Nessuna energia Dai un’occhiata a queste 4 vitamine rare

Trasformare il cibo in energia (ATP) non è un processo facile. Permettetemi di ricordarvi che l’energia viene prodotta nelle “stazioni energetiche” che si trovano in quasi tutte le cellule, si chiamano mitocondri. Affinché i mitocondri funzionino, devono essere soddisfatte un gran numero di condizioni. Uno di questi è la presenza di cofattori e coenzimi, molti dei quali sono vitamine e loro derivati. A causa della carenza di queste vitamine, la rete energetica fallisce.

Questo, in primo luogo, porta al fatto che l’energia non viene prodotta e noi, di conseguenza, siamo senza energia. In secondo luogo, un’interruzione del trasportatore porta alla formazione di un gran numero di radicali liberi. E questo è un fattore nello sviluppo di molte malattie e accelera l’invecchiamento.

Quindi, quattro dei migliori! Le vitamine più scarse e più energetiche e dove trovarle:

Tiamina (vitamina B1)

Vorrei dire che la tiamina è la più importante, poiché tutto inizia con essa. Se non c’è, il combustibile a base di carboidrati non entrerà nei mitocondri e non si potrà più parlare di energia. La tiamina è essenziale per ottenere energia dai carboidrati.

La tiamina è spesso un problema. In primo luogo, le sue fonti non sono le più popolari e hanno le loro sfumature. Ad esempio, è abbondante in semi, noci, legumi e cereali. Questi sono alimenti nella lista grigia a causa del loro contenuto di antinutrienti. La tiamina si trova anche nella carne rossa e negli organi animali. Ma è molto instabile e viene distrutto dal trattamento termico. Inoltre, alcuni alimenti, come tè, caffè, pesce e crostacei, contengono tiaminasi, enzimi che scompongono la tiamina. Ecco un compito davvero difficile: ottenere abbastanza tiamina!

!La scarsità è molto comune.

Cosa fare: se c’è una carenza, prendilo come integratore.

Riboflavina (vitamina B2)

“Orange vitamin” – è lui che colora le compresse multivitaminiche e l’urina in un allegro colore arancione. Senza abbastanza riboflavina, né i carboidrati, né i grassi, né le proteine possono essere convertiti in energia! È alla base di due coenzimi: FMN e FAD sono molecole simili al NAD, sono coinvolte in molti processi e sono ugualmente importanti per la produzione di energia. Il suo vantaggio è che è stabile al calore e, oltre alla carne e agli organi animali, si trova, ad esempio, nella ricotta e nel formaggio.

!La carenza è molto comune, soprattutto tra i vegani.

Cosa fare: se c’è una carenza, prendilo come integratore.

Niacina (vitamina B3)

La niacina è uno dei precursori del NAD. Nei mitocondri nella respirazione cellulare, il NAD+ è coinvolto praticamente in tutte le reazioni che richiedono il trasferimento di elettroni. È semplicemente insostituibile.

La niacina è una “vitamina predatrice”. Non è così facile da trovare per i vegetariani. Le sue fonti affidabili sono la carne e gli organi animali. Di origine vegetale, è abbastanza abbondante nelle arachidi. Ma il consumo regolare di arachidi ha una serie di punti negativi. Inoltre, la niacina può essere sintetizzata nel corpo dall’amminoacido triptofano. Quello da cui vengono sintetizzate anche la serotonina e la melatonina. Sebbene non sia così semplice, non dovrebbe essere escluso.

Le fonti di triptofano sono tacchino, banane, calamari, formaggio.

! Coloro che non mangiano carne rischiano di essere carenti di vitamina B3.

Cosa fare: In questo caso, puoi inserirlo sotto forma di supplementi nei corsi brevi. Non solo sotto forma di niacina, ma sotto forma di NMN e NMR, gli immediati precursori del NAD.

Cobalamina (vitamina B12)

La vitamina B12 viene consumata molto e ne hai bisogno in abbondanza. Tuttavia, è una vitamina molto complessa. E nella sua struttura è complesso, perché per la sua attivazione sono necessarie una serie di condizioni. Ad esempio la presenza di cobalto, la normale acidità del succo gastrico, con cui molti hanno problemi. Inoltre, ci sono frequenti problemi con l’assorbimento e la sua carenza nel cibo. Fonti affidabili di B12: carne, pesce, frutti di mare, uova, latticini. Il cibo vegetariano ne è praticamente privo.

!Si può dire con certezza che tutti i vegetariani sono carenti di vitamina B12. Anche persone con bassa acidità, che assumono statine e PPI, persone con più di 60 anni, con Helicobacter pylori, ecc.

Cosa fare: prendi integratori di vitamina B12 attiva.

Vale la pena dire che le esigenze dei mitocondri non si limitano a queste quattro vitamine. Parleremo di cos’altro è necessario per il lavoro dei mitocondri e dei modi per migliorare la bioenergia cellulare al corso Biohacking Upgrade Mitochondria dal 13 al 20 marzo.

Nessuna energia Dai un’occhiata a queste 4 vitamine rareultima modifica: 2024-07-10T12:33:36+02:00da eldonis032

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.