Aggiornamenti in Obesiologia by Xagena – Obesità & Sovrappeso

Metabolismo.net

 

La Sibutramina più efficace del placebo nel ridurre il peso e l’indice BMI negli adolescenti obesi

Ricercatori del Sibutramine Adolescent Study Group hanno valutato l’effetto della Sibutramina ( Meridia/Reductil ) nel ridurre il peso corporeo rispetto al placebo negli adolescenti obesi che st …


 

Studio XENDOS: Orlistat riduce l’incidenza di diabete soprattutto nei soggetti con alterata tolleranza al glucosio al basale

Lo studio XENDOS ( Xenical in the Prevention of Diabetes in Obese Subjects ) ha visto la partecipazione di 3305 soggetti con alterata o normale tolleranza al glucosio. I pazienti sono stati assegnati …


 

Effetti del Rimonabant a 2 anni sul peso corporeo e sui fattori di rischio cardiometabolici nei pazienti obesi o in sovrappeso

Rimonabant ( Acomplia ), un bloccante selettivo del recettore CB1, può ridurre il peso corporeo e migliorare i fattori di rischio cardiometabolici nei pazienti in sovrappeso o obesi. I Ricercat …


 

Maggiore perdita di peso associando al trattamento farmacologico il cambiamento dello stile di vita nei pazienti in sovrappeso ed obesi

Uno studio, condotto da Ricercatori della Pennsylvania University, ha confrontato il solo trattamento farmacologico dell’obesità con la terapia combinata, farmaco in associazione a cambia …


 

Ossintomodulina per via sottocutanea riduce il peso corporeo nei soggetti obesi o in sovrappeso

Uno studio, condotto presso l’Hammersmith Hospital di Londra, ha valutato l’effetto della somministrazione per via sottocutanea dell’Ossintomodulina sul peso corporeo in soggetti obe …


 

Effetto della Sibutramina sulla riduzione del peso e sul controllo glicemico nei pazienti obesi con diabete di tipo 2

Ricercatori dell’Università di Padova hanno compiuto una meta-analisi di studi clinici controllati, randomizzati sugli effetti della Sibutramina ( Reductil / Meridia ) sulla perdita di pe …


 

Trattamento farmacologico dell’obesità

Ricercatori del Southern California Evidence-Based Practice Center del RAND Health Division a Santa Monica hanno valutato l’efficacia e la sicurezza dei farmaci per la perdita di peso dai dati d …


 

Rimonabant riduce il peso corporeo ed i fattori di rischio cardiovascolare nei pazienti in sovrappeso

Nei modelli animali, il blocco del recettore dei cannabinoidi 1 ( CB1 ) produce un fenotipo magro, resistente all’obesità indotta dalla dieta ed alla dislipidemia associata.I Ricercatori …


 

Studio RIO-North America: riduzione di peso con Rimonabant, un bloccante dei recettori CB1

Lo studio RIO-North America ( Rimonabant In Obesity – North America Trial ) ha coinvolto 3.040 pazienti, ed è stato condotto in 72 Centri degli Stati Uniti ed in 8 Centri in Canada.I pazi …


 

PYY3-36 riduce l’apporto calorico ed il peso corporeo nei pazienti obesi

Il peptide YY ( PYY ) è un ormone che inibisce l’assunzione del cibo.PYY è prodotto da cellule endocrine specializzate ( cellule L ) nell’intestino dopo l’ingestione di …


 

Farmaci psicotropi nel trattamento dell’obesità

Sebbene i farmaci psicotropi non siano approvati per il trattamento dell’obesità, essi vengono utilizzati nella pratica clinica. Non esistono ad oggi studi clinici di ampie dimensioni ch …


 

Modesta riduzione di peso dopo assunzione di Fluoxetina, Orlistat o Sibutramina nei pazienti con diabete di tipo 2

Uno studio, coordinato dal National Center for Chronic Disease Prevention and Health Promotion dei CDC di Atlanta, ha valutato l’efficacia della farmacoterapia nella perdita di peso nei pazienti …


 

Studio XENDOS: Orlistat associato a cambiamenti dello stile di vita riduce l’incidenza di diabete di tipo 2 nei pazienti obesi

Il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2 è strettamente associato alla presenza ed alla durata del sovrappeso e dell’obesità.I cambiamenti dello stile di vita hanno dimostrato di ridurre l’incide …


 

Una modesta perdita di peso è associata a cambiamenti favorevoli nei livelli plasmatici di adipocitochine

Una modesta perdita di peso, se mantenuta, è associata a significativi benefici metabolici e a riduzione del rischio cardiovascolare. Il tessuto adiposo secerne citochine, che sono ritenute co …


 

Inibizione dell’assunzione di cibo nei soggetti obesi dopo infusione del peptide YY3-36

La somministrazione di PYY3-36, un frammento dell’ormone intestinale, in soggetti di peso normale , produce una riduzione dell’appetito e dell’assunzione di cibo. Ricercatori ingl …

Aggiornamenti in Obesiologia by Xagena – Obesità & Sovrappesoultima modifica: 2022-01-04T23:15:07+01:00da tiberis1