Unghia contusa o unghia del piede, cosa fare e come trattare

Un’unghia ferita può offrire molti brividi. Sembrerebbe che l’infortunio non sia grave, ma sembra e si sente molto spiacevole. I divani, i comodini e la tua disattenzione sono spesso da biasimare. Ebbene, o un nonno distratto che ha deciso di sbattere la porta mentre ti aggrappavi allo stipite. In un modo o nell’altro, un’unghia o una mano contusa dovrebbe essere trattata rapidamente e immediatamente. Cosa bisogna fare per questo?

Gravità dei lividi delle unghie

Un livido è una lesione causata da un oggetto contundente e duro. Di norma, è accompagnato da danni ai tessuti molli, vasi superficiali ed emorragie. Lividi ed ematomi con gonfiore intorno non sono altro che coaguli di sangue.

Nel caso delle unghie dei piedi o delle mani, un ematoma appare direttamente sotto la lamina ungueale. Se la radice dell’unghia è stata danneggiata, dopo un po’ si esfolia e si stacca completamente.

Ci sono quattro gravità dei lividi delle unghie (da lieve a grave):

  1. Leggero. Caratterizzato da un piccolo ematoma, dolore moderato, una scheggiatura sulla lamina ungueale. Non richiede aiuto;
  2. Media. La presenza di un pronunciato ematoma dal blu al blu-nero. Spesso copre l’intera unghia;
  3. Pesante. Sia la lamina ungueale stessa che i tessuti molli, compreso il polpastrello, sono danneggiati. Ci sono lividi, gonfiore;
  4. Molto pesante. Grave gonfiore, sanguinamento, la lamina ungueale è screpolata o depressa. Sospetto di frattura o crepa nell’estrema falange del dito.

Primo soccorso per lesioni alle unghie

La maggior parte delle lesioni si verifica sulla lamina ungueale, che può ricrescere, rompersi da sola e cadere. Anche il letto ungueale (la pelle sotto la lamina ungueale) soffre spesso di lividi, a causa dei quali sanguina. Se ti sei ferito all’unghia, devi agire rapidamente per evitare gravi conseguenze:

  1. Pizzica l’area vicino al livido per rallentare l’emorragia;
  2. Pulisci la ferita con acqua e sapone;
  3. Se il dito inizia a gonfiarsi, mettilo al freddo;
  4. Applicare una benda;
  5. Prendi degli antidolorifici se necessario.

Inoltre, è importante assicurarsi che il flusso sanguigno in quest’area sia ancora funzionante. Premere per un po’ la parte non danneggiata dell’unghia o del dito e rilasciare. Se l’area sotto pressione diventa bianca e poi rosa, i capillari sono ben pieni di sangue.

In caso di danneggiamento del letto ungueale, stimare la dimensione della ferita. Se il livido copre più del 50% della superficie sotto l’unghia, il livido deve essere rimosso, altrimenti c’è la possibilità di perdere l’unghia stessa. Il chirurgo può facilmente affrontare questo problema praticando un piccolo foro nella lamina ungueale e rilasciando il sangue in eccesso. Non provare a eseguire questa procedura da solo, affidati ai professionisti

Gravi lividi colpiscono il tessuto alla base dell’unghia, chiamato matrice. È in questo luogo che avviene la sua crescita e gravi danni possono portare a deformazioni che rimarranno per sempre. Pertanto, è meglio consultare un dermatologo.

Se si tratta di un’unghia contusa, prova a prendere una posizione orizzontale, sollevando le gambe sopra la testa. Pertanto, il flusso sanguigno negli arti inferiori sarà meno intenso.

Se l’unghia è diventata nera e sembra staccarsi, non deve essere rimossa o tagliata completamente. Un nuovo chiodo sotto la placca danneggiata spingerà tutto da solo.

 

Il giorno dopo l’infortunio, osserva i segni di infezione:

  1. la temperatura del dito aumenta;
  2. il pus viene rilasciato (possibilmente verde);
  3. dolore persistente nella zona interessata;
  4. il dito è molto gonfio e non si muove bene;
  5. c’è dolore doloroso, che viene sostituito da acuto con qualsiasi movimento.

Questi sintomi indicano che è urgentemente necessario un medico.

Le cose sono molto più serie quando compaiono strisce rosse sul braccio o sull’avambraccio e ti senti caldo o nauseato. L’infezione può portare a sepsi (avvelenamento del sangue). In tali casi, è necessaria un’assistenza medica urgente.

Di solito l’unghia viene completamente rinnovata entro sei mesi – un anno.

Danni alle unghie dopo la rimozione dello smalto gel

Per coloro che sono preoccupati per il problema della manicure con un infortunio all’unghia, c’è una risposta ambigua. Si consiglia di utilizzare prima un rinforzante per unghie per proteggere la placca. Se la ferita è guarita, il rivestimento di vernice è l’ideale.

Lesioni all’unghia dopo aver rimosso lo smalto gel sono molto probabili se si rimuove il prodotto da soli. Pertanto, non puoi:

  • Scegli il gel o prova a strapparlo via da solo;
  • Macina i resti del gel con una lima per manicure;
  • Strappalo con movimenti bruschi (così puoi rimanere senza un chiodo).

In generale, i dermatologi sono estremamente disapprovati per le procedure di estensione delle unghie. Raccomandano di evitare i saloni per unghie e lo smalto gel. Nel salone, puoi prendere un’infezione o un fungo (onicolisi), le unghie diventano più sottili e più vulnerabili. Sebbene lo smalto gel stesso sia innocuo.

Quando consultare un medico?

Ci sono alcune cose a cui prestare attenzione e consultare immediatamente un medico:

  1. Mancanza di flusso sanguigno. Premere sulla parte non danneggiata dell’unghia o del dito. Se l’area diventa bianca e poi rosa entro pochi secondi quando rilasci la pressione, il riempimento capillare è buono. Ciò significa che il sangue scorre ancora. In caso contrario, è necessario consultare un medico.
  2. Perdita di sensibilità. Dovresti anche toccare la punta del dito per assicurarti di poter ancora sentire l’area. Finché senti tutto, probabilmente non hai danni ai nervi.
  3. Colori insoliti a portata di mano. La pelle sulla punta del dito non dovrebbe essere blu o bianca: questo è un segno che devi consultare un medico.
  4. Molto sangue sotto la lamina ungueale. Poiché i lividi di grandi dimensioni aumentano il rischio di un distacco delle unghie, i medici spesso “pompano” il sangue accumulato praticando un piccolo foro nella lamina ungueale.
  5. Lesione della matrice ungueale. Questo è il tessuto alla base dell’unghia dove cresce l’unghia. Poiché il danno alla matrice dell’unghia può portare a una strana crescita delle unghie per il resto della tua vita, dovresti lasciare che un professionista valuti quanto sia grave.
Unghia contusa o unghia del piede, cosa fare e come trattareultima modifica: 2024-06-13T11:56:36+02:00da eldonis032

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.