con la vostra vita giovane e bollente la gelida vita della principessa addormentata... "

 

AREA PERSONALE

immaginevalery.21[chiocciola]libero[punto]it

 

AREA PERSONALE

 

SOPRAVVIVERÒ?

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

BRACCIANTI....

immagine

 

GIUSEPPE DI VITTORIO

immagine
 

ULTIME VISITE AL BLOG

salvo_2630strong_passiondelcarminemicheleselvaggi_sentieriocchiblu711marilena65moDIAMANTE.ARCOBALENOmax_6_66Isabelle1453NYC002psicologiaforenseliving_artOxumare81margherita.22delemaria2010
 

VARIETÀ

 
 

STRAGE DI PIAZZA DELLA LOGGIA

immagine
 

FACEBOOK

 
 

ANDREA PAZIENZA

immagine
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

MARILYN...VINTAGE

immagine
 

LE BAISER DE L'HOTEL DE VILLE, PARIS, 1950

immagine
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

LA MEMORIA CHE RESTA...FOGGIA

immagine
 

PROF.PINETTI

immagine
 

TAG