Aggiornamento in Oculistica by Xagena

OftalmologiaOnline.net

OftalmologiaOnline.net

Oftalmologia, Le novità in Oftlamologia. OftalmologiaOnline.net fornisce informazioni e aggiornamenti sulle Malattie oculari.

 

Oftalmologia News

Uveite anteriore da citomegalovirus: caratteristiche …

Focus

Rischio di fratture a seguito di intervento per la cataratta. La …

Pegaptanib

Risultati ricerca per “Pegaptanib”. Bevacizumab per la …

Dolore corneale

Il Topiramato nel trattamento del dolore corneale cronico. Uno …

Edema maculare diabetico

Efficacia di Ranibizumab in occhi con edema maculare diabetico …

Retinopatia diabetica

Risultati ricerca per “Retinopatia diabetica proliferante …

Radioterapia con placche per

Radioterapia con placche per melanoma del iride residuo o …

Secchezza oculare

Maggiore incidenza di danni alla superficie oculare e di …

Cataratta

Poco si sa circa l’associazione tra intervento per la cataratta e il …

Bevacizumab intravitreale

Bevacizumab intravitreale per la retinopatia della prematurità …

Teprotumumab migliora significativamente la proptosi nella malattia dell’occhio tiroideo

Lo studio di fase 3, OPTIC, ha mostrato che i pazienti con malattia dell’occhio tiroideo trattati con Teprotumumab presentano una riduzione significativa della proptosi rispetto a quelli trattati con …


 

Efficacia clinica della terapia intravitreale con Ranibizumab versus Aflibercept vs Bevacizumab per edema maculare secondario a occlusione della vena centrale della retina

L’efficacia clinica comparativa di Ranibizumab ( Lucentis ), Aflibercept ( Eylea ) e Bevacizumab ( Avastin ) per la gestione dell’edema maculare dovuto all’occlusione della vena centrale della retina …


 

Associazione tra cambiamento nell’acuità visiva e cambiamento nello spessore del sottocampo centrale durante trattamento dell’edema maculare diabetico nei pazienti assegnati a Aflibercept, Bevacizumab o Ranibizumab

La determinazione dello spessore del sottocampo centrale ( CST ) secondo la tomografia a coerenza ottica ( OCT ) è una misura oggettiva e l’acuità visiva è una misura soggettiva. Pertanto, l’uso dei c …


 

Confronto tra Metotrexato e Micofenolato mofetile in monoterapia per il controllo delle malattie infiammatorie oculari non-infettive

È stato confrontato Micofenolato mofetile ( MMF ) con Metotrexato ( MTX ) come terapia di risparmio di corticosteroidi per le malattie infiammatorie oculari mediante una analisi retrospettiva dei dati …


 

Esiti della funzione visiva riportati dal paziente dopo la terapia anti-VEGF per edema maculare causato da occlusione venosa centrale della retina o dell’emiretina

La terapia anti-fattore di crescita endoteliale vascolare ( anti-VEGF ) è il trattamento di prima linea standard di cura per l’edema maculare associato all’occlusione della vena centrale della retina …


 

Androgeni transdermici nei pazienti con occhio secco associato a carenza di androgeni

Sono state valutate l’efficacia, la sicurezza e la qualità di vita ( QOL ) degli androgeni transdermici nel trattamento dei pazienti con secchezza oculare associata a deficit di androgeni in uno studi …


 

Tocilizumab, un anti-recettore IL6, nell’edema maculare cistoide uveitico refrattario e non-infettivo

L’edema maculare cistoide ( CME ) è una delle principali cause di cecità. Sono state valutate l’efficacia e la sicurezza di Tocilizumab ( RoActemra ) nell’edema maculare cistoide refrattario in una se …


 

Conbercept per il trattamento della degenerazione maculare neovascolare correlata all’età: studio PHOENIX

La degenerazione maculare correlata all’età ( AMD ) può causare una perdita irreversibile della vista che porta alla cecità. Sono state valutate l’efficacia e la sicurezza delle iniezioni intravitre …


 

Intervallo di dosaggio esteso ogni 12 settimane o più con Aflibercept e Ranibizumab per via intravitreale nella degenerazione maculare neovascolare senile: analisi post hoc degli studi VIEW

Sono stati valutati gli esiti e le caratteristiche della malattia oculare con degenerazione maculare senile neovascolare che hanno ricevuto una iniezione intravitreale di Aflibercept ( Eylea ) e Ranib …


 

Fattori associati a variazioni della acuità visiva e dello spessore del sottocampo centrale nel trattamento dell’edema maculare diabetico con terapia anti-VEGF

L’identificazione dei fattori associati all’entità dei benefici del trattamento con la terapia anti-fattore di crescita dell’endotelio vascolare ( anti-VEGF ) per l’edema maculare diabetico ( DME ) pu …


 

Effetto di Ranibizumab e Aflibercept sulla migliore acuità visiva corretta nel trattamento esteso della degenerazione maculare neovascolare correlata all’età

È stato condotto il primo studio clinico randomizzato di confronto tra gli esiti visivi e i carichi di iniezione tra Ranibizumab ( Lucentis ) e Aflibercept ( Eylea ) usando un identico regime di tratt …


 

Esiti a 12 mesi dopo modifica del trattamento al mese 6 tra i responder scarsi ad Aflibercept o Bevacizumab negli occhi con edema maculare secondario a occlusione della vena centrale o emiretinica: analisi secondaria dello studio SCORE2

Sono necessarie informazioni per valutare la commutazione del trattamento negli occhi con una scarsa risposta a 6 mesi di somministrazione mensile di Aflibercept ( Eylea ) o Bevacizumab per edema macu …


 

Effetto della gestione iniziale con Aflibercept versus fotocoagulazione laser versus osservazione sulla perdita della vista tra i pazienti con edema maculare diabetico che coinvolge il centro della macula e una buona acuità visiva

Le iniezioni intravitreali di agenti anti-VEGF ( fattore di crescita dell’endotelio vasale ) sono efficaci nel trattamento dell’edema maculare diabetico ( DME ) che coinvolge il centro della macula ( …


 

Ottimizzazione riuscita della terapia con Adalimumab nella uveite refrattaria dovuta alla malattia di Behçet

Sono stati valutati efficacia, sicurezza e rapporto costo-efficacia dell’ottimizzazione della terapia con Adalimumab ( Humira ) in una vasta serie di pazienti con uveite dovuta alla malattia di Behçet …


 

Cenegermin, un fattore di crescita nervoso umano ricombinante, per la cheratite neurotrofica

E’ stata valutata la sicurezza e l’efficacia del fattore di crescita nervoso umano ricombinante topico ( rhNGF, Cenegermin, Oxervate ) per il trattamento della cheratite neurotrofica da moderata a gra …

Aggiornamento in Oculistica by Xagenaultima modifica: 2020-02-02T12:24:00+01:00da tiberis1

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.