Creato da votattilio2008 il 28/03/2008

A.T.T.I.L.I.O.

Attivisti Territoriali Terribilmente Incazzati Lievemente Inconsapevoli a Oltranza

 

 

« Perché dico: finalmente ...Pd Roma, fra il dire e i... »

Figli di un giornalismo minore

Post n°263 pubblicato il 04 Dicembre 2009 da votattilio2008
 


La seconda premessa è che stamani, aprendo il mio conto on-line mi sono trovato un bel -2.236, a fronte di assicurazione della moto da pagare, mutuo di casa che scade, regali da fare, bollette ecc ecc.

La terza premessa è che questa situazione è dovuta essenzialmente al fatto che essendo figli di un giornalismo minore, abbiamo un contratto minore. Non le cifre astronomiche degli addetti stampa del presidente della giunta, quattordici persone fra cui quello che prende di meno credo arrivi intorno ai 70.000 euri l’anno, lordi. Non le cifre meno astronomiche degli addetti stampa dei gruppi politici, 2.200 euro netti al mese, tredicesima e “redazionale” come da contratto giornalistico. Non le cifre ancora meno astronomiche degli addetti stampa degli assessori, che non ci dovrebbero essere ma hanno comunque un contratto migliore del nostro, compreso il pagamento della Casagit, la importantissima cassa autonoma di previdenza dei giornalisti che ti rimborsa dal ticket sui farmaci al cambio di sesso. A te, moglie, figli, compagni di vita, anche dello stesso sesso.
Ma essendo gli unici, noi del secondo sottoscala a destra, ad avere vinto un concorso (sei raccomandato! Direte voi. Magari sì, ma neanche tanto) non solo abitiamo appunto nel sottoscala del consiglio regionale, ammassati in nove in una stanza quando gli impiegati della stessa “area” (nella fantastica terminologia burocratica regionale noi non siamo l’ufficio stampa ma l’area informazione) godono di una stanza privata, ma abbiamo anche un misero contratto da aiuto addetto stampa, livello D1 che, straordinari esclusi, arriva a stento a 1.500 euri al mese, senza Casagit. Poi svolgiamo mansioni ben superiori, in un qualsiasi giornale saremmo almeno capiservizio, ma all’amministrazione non interessa. “Fateci causa”, ci disse un autorevole dirigente apicale del consiglio regionale.

Ma sono tanti, direte voi. Vabbeh, metteteci che vostra moglie (ottima grafica) da anni lavora a gratis perché quando c’è da stampare qualcosa per il partito la chiamano, ma quando c’è da guadagnare qualcosa si perdono misteriosamente il suo numero di telefono. Metteteci 3.600 euri di mutuo ogni sei mesi. Metteteci un figlio, la playstation, il nintendo, metteteci che i pantaloni si rompono e i piedi che crescono malgrado tutto. Ed ecco il conto in banca. Metteteci anche che, essendo giornalista professionista dal 1995 uno si aspetterebbe forse di guadagnare qualcosa di più.

La quarta premessa è che stamani un autorevole consigliere del Lazio è caduto dalle nuvole quando ho provato a spiegargli che non si possono assumere dirigenti, sistemare gente che dovrebbe tornare alla sua amministrazione di provenienza e fregarsene di persone che rivendicano soltanto diritti e non favori, con la scusa che “essendo il consiglio regionale sciolto non si può fare niente”. Di legale, aggiungo io.

La quinta premessa è che mi sono rotto di stare in un partito dove i cretini fanno carriera perché “portano i voti” (e ci fanno perdere le elezioni) e quelli bravi (sono presuntuoso mi ritengo una delle poche persone che capiscono di politica nel Pd del Lazio) vengono usati, strizzati e poi puntualmente umiliati.

Sì, ma a noi che ce ne frega? Direte voi. Niente, era solo per spiegarvi il senso di questa nuova opera “letteraria” che mi accingo a scrivere (Enzo e Federica, questa volta prometto di finirla). Un libretto a puntate che pubblicherò su internet con cadenza assolutamente irregolare, dal titolo, appunto, “Figli di un giornalismo minore”. E’ la storia di un ragazzino che si iscrive alla Fgci a 14 anni, comincia a fare questo mestieraccio a 18, continua con un viaggio nel giornalismo di provincia e finisce con gli anni di Pisanopoli.

Sì, ma a noi che ce ne frega? Ribadirete voi. Niente, siete sempre padroni di leggere altrove, è il bello di internet.

Piano dell'opera

Premessa

Capitolo 1
La Fgci di Roma

Capitolo 2
La svolta di Occhetto

Capitolo 3
Gli anni di Paese Sera

Capitolo 4
Da Roma Circoscrizione al Giornale di Ostia

Capitolo 5
Fra Tiburno e le forze armate

Capitolo 6
Avventure

Capitolo 7
Arrivo a Pisanopoli

Capitolo 8
Un segretario di nome Meta

Capitolo 9
E venne Marrazzo

Capitolo 10
Dal gruppo all’ufficio stampa

Capitolo 11
Un partito nuovo che puzza di marcio

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/votattilio/trackback.php?msg=8088738

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Nessun commento
 

VIVI IL PD - CAMBIA L'ITALIA

 

 

INTERVENTO ALL'ASSEMBLEA DEI CIRCOLI DEL PD

 

 

 

ATTENZIONE ATTENZIONE!!!
I lettori più avvertiti l'hanno già capito da tempo, ma quelli che rivestono cariche pubbliche, si sa, tendono ad avere più difficoltà: questo non è un blog del Partito democratico o di un suo circolo, ma uno spazio libero che ospita gli sproloqui di un pericoloso criminale:  Michele Cardulli, 40 anni, giornalista, militante del Pd, libero sproloquiatore, nonché teppista della parola.
Tal figuro, ed esclusivamente lui, è responsabile politicamente e penalme
nte del contenuto dei suo scritti. Per prenderlo a testate, lo potete incontrare nei corridoio del consiglio regionale, oppure al circolo Pd di Capannelle


 

IL VIDEO SUL CORTEO



 

DEMOCRATICAMENTE IN PIAZZA

 
 

PRIMARIE SEMPRE

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

vivereconilparcobrigantino2008ozieboo16gian.75mefbowlingdiana_89car.bricaporaso1989FrancescaFontanaroby_vannysabatini_mpinuchetrionfo74votattilio2008
 

ULTIMI COMMENTI

stesso problema, anche io sto a 50 mt da lidl e ho un...
Inviato da: marco
il 07/01/2013 alle 21:16
 
capisco la tua gioia nel poter rinavigare dopo tanto...
Inviato da: marco
il 29/03/2012 alle 19:20
 
Le dichiarazioni anticipate sui trattamenti sanitari hanno...
Inviato da: Anonimo
il 16/01/2010 alle 11:27
 
Finarmente uno che te dice le cose come sono, poi stà dalla...
Inviato da: Anonimo
il 22/07/2009 alle 14:11
 
Nessuna visibilità per Marino nella campagna per le...
Inviato da: Anonimo
il 18/07/2009 alle 17:32
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

IN QUANTI SIAMO OGGI?

Web stats powered by www.wstatslive.com