Mandarino, i benefici e i danni dei mandarini, quanti mandarini possono essere mangiati senza danni alla salute, capodanno.

Come scegliere, conservare e quanto puoi mangiare per non nuocere il corpo.

I mandarini sono originari della Cina e del Vietnam. Lì, il frutto è considerato un simbolo di potere (tradotto dal cinese come “alto funzionario”). Nel nostro paese questo agrume è fortemente associato al capodanno. Gli aromi di abete rosso e mandarino sono i principali precursori delle vacanze invernali.

Esistono molti tipi di questo prodotto agrumato, i più diffusi nel nostro territorio sono i mandarini provenienti dall’Abkhazia, dal Marocco e dai paesi mediorientali. La differenza principale sta nella dimensione e nella dolcezza del frutto.

Benefici dei mandarini

Scoiattoli 0,8 grammi
Grassi 0,2 grammi
Carboidrati 7,5-10 grammi
Contenuto calorico 35-40 chilocalorie

Valore nutrizionale del mandarino per 100 grammi.

Secondo il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti, 100 grammi di mandarino contengono anche:

—fibra: 1-2 grammi;

— vitamina C: 30% del valore giornaliero;

—vitamina A: 3-4% del valore giornaliero;

—potassio: 3-4% del valore giornaliero;

— vitamine del gruppo B: 4-5% del valore giornaliero.

— cobalto e molibdeno: 90-140% del valore giornaliero.

Il mandarino contiene elementi e minerali utili

Come altri agrumi, i mandarini sono ricchi di vitamine, fibre e composti vegetali benefici. Il loro uso regolare e razionato può giovare alla salute umana.

I mandarini contengono minerali importanti per l’uomo. In grandi quantità – silicio, cobalto e molibdeno. Tutte queste sostanze aiutano molti processi interni a funzionare correttamente.

Il mandarino è una fonte di rame. Sebbene sia inferiore al 10% del fabbisogno giornaliero, è più che in molti altri frutti. Il rame è essenziale per la salute in quanto contribuisce alla produzione di globuli rossi, all’assorbimento del ferro e al trasporto di ossigeno ai tessuti.

Migliora la salute intestinale

La fibra fa bene alla digestione e può essere trovata sia in forma solubile che insolubile. Il mandarino è molto ricco di fibre solubili, che formano un certo gel nel tratto gastrointestinale, attirando acqua nell’intestino e migliorando tutti i processi interni.

Fibra insolubile Anche il mandarino ce l’ha, anche se in quantità minori. Ma in questo frutto ce n’è ancora di più che in molti altri. Questo tipo di sostanza passa attraverso l’intestino senza essere scomposto, ma favorisce una buona digestione e il suo contenuto nella dieta è associato a un ridotto rischio di malattie croniche e aiuta le persone a perdere peso.

Contiene vitamina C

Tutti gli agrumi sono un’ottima fonte di vitamina C. Un mandarino di medie dimensioni contiene dal 30% al 40% del valore giornaliero di questa sostanza. Le persone sono a rischio di carenza di acido ascorbico:

– che fumano molto;

con malassorbimento;

– quelli con malattie croniche.

Aggiungere il mandarino alla tua dieta quotidiana è un ottimo modo per ottenere la vitamina C di cui hai bisogno.

L’acido ascorbico ha anche proprietà antiossidanti, che influenzano il lavoro delle cellule immunitarie nella lotta contro il danno ossidativo nel corpo. Inoltre, come scrivono gli scienziati, contribuisce alla morte di microbi dannosi, influisce sull’integrità della pelle e dei tessuti.

Ma devi ricordare che il modo migliore per ottenere i maggiori benefici nutrizionali da un mandarino è mangiarlo crudo. La cottura lascia la maggior parte dei nutrienti.

Contiene glucosio

I mandarini non contengono “zucchero” puro. Si presenta sotto forma di fruttosio con fibre, vitamine, minerali e altri nutrienti essenziali che contribuiscono al suo assorbimento. Successivamente, il fruttosio viene convertito in glucosio, la materia prima per mantenere l’attività vitale del corpo.

Contiene antiossidanti

Secondo i ricercatori, i mandarini sono ricchi di antiossidanti benefici come i flavonoidi. Queste sono sostanze che aiutano a proteggere il corpo da uno squilibrio di radicali liberi che portano allo sviluppo di processi ossidativi nel corpo. L’ossidazione contribuisce all’invecchiamento accelerato e all’aumento del rischio di sviluppare tumori e malattie del sistema cardiovascolare.

Riduce l’ansia

Gli scienziati thailandesi affermano che i mandarini sono efficaci nel ridurre l’ansia, la preoccupazione e lo stress. A causa della presenza di vitamine del gruppo B, i frutti hanno un effetto positivo sul funzionamento del sistema nervoso e lo calmano. La vitamina C influisce sul lavoro delle ghiandole surrenali, che riduce la sintesi degli ormoni dello stress, come il cortisolo.

Quanti mandarini puoi mangiare

Per non danneggiare il corpo, i nutrizionisti consigliano di non mangiare più di tre o quattro frutti al giorno. Non puoi mangiare i mandarini a stomaco vuoto, poiché gli acidi contenuti negli agrumi possono danneggiare le mucose del tratto gastrointestinale (tratto gastrointestinale).

Un paio di mandarini di notte non danneggeranno la tua salute e la tua figura a causa del basso contenuto calorico. I noccioli dei mandarini sono commestibili, ma non dovresti lasciarti trasportare da loro. È meglio estrarli dagli agrumi prima dell’uso.

Come scegliere i mandarini

Prima delle vacanze di Capodanno, puoi acquistare i mandarini in ogni negozio, ma devi stare attento. Secondo Rospotrebnadzor, devi prendere frutti con una buccia uniforme, senza marciume e macchie. La frutta dura, secca o morbida non dovrebbe essere assunta.

Se un mandarino è pesante, è probabile che sia dolce e succoso. Il frutto maturo ha un colore uniforme che può variare dal giallo-arancio all’arancio brillante. Più chiara è la tonalità di un mandarino, più è acido.

Gli agrumi sono talvolta avvolti in carta per il trasporto, che è impregnata di una certa composizione per prevenire muffe e marciume. Le scatole o altri contenitori in cui vengono conservati o trasportati i mandarini vengono talvolta trattati con un antisettico, che va a finire anche sui frutti stessi. Pertanto, un tale prodotto deve essere lavato accuratamente sotto l’acqua calda dopo l’acquisto.

Come conservare i mandarini

I mandarini maturi non possono essere conservati a lungo, il periodo massimo è di 6-8 giorni. Ma per conservarli il più a lungo possibile si può strofinare la buccia con olio vegetale e mettere i frutti in una camera di raffreddamento o in frigorifero, dove la temperatura non superi i + 4-6 ° C. Anche l’umidità è importante, perché se l’aria nella camera è secca, il frutto si seccherà rapidamente. È necessario mantenere un livello di umidità relativa del 90-95% per ridurre al minimo il restringimento dei frutti dovuto alla perdita d’acqua.

I mandarini non devono essere conservati in un sacchetto di plastica. È meglio metterli in frigorifero senza di esso o in una griglia. È meglio non tagliare rami e foglie, con loro i frutti si conservano più a lungo.

Nonostante l’uso frequente di mandarino e buccia d’arancia per vari scopi culinari, non è ancora necessario mangiarlo. È meglio gettarlo nel compost e poi lavarsi accuratamente le mani. Tutti gli agrumi subiscono un trattamento obbligatorio con composti solforati (solfitazione) prima del trasporto. Questi composti possono causare un effetto asmatico.

Mandarino o Arancia

Confrontiamo i due agrumi più comuni in termini di benefici per la salute.

– Raffreddori – in questo caso il mandarino perde contro l’arancia. Contiene meno vitamine dei gruppi A, B e C.

– Cuore e fegato – nel trattamento di questi organi, i medici consigliano di diversificare il menu con i mandarini: contengono sostanze più utili per il lavoro del muscolo cardiaco e del fegato.

– Bronchite e altre malattie dell’apparato respiratorio – i mandarini contengono una grande quantità di sinefrina, che aiuta a fluidificare e rimuovere il muco accumulato dai bronchi e dai polmoni e allevia anche il gonfiore.

– Diabete – nella composizione chimica dei mandarini c’è molto più zucchero, qui vale la pena dare la preferenza alle arance.

– Dal punto di vista delle allergie, è meglio dare la preferenza ai mandarini.

In conclusione, entrambi i frutti hanno un effetto positivo sul corpo umano (nelle giuste dosi), ma quale sarà più utile può essere giudicato solo caso per caso.

Nocivo di mandarini

Con tutte le qualità positive e l’alto contenuto di nutrienti, i mandarini possono anche causare danni alla salute. Ad esempio, sono controindicati nell’obesità, nelle malattie renali, nelle ulcere peptiche e nell’elevata acidità.

Non è consigliabile utilizzare i mandarini per malattie come:

—enterite;

colite;

— gastrite.

L’acido fruttico di questi frutti può irritare il rivestimento dell’intestino e dello stomaco. Non è consigliabile utilizzare i mandarini per le persone con diabete. A causa del loro alto contenuto di fibre, i mandarini possono causare gonfiore e flatulenza.

In caso di eccesso di consumo di mandarini, possono verificarsi reazioni pseudo-allergiche. Ciò è dovuto all’abbondante contenuto di zucchero, acido citrico e ascorbico nel frutto. In alcune persone, le malattie dello stomaco o, in linea di principio, le malattie del tratto gastrointestinale possono peggiorare.

Con cautela, vale la pena dare gli agrumi ai bambini fino a un anno o anche fino a tre anni. Quando i mandarini vengono introdotti per la prima volta nella dieta, i pediatri raccomandano di monitorare la reazione del corpo. In caso di sintomi di allergia (rash, gonfiore della bocca), dovresti smettere di mangiare il frutto e contattare uno specialista.

Mandarino, i benefici e i danni dei mandarini, quanti mandarini possono essere mangiati senza danni alla salute, capodanno.ultima modifica: 2024-06-12T21:36:01+02:00da eldonis032

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.