The Couple in Lace. Coppie in Arte manierismo e surrealtà

900x450_3804

The Couple in Lace

“L’ invenzione copiosa di tutte le cose, aria artefatta”.

“Trasgressive e complesse  composizioni profane”.

“Capacità di distaccare l’arte dalla realtà”.

“Un’arte “fine a se stessa”

“Tonalità naturali e reali a tonalità fantastiche, innaturali come la prospettiva, quando presente,  spesso distorta”.

“Un sogno al giorno”

“Trasgressione”.

Pur calzandola,  le citazioni non descrivono l’opera di MAX ERNST  ma  il Manierismo, nei secoli considerato sempre più negativo e riabilitato culturalmente dall’Espressionismo e dal Surrealismo, dei primi del novecento italiano,come capacità  di distaccare l’arte dalla realtà.

Allegorie e simboli, l’imitazione della realtà non è lo scopo dell’arte, piuttosto la sua trascendenza, la riorganizzazione dell’immaginario, dell’espressione, di un fine d’arte come connessione con il sè profondo, al contempo universale e cosmico in grado di intercettare segnali dal mito, dagli archetipi, dalla storia e dall’onirico .

Considerato virtuosismo della mano e fascino di soggetti suggestivi,  il manierismo “che caratterizza tutta l’arte attraverso i secoli, in uno stile autoreferenziale, esplora i limiti e si manifesta come autocoscienza dell’arte” e trans-epocale. [Ulla Dreyfus 2015].

The Couple in Lace. Coppie in Arte manierismo e surrealtàultima modifica: 2018-03-06T08:02:26+01:00da misteropagano

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.