Finte vaccinazioni, l’assistente sanitaria accusata intercettata da ‘Le Iene’: ecco cosa ha detto

3420303_2145_finti_vaccini_bimbi_le_ieneIl caso aveva destato parecchio scalpore, vista la gravità dei fatti: migliaia di vaccinazioni per alcuni bimbi, somministrate a Codroipo (Udine), erano risultate nulle e i piccoli erano risultati a rischio di contrarre diverse malattie, anche gravi.
Le prime indagini della Asl, grazie anche alle testimonianze dei genitori, erano riuscite a risalire all’assistente sanitaria che le avrebbe realizzate, Emanuela Petrillo.
Filippo Roma, de ‘Le Iene’, è riuscito a intercettare l’operatrice sanitaria sotto accusa e ha chiesto alla ragazza dal volto angelico di fornire la propria versione dei fatti. Più che difendersi, l’assistente sanitaria ha lanciato diverse accuse di complotti e ha dichiarato: «Ho sempre lavorato discretamente bene, non è vero che non sono a favore dei vaccini. Se i vaccini non hanno funzionato, non si può dare la colpa a chi li ha somministrati, è evidente che c’è un problema nel vaccino stesso».

Finte vaccinazioni, l’assistente sanitaria accusata intercettata da ‘Le Iene’: ecco cosa ha dettoultima modifica: 2017-12-11T07:45:23+01:00da cristina_a2016

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.