Creato da Web_London il 15/04/2015

Tra Palco e Realtà

Si viene e si va, comunque ballando e pensando: "una vita forse non basterà". Si viene e si va, tenendo la vita per la coda nel caso che Dio non sia in sede.

 

« Non mi ricordo quando e ...E se avesse ragione lui? »

Io sto con Greta

Post n°709 pubblicato il 16 Marzo 2019 da Web_London

 


Greta Thunberg, una ragazzina svedese di 16 anni, durante il vertice delle Nazioni Unite ha messo in riga i potenti, o presunti tali, del mondo, dicendo con parole disarmanti quello che nessuno ha avuto mai il coraggio di dire in occasioni come queste:

«Voi parlate soltanto di un'eterna crescita economica verde poiché avete troppa paura di essere impopolari. Voi parlate soltanto di proseguire con le stesse cattive idee che ci hanno condotto a questo casino, anche quando l'unica cosa sensata da fare sarebbe tirare il freno d'emergenza. Non siete abbastanza maturi da dire le cose come stanno. Lasciate persino questo fardello a noi bambini.
La biosfera è sacrificata perché alcuni possano vivere in maniera lussuosa. La sofferenza di molte persone paga il lusso di pochi. Se è impossibile trovare soluzioni all'interno di questo sistema, allora dobbiamo cambiare sistema.»

Oggi milioni di ragazzi hanno manifestato nelle piazze di tutto il mondo per chiedere alla politica alzare il culo dalla sedia e di prendere in mano il problema dei cambiamenti climatici prima che sia troppo tardi.
Vedere stasera le immagini alla tele è stato per me una cosa incredibile, ne sono letteralmente restato incantato.
E tutto è partito da lei, da Greta, una ragazzina svedese di sedici anni con una semplice idea in testa, salvare la nostra terrà prima che sia troppo tardi e poterla lasciare ai nostri figli in condizioni migliori di quanto non lo sia adesso.

Ed io, davanti alla giornata di oggi, davanti alle immagini di tutti quei ragazzi colorati, festosi e determinati sparsi nelle piazze di tutto il mondo, resto senza parole.

Io sto con Greta e con tutti loro.



 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/weblondon/trackback.php?msg=14359751

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Estelle_k
Estelle_k il 16/03/19 alle 00:27 via WEB
Non vorrei apparire catastrofica o catastrofista Ragasso....Ma credo sia troppo tardi. Ammiro Greta con le sue parole "adulte" contro una mente di potere che muove i fili, che di "adulto" non ha nulla...Ma la vedo davvero dura per il loro futuro. E sinceramente non so chi incolpare davvero, se "loro"..o noi tutti.... Ti regalo questo... https://youtu.be/Mgr9uPj9aC0 Notte Ragasso..:)
 
 
Web_London
Web_London il 17/03/19 alle 00:05 via WEB
Oilà ragassa!
Grazie del link, è un film che ho visto e rivisto e che ogni volta mi fa sempre sorridere
^__^
 
Zero.elevato.a.Zero
Zero.elevato.a.Zero il 16/03/19 alle 18:54 via WEB
Di fronte a questa forza rivoluzionaria io torno a sorridere e sperare, il tempo a nostra disposizione per cambiare le cose è sempre meno, ma è ancora possibile prendere coscienza ed operare a partire dal nostro piccolo. In fondo i grandi business, le grandi corporazioni, lucrano sulla pigrizia mentale dei consumatori, ma è proprio questa enorme quantità di persone che crea il mercato o lo modifica. Pensa cosa cambierebbe se da oggi ciascuno di noi facesse una cosa semplice, una qualunque tra le mille possibili, come non utilizzare più bottiglie di plastica. È un’azione possibile, ma su grandi numeri diventa una rivoluzione. Ci vuole una presa di coscienza sul potenziale di ciascuno di noi ed una presa di azione anche piccola, ma moltiplicata per milioni di individui ricorda quell’onda che cantava we shall overcome.
Grazie per aver ospitato i miei pensieri :)
 
 
Web_London
Web_London il 17/03/19 alle 00:06 via WEB
Ciao!
Grazie del tuo commento, qui dentro sei il benvenuto.
 
nadiaemanu
nadiaemanu il 18/03/19 alle 15:39 via WEB
Credo che la colpa sia un po di tutti, politici e non, noi restiamo e guardiamo il nostro orticello, non abbiamo una visione diciamo... ampia, o almeno costa fatica averla! Se ognuno di noi si impegnasse a fare piccole cose, anche solo non buttare i mozziconi di sigaretta per strada, non gettando nei boschi immondizia varia, plastica che ne siamo sommersi, forse un raggio di sole potrebbe anche riuscire a passare dalle fronde degli alberi...ma dovremmo farlo tutti, nessuno escluso! Buon inizio di settimana Mr. London :-)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

_____________________________