Creato da venexian il 25/10/2004

venexian

El venexian

 

 

Drone in azione

Post n°38 pubblicato il 17 Novembre 2014 da venexian

 
 
 

Tecnologia per il restauro

Post n°37 pubblicato il 17 Novembre 2014 da venexian

 
 
 

I dossali di San Zuanne a Murano

I dossali lignei di San Zuanne

Altro frutto di un fortunoso salvataggio dallo scempio voluto da Napoleone consiste nei "dossali" di San Zuanne, un raro gioiello di scultura lignea barocca proveniente dal complesso di San Giovanni Battista (Ospedale, Chiesa e Scuola) in Murano che faceva capo alla Confraternita dei Battuti.

Il complesso, risalente al XIV secolo fu demolito agli inizi dell’Ottocento, gli arredi distrutti o razziati ma intorno al 1816 parte della decorazione che adornava la Sala del Capitolo della Confraternita fu recuperata ed adattata alla Sacrestia della Chiesa di San Pietro Martire (Murano, Venezia) dove ancora oggi si trova.

Dell’opera rimangono venti pannelli a bassorilievo che raccontano altrettanti episodi della vita del Battista – San Zuanne (Giovanni), appunto – alternati a trentatré figure di personaggi allegorici, mitologici o storici dell’antichità classica e biblica, tutti accomunati da un destino tragico e qui caricati da un evidente significato allegorico, forse a monito o a supporto del carattere penitenziale della Confraternita. 

La realizzazione si colloca tra tra la metà e la fine del seicento, ma dell’autore si hanno notizie scarse e confuse. Pietro Morando - nella cui bottega lavorò anche il gardenese Marchiò Molziner - è noto infatti quasi esclusivamente per questi dossali e per aver intagli lignei su navi nell’Arsenale di Venezia. 

 
 
 

I mosaici di San Cipriano di Murano

Post n°35 pubblicato il 19 Agosto 2013 da venexian
 

Friedenskirche (Schlosspark Sanssouci, Potsdam) Germania

San Cipriano era una importante abbazia un tempo sita nell'isola di Murano (Venezia), con monastero e seminario patriarcale la cui consacrazione risale all'anno 1108.  Come molte altre chiese e monasteri di Venezia (e quindi anche della piccola isola) la sorte dell'abbazia fu segnata dalla caduta della Serenissima ed il duplice passaggio all'impero napoleonico e quindi quello austriaco (1815).  Gli ordini monastici sciolti, chiese e conventi spogliati e demoliti o adibiti ad altro uso (caserme, depositi militari ecc.)

Per intenderci le chiese - quasi sempre con annesso monastero - erano ben 18 nel 1600 nella sola Murano.  Dell'abbazia non vi è più traccia ai giorni nostri, se non per i mosaici dell'abside che per pura casualità finirono in una chiesa protestante in Germania godendo tuttora di ottima salute.

Federico Guglielmo IV (Berlino, 15 ottobre 1795 – Potsdam, 2 gennaio 1861) - futuro Re di Prussia dal 1840 al 1861 - era ancora principe ereditario (1836 ~ 1838) quando ebbe a fare una offerta di 385 monete per acquisire e trasportare quei mosaici già condannati alla demolizione per utilizzarli nella erigenda Friedenskirche (Schlosspark Sanssouci, Potsdam). Cultore del Romanticismo, La sua personalità artistica lo portava invece a interessarsi di architettura e giardinaggio paesaggistico, distinguendosi per essere divenuto patrono di molti artisti tedeschi del suo tempo, incluso l'architetto Karl Friedrich Schinkel.  La Friedenskirche (Chiesa della Pace) fu consacrata il 24 Settembre 1848.

Il mosaico mostra Cristo Pantocrator in trono al centro della scena con il libro della vita e la mano destra alzata in segno di benedizione. Alla sua destra Maria e Giovanni Battista, alla sua sinistra l'Apostolo Pietro e S.Cipriano martire (decapitato nell'anno 258) in abiti vescovili. Alle estremità gli arcangeli l'Arcangelo Raffaele e Michele, in alto l'Agnello e la colomba all'apice dell'emisfero quale simbolo dello Spirito Santo.

C'è da dire che fa una certa impressione vedere un mosaico bizantino con scritte in tedesco, ma è assai meglio che non vederlo affatto considerando la distruzione a cui era stato destinato.

Per ultimo una nota di colore: A San Cipriano tentò una carriera ecclesiastica (1741-1745) tale Giacomo Casanova, espulso però dal seminario per condotta indegna (ubriachezza e donne)...

 
 
 

Santa Lucia da Siracusa

Post n°34 pubblicato il 05 Dicembre 2010 da venexian
 

Nell'approssimarsi del Natale poteva mancare Santa Lucia, la santa del "giorno piu corto che ci sia" ?   Nata a Siracusa nel 283  è stata una cittadina romana, ed è oggi venerata sia dalla Chiesa cattolica che da quella ortodossa. Morì martire a Siracusa nel 304, durante le persecuzioni di Diocleziano.  È considerata per tradizione la patrona della vista e di tutti coloro che ne soffrono, come i non vedenti, i miopi, gli astigmatici, nonchè degli oculisti, degli elettricisti e degli scalpellini.

La chiesa di San Geremia a Venezia

E' lunghissima la lista delle località in cui la si festeggia il 13 Dicembre, a partire dalla natìa Siracusa per finire tra le montagne del bellunese. Santa Lucia viene però tradizionalmente festeggiata anche in altre nazioni, tra cui Argentina, Austria, Brasile, Danimarca, Finlandia, Repubblica Ceca, Saint Lucia (caraibi), Spagna e Svezia.

La dedica che si affaccia sul Canal GrandeIl corpo della santa, prelevato in epoca antica dai Bizantini a Siracusa, è stato successivamente trafugato dai Veneziani che conquistarono Costantinopoli (l'attuale Istanbul) ed è quindi attualmente conservato e venerato nella chiesa di San Geremia a Venezia. Le sacre spoglie della santa siracusana tornarono eccezionalmente a Siracusa per sette giorni nel dicembre 2004 in occasione del 17º centenario del suo martirio.

La santa ebbe a subire nel tempo parecchi "traslochi" in città, per finire finalmente in una chiesa a lei intitolata nel 1280. Per tale chiesa vari architetti prestarono la loro opera, incluso il Palladio; venne però abbattuta senza tante storie dagli austriaci durante la loro dominazione per far posto alla costruenda stazione ferroviaria, cosa che fu causa della traslazione alla vicina chiesa di San Geremia.

 
 
 
Successivi »
 

IL CARNEVALE DI VENEZIA

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Hell.is.realediguascoallelujastellinavenexiantylerwroodsilvia.s6operaio1967elena58dglormonelladglgambara.valerioEllaVideNoRiKo564piuma_e_tuonoMarcoMolinqmr
 
Citazioni nei Blog Amici: 23
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            
 
 

ULTIMI COMMENTI

Interessante davvero, abito a Venezia da un anno e...
Inviato da: yesmartina
il 29/03/2015 alle 18:10
 
bellissima..queste chiese hanno dei affreschi straordinari...
Inviato da: nonna.fra
il 19/08/2013 alle 16:27
 
Grazzie!
Inviato da: Nounours en peluche
il 19/08/2013 alle 09:58
 
Grazzie!
Inviato da: Nos bébés
il 11/08/2013 alle 09:49
 
Grazzie!
Inviato da: Livres
il 05/08/2013 alle 10:14
 
 
 

IL CARNEVALE DI VENEZIA

FACEBOOK

 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

IL CARNEVALE DI VENEZIA

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: venexian
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 62
Prov: VE