Christina Ricci compie 40 anni: da “La famiglia Addams” alla scandalosa Zelda, un’attrice fuori dagli schemi

E’ stata la bimba prodigio del cinema hollywoodiano dei primi anni 90, poi crescendo si è specializzata in ruoli fuori dagli schemi. Compie 40 anni Christina Ricci. Da “La famiglia Addams” (dove interpretava Mercoledì) alla spregiudicata Zelda di “Z: l’inizio di tutto”, è diventata un personaggio di culto, tanto da essere anche ritratta in alcune tele dal pittore popsurrealista Mark Ryden.

foto_895285_908x560

Nata a Santa Monica il 12 febbraio del 1980, Christina Ricci debutta al cinema giovanissima e per lei da subito ci sono ruoli particolari. Nel primo film, “Sirene” (1990), è la figlia di Cher, una ragazzina che sogno di diventare una nuotatrice e passa le giornata sott’acqua nella vasca da bagno per allenarsi sulla resistenza in apnea. Ma la grande notorietà arriva l’anno seguente, quando veste i panni gotici di Mercoledì, la figlia di Morticia ne “La famiglia Addams”. Ruolo che riprende nel 1993, nel sequel, dopo aver partecipato anche a “Il club delle vedove”. Sempre di atmosfera gotica è “Casper”, dove lei è l’amica del fantasmino.

La svolta arriva nel 1998. Diventata maggiorenne e per lei si aprono le porte di un cinema meno mainstream e più d’autore. Arrivano “The Opposite of Sex”, “Buffalo ’66” di Vincent Gallo e “Paura e delirio a Las Vegas” di Terry Gilliam, Nel 1999 torna alle atmosfere gotiche con “Il mistero di Sleepy Hollow” di Tim Burton, che la vede protagonista accanto a Johnny Depp. Nel 2003 Woody Allen la vuole con sé per “Anything Else”.

Negli anni 2000 si fa notare per il ruolo di co-protagonista in “Monster”, film per cui Charlize Theron prende l’Oscar come miglior attrice, ma affronta anche ruoli estremi, come nel caso della ragazza affetta da disturbi del comportamento sessuale in “Black Snake Moan” (2006) e la vittima di un incidente automobilistico che rimane bloccata nel limbo tra vita e morte in “After.Life” (2009), non rinunciando a film più “pop”, come “Speed Racer”, diretto dai fratelli Wachowski, remake di un anime giapponese degli anni 60 o .

Negli ultimi anni poi si sono aperte per lei porte delle serie di tv. Dalle prime apparizioni da special guest in “Ally McBeal” e “Grey’s Anatomy”, a ruoli da protagonista in “Pan Am” o “Lizzie Borden Chronicles”, fino a “Z: l’inizio di tutto”, in cui interpreta la spregiudicata ed emancipata Zelda Fitzgerald, compagna dello scrittore Francis Scott Fitzgerald.

Christina Ricci compie 40 anni: da “La famiglia Addams” alla scandalosa Zelda, un’attrice fuori dagli schemiultima modifica: 2020-02-13T08:41:16+01:00da giorgio662015
Share on Tumblr

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.