COVID: la situazione in Europa sta peggiorando nonostante la vaccinazione

COVID.2

La quarta ondata di coronavirus in Belgio è iniziata, ha affermato il Ministro della salute Vandenbroucke. I numeri non sono buoni

Una quarta ondata di coronavirus è iniziata in Belgio, ha dichiarato il Ministro della Sanità Frank Vandenbroucke in un’intervista all’emittente belga VRT.

“I numeri non sono buoni. Siamo chiaramente in una quarta ondata. C’era da aspettarselo, vedremo un aumento molto netto dei numeri nei prossimi giorni”, ha affermato. “Purtroppo, ci sarà anche un forte aumento del numero di ricoveri ospedalieri. Dovremo prepararci per affrontare la quarta ondata”.

Vandenbroucke ha invitato ad ampliare l’uso del cosiddetto Covid Safe Ticket, il pass di immunità al coronavirus del Belgio, a riportare le mascherine negli spazi pubblici e vuole rendere obbligatorio il telelavoro in tutte le regioni, con l’avvicinarsi della stagione influenzale.

Ha aggiunto che rendere obbligatoria la vaccinazione per gli operatori sanitari era ancora nell’agenda del governo, con un disegno di legge che dovrebbe essere votato “prima di Natale”.

I commenti di Vandenbroucke arrivano mentre il numero di nuovi casi e ricoveri ospedalieri in Belgio è in aumento. Negli ultimi 7 giorni, il numero di nuovi casi è aumentato del 53%, mentre anche i ricoveri ospedalieri sono aumentati del 53%.

Il 74% dei belgi è stato completamente vaccinato.

Fonte: https://www.politico.eu/article/belgium-entering-fourth-wave-of-coronavirus-warns-health-minister/

Germania: l’Agenzia sanitaria prevede un picco invernale nei casi di COVID – Il Robert Koch Institute ha avvertito che dopo mesi di numeri in calo, i casi sono ora di nuovo in forte aumento

L’Istituto tedesco per le malattie infettive, il Robert Koch Institute ( RKI ), ha avvertito che la Germania dovrebbe aspettarsi un altro picco di casi COVID-19 per il resto dell’autunno e dell’inverno dopo mesi di numeri in calo.

L’Istituto RKI ha affermato che ci sono stati aumenti preoccupanti dei casi di coronavirus nelle case di cura, anche tra i vaccinati, poiché coloro che sono anziani e hanno condizioni preesistenti sono ancora a maggior rischio per la malattia.

Hanno emesso una raccomandazione affinché i grandi assembramenti senza mascherina continuino a essere evitati a tutti i costi, in particolare al chiuso.

Per la prima volta dall’inizio di maggio, l’incidenza a 7 giorni tra le persone di età pari o superiore a 90 anni è aumentata di oltre 50 la scorsa settimana. Per l’intera Germania il tasso di incidenza a 7 giorni si è attestato a 85.6 per 100.000 residenti, rispetto agli 80.4 del giorno prima e a 67 di una settimana fa.

Anche se i ricoveri ospedalieri tra i sani e i vaccinati sono rimasti relativamente bassi, i bambini troppo piccoli per essere vaccinati stanno venendo sempre più colpiti dal COVID-19.

Qualche giorno fa il ministro della Sanità Jens Spahn aveva dichiarato che avrebbe lasciato scadere lo stato di emergenza il 25 novembre, lasciando ai singoli Lander la decisione di quali misure applicare.

Fonte: AFP

Fonte: https://www.dw.com/en/germany-health-agency-forecasts-winter-spike-in-covid-cases/a-59582983

COVID: la situazione in Europa sta peggiorando nonostante la vaccinazioneultima modifica: 2021-11-01T19:34:51+01:00da tiberis1

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.