Gastroenterologia:aggiornamenti ed informazioni sulle novità terapeutiche by Xagena

Gastroenterologia

Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Gli inibitori della pompa protonica correlati a un aumentato rischio di malattia renale cronica

L’uso regolare dei farmaci antiacidi della classe degli inibitori della pompa protonica sembra essere correlato alla malattia renale cronica. Tuttavia, sono necessari ulteriori studi per determinare …


Malattia di Crohn: più della metà dei pazienti ha presentato risposte cliniche dopo sei settimane di trattamento con Ustekinumab

Uno studio multicentrico di fase 3 ha mostrato che l’anticorpo monoclonale Ustekinumab ( Stelara ) è grado di indurre in modo risposta clinica e remissione in una coorte di pazienti con malattia di C …

Gastrobase.it

Efficacia del regime 3D di Abbvie con Ribavirina senza Interferone nei pazienti con infezione da HCV, precedentemente non-trattati, e senza cirrosi

Lo studio SAPPHIRE-I ha mostrato che un regime terapeutico di 12 settimane, costituito da ABT-450 con Ritonavir, Ombitasvir e Dasabuvir in associazione con Ribavirina, è risultato molto efficace e as …


Vedolizumab appare più efficace nella colite ulcerosa e meno nella malattia di Crohn

Vedolizumab ( Entyvio ) è un anticorpo monoclonale umanizzato che inibisce l’adesione e la migrazione dei leucociti nel tratto gastrointestinale impedendo alla subunità della integrina alfa4beta7 di l …

Mediexplorer.it

Agonisti del recettore GC-C: sicurezza ed efficacia della Plecanatide nel trattamento della stipsi cronica idiopatica

Uno studio multicentrico ha dimostrato l’efficacia della Plecanatide, un nuovo farmaco che mima gli effetti di un peptide che regola i liquidi gastrointestinali, negli adulti con stipsi cronica idiopa …

Gastroenterologia:aggiornamenti ed informazioni sulla novità terapeutiche by Xagena

Gastroenterologia

Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Assunzione di fibre e sviluppo di malattie infiammatorie intestinali

Mancano studi di coorte prospettici basati sulla popolazione che abbiano valutato la relazione tra assunzione di fibre e lo sviluppo di malattie infiammatorie intestinali. E’ stata, pertanto, stud …


Malattia infiammatoria intestinale: rilevanza della carenza di vitamina e ferro

Le carenze di vitamine e ferro sono comuni nei pazienti con malattia infiammatoria intestinale ( IBD ) a causa della infiammazione cronica intestinale, aumento della domanda, o restrizioni dietetiche. …

Gastrobase.it


Rischio di tumori gastrointestinali nei pazienti con fibrosi cistica

La gestione e l’aspettativa di vita dei pazienti con fibrosi cistica sono migliorate sostanzialmente negli ultimi tre decenni, il che ha portato a un aumento del numero di questi pazienti con diagnosi …


Trapianto di microbiota fecale versus placebo per la sindrome dell’intestino irritabile da moderata a grave

La sindrome dell’intestino irritabile ( IBS ) è una condizione comune caratterizzata da dolore addominale, gonfiore e scarsa qualità di vita. La sindrome dell’intestino irritabile potrebbe essere cau …

Gastroenterologia Xagena


Esiti a lungo termine dei pazienti con risposta clinica completa dopo trattamento neoadiuvante per cancro del retto

La strategia di osservazione e attesa ( watch and wait; W&W ) nei pazienti con tumore del retto che ottengono una risposta clinica completa ( cCR ) dopo la terapia neoadiuvante è nuova e offre ai …

Aggiornamenti sulla Malattia di Crohn by Xagena

CrohnOnline.net

ALERT Crohn !

Top News / Nuovo trattamento per la malattia di Crohn

Malattia di Crohn attiva: Mongersen produce miglioramento endoscopico e risposta clinica

I risultati ad interim di uno studio di fase 1b hanno mostrato che il trattamento per 12 settimane con Mongersen ha prodotto miglioramento endoscopico, risposta clinica e remissione nei pazienti con m …

News

Gestione della malattia di Crohn dopo resezione intestinale

La maggior parte dei pazienti con malattia di Crohn ha bisogno di una resezione intestinale, ma la maggior parte di questi pazienti andrà successivamente incontro a una recidiva della malattia con nec …

Pazienti con malattia di Crohn: la terapia con Adalimumab ha un effetto benefico sul metabolismo osseo

Infliximab ( Remicade ) ha dimostrato di avere effetti benefici sul metabolismo osseo nei pazienti con malattia di Crohn ( CD ), anche se l’esatto meccanismo non è stato ancora completamente chiarito.