Creato da martha76.mt il 14/01/2008

PENSIERI...LIBERI

"cogito ergo sum" che porta anche alla traduzione di "Io sono quello che penso"

IMICETTI CONTRO IL MORALISMO

 

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

ULTIMI COMMENTI

Impegnatevi di più con i post non posso essere l'unico...
Inviato da: cassetta2
il 09/10/2020 alle 10:32
 
Ciao
Inviato da: cassetta2
il 05/10/2018 alle 13:06
 
buon compleanno
Inviato da: ninograg1
il 04/06/2016 alle 08:11
 
PS aggiungi trump nel box ^____^
Inviato da: isry
il 24/03/2016 alle 13:52
 
tu invero sai bene che ci sono! lo dimostro spero con i...
Inviato da: isry
il 25/01/2016 alle 23:33
 
 

AREA PERSONALE

 

ELFETTO PORTAFORTUNA

 

O mia Patria    Miticoooooo Benigni   Palestina Libera!!!Grandioso Ascanio CelestiniNegrita...canzone vietata in Tv e Radio..

Bella Ciao..dedicata all'Iran!


 
"Istruitevi perchè avremo bisogno di tutta la nostra intelligenza. Agitatevi perchè avremo bisogno di tutto il nostro entusiasmo.Organizzatevi perchè avremo bisogno di tutta la nostra forza."
ORA E SEMPRE RESISTENZA

LO AVRAI
CAMERATA KESSELRING
IL MONUMENTO CHE PRETENDI DA NOI ITALIANI
MA CON CHE PIETRA SI COSTRUIRÀ
A DECIDERLO TOCCA A NOI
NON COI SASSI AFFUMICATI
DEI BORGHI INERMI STRAZIATI DAL TUO STERMINIO
NON COLLA TERRA DEI CIMITERI
DOVE I NOSTRI COMPAGNI GIOVINETTI
RIPOSANO IN SERENITÀ
NON COLLA NEVE INVIOLATA DELLE MONTAGNE
CHE PER DUE INVERNI TI SFIDARONO
NON COLLA PRIMAVERA DI QUESTE VALLI
CHE TI VIDE FUGGIRE
MA SOLTANTO COL SILENZIO DEI TORTURATI
PIÚ DURO D'OGNI MACIGNO
SOLTANTO CON LA ROCCIA DI QUESTO PATTO
GIURATO FRA UOMINI LIBERI
CHE VOLONTARI S'ADUNARONO
PER DIGNITÀ NON PER ODIO
DECISI A RISCATTARE
LA VERGOGNA E IL TERRORE DEL MONDO
SU QUESTE STRADE SE VORRAI TORNARE
AI NOSTRI POSTI CI TROVERAI
MORTI E VIVI COLLO STESSO IMPEGNO
POPOLO SERRATO INTORNO AL MONUMENTO
CHE SI CHIAMA
ORA E SEMPRE RESISTENZA(Piero Calamandrei)

 

VERITÀ E ONESTÀ

Adolf Hitler nella sua biografia dice:

" Tra la verità e la menzogna non esiste gran differenza. La sola differenza è questa:

la verità è una menzogna ripetuta così spesso da far dimenticare che si tratta di una menzogna".
Io dico
Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità.

 Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero.


 

 

 
 

 

La Memoria del Mondo

Post n°456 pubblicato il 17 Maggio 2012 da martha76.mt
 

 

In un tramonto

che è tutti i tramonti

dietro ad un'onda

che è tutte le onde

ho visto un pesce

che è tutti i pesci

come un miraggio

che mi tiene ostaggio

per tutti gli ostaggi

come un girotondo

nella memoria del mondo.


Sopra una barca

che è tutte le barche

lungo una rotta

dietro a un nemico

che è tutti i nemici

come un miraggio

per tutti i miraggi

che mi tiene ostagggio

per tutti gli ostaggi

come un girotondo

nella memoria del mondo.

 

Italo Calvino

 

 
 
 

A Vik il nsotro partigiano della Libertà, Vittorio Utopia Arrigoni...Quanto è lungo un anno? Quanto è breve...

Post n°455 pubblicato il 13 Aprile 2012 da martha76.mt
 

La storia siamo noi,


la storia non la fanno i governati codardi con le loro ignobili sudditanze ai governi militarmente più forti.





La storia la fanno le persone semplici,



gente comune, con famiglia a casa e un lavoro ordinario,



che si impegnano per un ideale straordinario come la pace,



per i diritti umani, per restare umani.




La storia siamo noi,



che a mettendo a repentaglio le nostre vite,



abbiamo concretizzato l'utopia,



regalando un sogno, una speranza a centinaia di migliaia di persone.



Che hanno pianto con noi,



approdando al porto di Gaza,



come i tre anziani palestinesi vittime della diaspora imbarcati con noi,



che non hanno mai potuto piangere sulle tombe dei familiari,



hanno pianto,



ma sono state lacrime di gioia.




Basta crederci,



fermamente impegnarsi,



contro ogni intimidazione, timore, sconforto,



semplicemente restando umani."




Vik da Gaza City Dal blog di Vittorio Arrigoni
(Agosto 2008)

guerrillaradio.iobloggo.com

"Io non credo nei confini, nelle barriere, nelle bandiere. Credo che apparteniamo tutti alla stessa famiglia, la famiglia umana”. Vik
Vittorio Arrigoni

 
 
 

Un grazie a tutti voi...

Post n°454 pubblicato il 08 Aprile 2012 da martha76.mt
 

Capita che ci si ritrovi in un momento in cui tutto attorno ti sembra improvvisamente cambiato, alcune persone che ti erano vicine non ci sono più, le tue abitudini cambiano, le cose che ti soddisfacevano prima adesso ti sembrano non avere più tanta importanza e qui ti chiedi cosa ti sta succedendo? Niente forse semplicemente sono cambiata e ho bisogno di rinnovarmi dentro e intorno. Qui su libero ho trovato uno spazio in cui mi sono ritrovata in contatto con tantissime anime diverse tra lorom e bellissime.                

Ognuno di voi in qualche modo ha contribuito ad arricchirmi interiormente e farmi riflettere su tante cose, per cui magari neanche mai avrei avuto attenzione e cinvolgimento in altro modo. Questo mondo "virtuale" è spesso più reale di quanto si pensi e ci si affeziona veramente, anche senza guaredarsi negli occhi, ci si ritrova a leggersi e provare emozioni e sentirsi vicini all'altro.

Io in questo "non luogo" (come lo ho definito anche spesso) posso dire di aver trovato e visto persone speciali.  

 Ci sono state "meteore", che mi hanno lasciato una scia nel cuore e che mai andrà via!

Altre persone che continuo a leggere con gioia e ammirazione per la loro fantasia e capacità di "giocare", con parole e fatti, che se spiegati troppo seriamente non sarebbero altrettanto efficaci.                                                                                         Altre ancora con un'ironia tagliente e irriverente!                                                        

Chi è capace dio informare cento volte meglio di qualunque testata giornalistica.          

Poi magici poeti e poetesse dell'anima che rischiarano notti insonni e che con parole  dipingono emozioni come fosse un quadro!                                                        

Poi chi ha la capacità di disegnare e dipingere e che sa strapparti sorrisi nei momenti peggiori e far allargare il cuore fino un attimo prima triste.                                                

 Ancora i giocatori quelli che si divertono a farci ridere seza se e ma, e che proprio non c'è verso di farli cambiare...;-)                                                                                          

Poi altri dotati di una sensibilità particolare che incroci e di cui non  puoi fare a meno!

Qui dovrei forse fare link con i vostri nick...ma io credo che chi passerà a leggere si riconoscerà ed essendoci ancora io non vi mollo mica!!!

Un abbraccio a tutti Voi miei amati amici di blog (e aggiungo anche qualche profilo)!

...e questo pieno di Luna lo dedico a tutti voi che come me spesse volte non si vede ma c'è!

 

 
 
 

Addio a Giorgio Bocca, partigiano di verità giustizia e libertà...

Post n°453 pubblicato il 27 Dicembre 2011 da martha76.mt
 

di Paolo Flores d’Arcais

Giorgio Bocca è stato il più grande giornalista italiano del suo tempo. Ne ero già convinto quando lo conobbi la prima volta nel 1976, avevo consegnato il mio primo articolo per l’Espresso al direttore Livio Zanetti, che mi chiese se ero libero per cena, che lui si vedeva con Giorgio Bocca e potevo andare anche io. E’ uno dei ricordi emozionanti della mia vita (per questo forse non ho dimenticato il nome del ristorante, “Il Foghèr”, non lontano dalla storica redazione di via Po), perché per me Bocca era IL giornalismo.

Col passare degli anni e dei decenni ho continuato a pensarla così: il più grande giornalista dell’Italia del dopoguerra. Odiato da tanti, tantissimi, che ora magari millanteranno forme di affetto “ruvide” e scriveranno finti elogi, facendo passare per faziosità simile alla loro l’impegno civile di Giorgio, la sua passione per le modeste “verità di fatto”. E invece no. Bocca è stato partigiano, prima in montagna e poi sulla macchina da scrivere, come è stato nella Resistenza Albert Camus, editorialista a “Combat”: dalla parte della giustizia e della libertà, come endiadi inseparabile, e dunque anche delle “verità di fatto”, che sono trama e ordito del giornalismo degno di questo nome.

Bocca aveva i suoi difetti, che ammetteva e perfino esagerava (ad esempio la venalità, su cui ironizzava, benché avesse generosità sconosciute a molti altri, meno scrittori di lui, pronti a invocare l’avidità del proprio “agente”). Gli dobbiamo la lucidità nella cronaca, la fulminante precisione delle domande in interviste che hanno fatto epoca, e la capacità di dissenso contro quasi tutti i conformismi che hanno avvelenato il Paese. Nel giornalismo dovrebbe essere la normalità, è stato invece un caso eccezionale.

Per denigrarlo si è arrivati a dire: “prima fascista poi antifascista”, come se un giovane cresciuto nel fascismo, e che poco più che ventenne rompe con l’unica ideologia che impregna l’orizzonte, e sceglie la montagna e il rischio della vita dalla parte della libertà, sia testimonianza di ambiguità anziché di radicalità e coerenza nelle supreme decisioni morali.

La verità è che Giorgio Bocca è sempre stato detestato dai più, quelli che hanno accesso ai media, intendiamo, quelli corrivi con l’establishment, la gente di potere e d’ipocrisia che sempre più saldamente sta soffocando l’Italia. Le anime vili, le anime della “morta gora”, che si vanno moltiplicando tra tanti suoi “colleghi” che invecchiano malamente, e che ora gli concederanno qualche riconoscimento “peloso” solo perché la sua voce che non si piega e la sua critica senza compromessi non potranno risuonare più.

Dieci, cento, mille Giorgio Bocca, e il giornalismo sarebbe giornalismo, e l’Italia sarebbe un paese finalmente civile di giustizia e libertà. Sarebbe un’altra Italia, quella che il suo comandante Duccio Galimberti e i suoi compagni della “Repubblica partigiana” speravano di contribuire a far nascere, anche a costo della vita. Speranze che i padroni del denaro, della disinformazione e della fede hanno calpestato e calpestano, instancabilmente.

Ad alcuni – comunque troppo pochi – Giorgio Bocca mancherà davvero.

(26 dicembre 2011)

 
 
 

Lotta lotta lotta! Il Sole Splende! Innamorati dei sogni!

Post n°452 pubblicato il 04 Novembre 2011 da martha76.mt
 

 

 

 

...a presto con cose nuove, e speriamo buone!

 Io non mi arrendo ancora no!

Un salutone a tuttiiiii e lottate per i vostri sogni!

 
 
 

Notiziario dal Mondo del Lavoro 23/10/2011

Post n°451 pubblicato il 24 Ottobre 2011 da martha76.mt
 





Lavoro. Oggi il flash mob dei giovani CGIL
Il giornale di Pachino

La nostra ricetta è semplice, ma deve essere realizzata subito: porre un termine al moltipliplicarsi delle tipologie di lavoro precario, introdurre regole chiare per impedire l'abuso dei contratti truffa, garantire a tutti i diritti fondamentali ei 


Fiat/ Presidio Fiom per incontro Marchionne-Marcegaglia

(TMNews) - Ci sara' anche un presidio di lavoratori e delegati Fiom di Mirafiori oggi davanti alla sede dell'Unione Industriale di Torino, dove si terra' il convegno 'Make it in Italy' a cui parteciperanno, tra gli altri, l'amministratore delegato


Sestri P., Civ e lavoratori Fincantieri insieme: grande serrata in ...
Genova24.it

Giovedì si terrà una manifestazione evento promossa dal CIV di Sestri Ponente ei lavoratori di Fincantieri. Dalle 9,30 in piazza Baracca a Sestri Ponente, Genova. Si terranno diversi interventi tra cui , Paolo Repetto, rappresentante del Civ di Sestri,


Sciopero nazionale dei Tir, stop fino al 28
Torino Oggi Notizie

Si prepara una settimana complicata per chi viaggia su gomme a causa dello sciopero dei tir deciso da Trasportounito con un fermo scattato alla mezzanotte di oggi e si protrarrà fino alle ore 24 di venerdì. I maggiori danni economici si possono avere ...


Anche in liguria - Sciopero Trenitalia, disagi contenuti| italia| Il ...

Genova - Ferrovie oggi in sciopero per otto ore dalle 9 di stamattina alle 17 per la protesta dei sindacati di categoria di tutto il personale. Le Ferrovie confermano ...



AVEZZANO: CASSA INTEGRAZIONE ALLA MICRON, I SINDACATI INCONTRANO ...
Abruzzoweb.it

AVEZZANO - Vertice-chiave questa mattina alle 9.30 nella sede di Sviluppo Italia di Avezzano (L'Aquila) tra sindacati e vertici della Micron dopo l'annuncio dell'azienda del ricorso alla cassa integrazione ordinaria per i suoi lavoratori per 13 ...

OMNIA NETWORK: DA DOMANI I CASSAINTEGRATI IN PRESIDIO ...

OMNIA NETWORK: DA DOMANI I CASSAINTEGRATI IN. PRESIDIO PERMANENTE SOTTO LA REGIONE LAZIO. Roma – martedì, 29 marzo 2011. I lavoratori ..


Precari, in 150 diffidano il Comune
Core Online

Sono più di 150 i precari che lavorano nell'Amministrazione capitolina e che l'hanno diffidata. Questi ne garantiscono l'erogazione di servizi essenziali, ma hanno un contratto a tempo determinato da più di quattro anni. Si tratta di 87 assistenti ..


Uno striscione sul palco. Protesta dei precari del Regio
Gazzetta di Parma

La misura è colma, - dicono - non solo per la situazione di precariato, ma anche per una gestione del Teatro che le maestranze considerano quantomeno discutibile: «Il Teatro in questi anni è stato gestito come la città: una vetrina in cui la logica ...

Da La vecchia Talpa

 
 
 

Quandi il tutto è un...? BARBATRUCCO

Post n°450 pubblicato il 16 Ottobre 2011 da martha76.mt
 

Torniamo un pò indietro nel tempo, ora guardate bene queste foto:

http://www.repubblica.it/scuola/2010/12/14/foto/roma_gli_scontri_con_la_polizia-10188832/1/  in particolare la numero 10 la 22 e la 4 , c'è un'omuncolo con giaccone marrone chiaro e sciarpa bianca con un guanto rosso che è pappa e ciccia con quei teppisti, 

e poi guardate attentamente questa... 
...allora

 nellla prima immagine in alto a sinistra vediamo:

Nonna Papera Orazio Clarabella e Pietro Gambadilegno.

Nell'immagine in alto a destra, nelle dimensioni originali, i 4 supergiovani dal volto coperto, così camuffati perché evidentemente temono il colpo di freddo e il raffreddore.
Si noti il fisco slanciato, il pelo sulle braccia, i baffi bianchi, la panza, le occhiaie,
tutti segni distintivi dell'adolescenza e della gioventù.
E' lodevole quanta energia e entusiasmo hanno i 50enni d'oggi.

Nel riquadro rosso vediamo uno dei 4 mentori mentre osserva raggiante un paio dei suoi prediletti cercare di aprire una vetrina con una chiave di fortuna. 

E dato che ci siamo, guardate l'amichetto furbo che davanti al telecamera di anagnina si toglie il cappuccio poi se lor imette poi dice all'amico m'anno ripreso nella videocamera...allora bastone di legno alla mano avvolto in comoda stoffa rossa(chissa poi perchè proprio rossa..a ma si che stupida?)la spaccano...O.O 


 E per questo atto vandalico visibilissimo e immediatamente dai vigilantes di turno (e credo non solo loro) tramite il circuito metropolitano, nessun allarme partirà da quella maledetta  stazione e nessuno li fermerà più diretti a piazza della Repubblica e per poi infiltrarsi per inscenare una guerriglia organizzata coi fiocchi.
 
Adesso traete voi le dovute conclusioni...che io già anche senza questi "particolari"mi ero fatta durante le ore di guerriglia libera in città!
 
 
 

ALEMANNO PEZZO DI MERDA!!!!

Post n°449 pubblicato il 16 Ottobre 2011 da martha76.mt
 

Erano le 14.30 circa da qui dove abbiamo visto chi era entrato nel corteo: 



...fino alle 19 hanno continuato INDIUSTURBATI per tutta la strada diretti fino a S.Giovanni distruggendo e facendo finta di saccheggiare un negozio, e intanto noi cittadini pacifici ci siamo ritrovati in una trappola per topi e ci avete LASCIATO  SOLI, c'erano solo i pompieri a spegnere gli incendi e hanno manganellato anche chi si è ritrovato nella piazza e non era certo uno di quei prezzolati dal governo!!!! 
ALEMANNO E' INUTILE CHE DICI DOBBIAMO DARE VOCE AI GIOVANI PACIFICI TU LA VOCE CHE VOLEVI L'HAI SCATENATA IERI!!! VERGOGNA FASCISTA DI MERDA TU E LA TUA GIUNTA CHE ASSOLDATE RAGAZZINI MINORENNI PER COMBINARE QUELLO CHE QUEI MOSTRICIATTOLI HANNO COMBINATO IERI NELLA CITTA' DI ROMA!!!

VERGOGNAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

 
 
 

Con la benedizione di Dario Fò...oggi sarà GLOBAL REVOLUTION!

Post n°448 pubblicato il 15 Ottobre 2011 da martha76.mt
 

 

 

 

 “I cittadini hanno diritto di RIUNIRSI PACIFICAMENTE e 

senz’armi” (Costituzione Italiana, Parte Prima - Diritti e Doveri 

dei Cittadini, articolo 17, primo comma).

“La Repubblica Italiana RICONOSCE E GARANTISCE i diritti 

inviolabili dell’uomo, sia come singolo sia nelle FORMAZIONI 

SOCIALI OVE SI SVOLGE LA SUA PERSONALITÀ, e richiede 

l’adempimento dei DOVERI INDEROGABILI DI SOLIDARIETÀ 

POLITICA, ECONOMICA E SOCIALE” (Costituzione Italiana, 

Principi Fondamentali, articolo 2)

La Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti 

dell’uomo e delle libertà fondamentali (CEDU) firmata a Roma 

nel 1950, la Carta dei diritti fondamentali dell’Unione Europea 

e la Convenzione internazionale sui diritti civili e politici (Patto 

ONU) - cui la Repubblica Italiana dichiaratamente si conforma 

(Costituzione Italiana, Principi Fondamentali, articolo 10) - 

riconoscono ad ogni individuo il “diritto alla libertà di riunione 

pacifica e alla libertà di associazione”.  

Le riunioni in LUOGHI PUBBLICI, che il movimento 

15M, assemblea di Piazza di Porta San Giovanni, Roma 

#unitedforglobalchange intende incoraggiare e sostenere, si 

contraddistinguono - immancabilmente, sempre e comunque 

- per l’assenza di ogni genere di violenza fisica e disordine. In 

conformità ai principi universali di PACE e SOLIDARIETÀ, da cui 

questo movimento trae forza e ispirazione, è IRRINUNCIABILE 

che tali forme di AGGREGAZIONE SOCIALE si svolgano, 

grazie all’impegno e alla spontanea collaborazione di tutti 

i presenti, all’insegna del RISPETTO e della tutela della 

DIGNITÀ, della SICUREZZA e dell’INCOLUMITÀ degli uomini 

e delle donne che vi partecipano, così come di tutti i cittadini 

che, invece, non vi prendono parte.

E oggi sarà GLOBAL REVOLUTION!!! ^___^

 
 
 

"Americanate" di cui nessuno ci parla...

Post n°447 pubblicato il 02 Ottobre 2011 da martha76.mt
 

Dopo le esilaranti dichiarazioni del mafioloancoraaccozatoinparlamento fino al 2013...vorrei solo stendere veli strapietosi e magari parlare dell'America dove una nuova ondata di indignazione fa marciare famiglie e giovani americani:

Nessuno parla di ciò che accade a New York. La protesta degli indignati americani che raggruppa un'umanità varia che va dalle vecchie formazioni militanti per i diritti civili a residui di partiti di sinistra, fino a semplici cittadini, è una scintilla che potrebbe fra non molto provocare un incendio “doloso” ai santuari delle finanza e dell'economia. La violenza con cui queste manifestazioni vengono represse e lo zelo con cui vengono occultate la dice lunga sul timore dei potenti dell'espandersi di simili fenomeni.

Prevedo che avremo un 15 Ottobre molto affollato a Roma quest'anno, l'unico cruccio è che non vedo una strategia di medio lungo periodo che possa convogliare positivamente le energie di una marea umana così imponente, ma ciò è sicuramente frutto di una distorsione cognitiva tipica di un vecchio leninista.

Tutto questo diverrà materia di studio per un Toni Negri post-apocalittico?

Il racconto di Michael Moore: "Ho deciso di impegnarmi. Questa adesso è la nostra missione, impegnarci". L'esempio di New York: otto milioni di abitanti, un milione vive in povertà. E' una vergogna e la gente non ne può più
 di Michael Moore  

da la Repubblica 


 
 
 

UN MAESTRO!!

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: martha76.mt
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 119
Prov: EE
 

GENIALITA' E UMANITA' NEL GRANDE EINSTEIN

 

MICETTO CHE VUOLE IMITARE QUALCUNO... :)

 

...BISOGNEREBBE ABBRACCIARSI PIÙ SPESSO :)

 


Il corpo è mio e decido io!

La carità comincia in casa...
e finisce in un casino.
Nel casino ho visto un re...
che ne montava due o tre.
Due escort e una mignotta...
quelle crude e questa cotta.
Che nella cotta dal bianco lino...
c'è sempre in moto un pistolino.
Pare mollo invece è duro...
come la crozza d’un canguro.
Se il canguro è pure prete...
il pontefice lo allingua alla parete.
Poi gli toglie gli attributi...
e li butta nei rifiuti. 
Nei casi più gravi lo spoglia 
della

veste...e nei casi meno gravi?

Si rivolge al gran celeste.

 

Poi che tutto sarà bonificato...
il pedofilo ne uscirà riprogrammato.

La carità ricomincia (di nuovo) in una casa...
e finisce (sempre) in un casino.

Domanda dei cento pedofili:

quando si nasce pedofili?

Risposta: quando il feto si presenta

pedofilicamente e tutti si toccano

per esorcizzarlo! 


 

GRAZIE LIBERO

 

PACE PER TUTTI!!


 

Chi vive senza follie non è savio quanto crede.

Francois La Rochefoucald

 

Le informazioni ed i prodotti (foto, video, articoli, citazioni, ecc.) presenti nel profilo e nel blog, sono proprie o rilevate dal web, secondo le norme vigenti. Se qualcuno ritenga leso un proprio diritto è pregato di comunicarlo e provvederò a rimuoverle immediatamente.

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.