Trucco no gender, è tendenza: l’esempio dei Maneskin

Dai teenagers alle rockstar, il trucco no gender ha già raggiunto tendenze mondiali. Primo tra gli esempi è quello dei Maneskin, che si esibiscono con il loro stile personale e rigorosamente truccati. Non più solo sulle passerelle o sulle riviste di moda, il make-up diventa quindi inclusivo e non fa differenze tra uomo e donna.

092705797-2b2465af-0a57-47a4-8aab-1916c6ae6269

Il fenomeno è esploso tra i ragazzi dell’ultima generazione GenZ, anche grazie all’influenza del social TikTok e delle personalità spiccate come quelle dei Maneskin. Mentre tra le ragazze prosegue il trend del trucco nude e dello stile “acqua e sapone”, tra i ragazzi c’è voglia di sperimentare con smalti colorati, rossetti, ombretti e glitter.

Al trucco genderless è stata dedicata una sessione alla fiera dell’estetica internazionale OnBeauty by Cosmoprof Worldwide, che si è tenuta a Bologna e ha ospitato la make-up artist dei Maneskin, Chantal Ciaffardini. “I teenagers sono i più fertili al trucco no-gender, perché sanno giocare col look in nome dell’inclusività, seguendo i loro beniamini sui social”, ha affermato la truccatrice.

Ormai oltre il 30% dei consumatori, secondo i dati della società di ricerche di mercato globale Mintel, afferma di voler sperimentare prodotti per la cura della persona destinati a generi diversi, a confermare che l’identità e la personalità passano anche attraverso il make-up e il look.

Trucco no gender, è tendenza: l’esempio dei Maneskinultima modifica: 2021-10-12T10:31:06+02:00da giorgio662015
Share on Tumblr

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.