Long COVID: bassa incidenza con la variante Omicron rispetto alla variante Delta del virus SARS-CoV-2

Long COVID

Ridotta probabilità di sviluppare il Long Covid con la variante Omicron rispetto alla variante Delta

I ricercatori del King’s College London hanno evidenziato che la variante Omicron del virus SARS-CoV-2 appare meno probabile che dia vita alla sindrome definita Long COVID.

Queste conclusioni sono tratte dal confronto tra le infezioni durante la predominanza della variante Omicron rispetto alla variante Delta.

I ricercatori hanno fatto uso dei dati raccolti da ZOE COVID Study, e li hanno confrontati con i dati di 56.003 casi di COVID in soggetti adulti nel Regno Unito, con risultati positivi per la prima volta tra il 20 dicembre 2021 e il 9 marzo 2022, quando Omicron era il ceppo dominante con 41.361 casi risultati positivi per la prima volta tra il 1 giugno 2021 e il 27 novembre 2021, quando la variante Delta era dominante.

Il Long Covid viene definito dalle lineeguida NICE ( National Institute for Health and Care Excellence ) come sindrome con sintomi correlati al COVID nuovi o persistenti per 4 settimane o più dopo l’inizio della malattia.

I sintomi includono: affaticamento, mancanza di respiro, perdita di concentrazione e dolore articolare. I sintomi possono influenzare negativamente le attività quotidiane e in alcuni casi possono essere gravemente limitanti

La probabilità di sperimentare il Long COVID era il 20-50% in meno con la variante Omicron rispetto alla variante Delta, a seconda dell’età e del tempo trascorso dalla vaccinazione.

Il Long COVID ha colpito il 4.4% dei casi di malattia causata dalla variante Omicron, rispetto al 10.8% dei casi Delta.

Fonte: The Lancet, 2022

 

Infettivologia.net

Malattie infettive :: Infettivologia.net

INFETTIVOLOGIA, INFETTIVOLOGIA NEWS, INFETTIVOLOGIA NEWSLETTER, XAGENA NEWS, NEWS IN MEDICINE, MEDICINE AZ GUIDE, AZ GUIDE MEDICINE, NEWSLETTER INFETTIVOLOGIA, NEWSLETTER MALATTIE INFETTIVE, TERAPIA :: MALATTIE INFETTIVE, FARMACI PER LE MALATTIE INFETTIVE :: ANTIBIOTICI NEWSLETTER, ANTIMICOTICI NEWSLETTER, AGGIORNAMENTI SUGLI ANTIBIOTICI, NOVITÀ IN TERAPIA DELLE MALATTIE INFETTIVE, MALATTIE INFETTIVE NEWSLETTER,AGGIORNAMENTI :: MALATTIE INFETTIVE, 

Infezione da HPV

Negli Stati Uniti, la sieroprevalenza della infezione …

Clostridium difficile

Infezione da Clostridium difficile acquisita in ospedale e …

Infezione da HBV

Infezione da HBV e rischio di colangiocarcinoma intraepatico …

Infezione da HSV

Circoncisione maschile nella prevenzione dell’infezione da …

Farmaci

Metronidazolo per il trattamento della dientamebiasi nei bambini …

Infezione genitale

Frequenza e fattori di rischio per infezione genitale cancerogena …

Infezione da HCV

Esiste una relazione tra infezioni da HIV, HCV e HBV tra i …

Efavirenz

Raltegravir: stessa efficacia di Efavirenz nella riduzione del …

Infezione da HIV

Sono stati studiati i correlati di infezione da HIV ( human …

Infezioni da batteri

Prevalenza e fattori di rischio delle infezioni da batteri …

Aggiornamento in Infettivologia by Xagena

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

COVID-19: Operatori sanitari vaccinati & Infezioni breakthrough 

Nonostante l’elevata efficacia del vaccino a RNA messaggero ( mRNA ) BNT162b2 ( Pfizer – BioNTech ) contro il virus SARS-CoV-2, sono state segnalate rare infezioni breakthrough ( post-vaccino ), comprese le infezioni tra gli operatori sanitari.
Sono necessari dati per caratterizzare queste infezioni e definire le correlazioni tra innovazione e infettività.
Nel più grande Centro medico in Israele, sono state identificate le infezioni di persone vaccinate eseguendo valutazioni approfondite degli operatori sanitari che erano sintomatici ( compresi sintomi lievi ) o che erano stati esposti a infezioni note. ( CONTINUA SU INFETTIVOLOGIA.NET )
 Infettivologia.net

Infettivologia News

www.infettivologia.net
Malattie infettive – Novità in Infettivologia. Infettivologia.net fornisce informazioni e aggiornamenti sulle Malattie infettive.

More Links

Gsk Infettivologia. Xagena Mappa. Xagena … More Links. 2019 …

Scabbia

Malattie infettive – Novità in Infettivologia. Infettivologia.net …

Efavirenz

Risultati ricerca per “Efavirenz”. Il farmaco antiretrovirale …

Legionella

Malattie infettive – Novità in Infettivologia. Infettivologia.net …

Micosi.net

Malattie infettive – Novità in Infettivologia. Infettivologia.net …

Cotrimoxazolo

Malattie infettive – Novità in Infettivologia. Infettivologia.net …

Infezioni

Malattie infettive – Novità in Infettivologia. Infettivologia.net …

Lopinavir

Malattie infettive – Novità in Infettivologia. Infettivologia.net …

Tigeciclina

Malattie infettive – Novità in Infettivologia. Infettivologia.net …

Leptospirosi

Malattie infettive – Novità in Infettivologia. Infettivologia.net …

Nino Cartabellotta, Fondazione GIMBE: “ Incartati sul Green Pass: ora siamo in un loop molto poco scientifico – Uno strumento che limita le libertà non può avere durata illimitata ”

Cartabellotta.Nino

Nino Cartabellotta della Fondazione GIMBE in un’intervista rilasciata al Fatto Quotidiano ha chiesto che il Green pass abbia durata limitata. Cartabellotta nota prima di tutto che l’Europa va in ordine sparso sulle restrizioni: « Desiderio sociale, gestione sanitaria e decisioni politiche iniziano a disallinearsi tra i vari Paesi, dove valori differenti possono condizionare le scelte. In Italia trovo un po’ stucchevole il dibattito, in fondo stiamo superando la quarta ondata senza aver chiuso quasi nulla e chi è vaccinato con tre dosi non ha alcuna limitazione. In ogni caso, oggi la “voglia di allentare” stride con oltre 2.7 milioni di positivi che hanno portato a un lockdown di fatto ( senza ristori ) ».

Secondo Cartabellotta: « Il Green Pass deve avere una scadenza, idealmente allineata con la durata della protezione vaccinale. Ma visto che l’EMA ( Agenzia regolatoria europea ), in assenza di dati, non raccomanda la quarta dose per la popolazione generale, siamo entrati in un loop da cui non si può uscire facendo riferimento a evidenze scientifiche. Inoltre, dal punto di vista giuridico, uno strumento che limita le libertà non può avere durata illimitata, la temporaneità è un principio base ». ( Fonte: Open; LINK )

Infettivologia.net

 

Infettivologia News

https://www.infettivologia.net
Malattie infettive – Novità in InfettivologiaInfettivologia.net fornisce informazioni e aggiornamenti sulle Malattie infettive.

Tigeciclina

Malattie infettive – Novità in Infettivologia. Infettivologia.net …

Ridinilazolo

L’infezione da Clostridium difficile è l’infezione più comunemente …

Candida

Malattie infettive – Novità in Infettivologia. Infettivologia.net …

More links Infettivologia

Malattie infettive – Novità in Infettivologia. Infettivologia.net …

Infezione da SARS-CoV-2

I coronavirus colpiscono principalmente il sistema …

Poliovirus

La poliomielite è un’infezione prodotta dai poliovirus , virus a …

Tamiflu

L’influenza è una malattia provocata dai virus influenzali …

Infettivologia Farmaci

L’infezione da Citomegalovirus ( CMV ) è una delle principali …

Prevymis

I risultati di uno studio clinico, coordinato da ricercatori del …

Dolutegravir

L’Agenzia regolatoria degli Stati Uniti, FDA ( Food and Drug …

COVID, dalla Francia alla Germania: allentamento delle restrizioni. L’Italia in controtendenza

Gran Bretagna.2

Dalla Francia alla Germania passando per la Norvegia sono diversi i Paesi che stanno allentando o si apprestano ad allentare le misure anti-COVID. In Gran Bretagna già dallo scorso 27 gennaio non c’è più l’obbligo di indossare le mascherine. E, sempre dalla stessa data, il lavoro a distanza non verrà più raccomandato ufficialmente e il Green pass sanitario non sarà più necessario per accedere ai locali e partecipare ai grandi raduni. “Nel Paese in generale, continueremo a suggerire l’uso di mascherine in luoghi chiusi o affollati, in particolare dove si entra in contatto con persone che normalmente non si incontrano. Ma ci fideremo del giudizio del popolo britannico e non criminalizzeremo più chi sceglie di non indossarne una”, ha dichiarato il premier britannico Boris Johnson

Fonte: ADNKronos: LINK: https://www.adnkronos.com/covid-dalla-francia-alla-germania-chi-allenta-le-restrizioni_3LF4oQ0TxVEnjuJSPuLJYQ

 

Infettivologia.net

 

Infettivologia News

www.infettivologia.net
Malattie infettive – Novità in Infettivologia. Infettivologia.net fornisce informazioni e aggiornamenti sulle Malattie infettive.

More Links

Gsk Infettivologia. Xagena Mappa. Xagena … More Links. 2019 …

Scabbia

Malattie infettive – Novità in Infettivologia. Infettivologia.net …

Efavirenz

Risultati ricerca per “Efavirenz”. Il farmaco antiretrovirale …

Legionella

Malattie infettive – Novità in Infettivologia. Infettivologia.net …

Micosi.net

Malattie infettive – Novità in Infettivologia. Infettivologia.net …

Cotrimoxazolo

Malattie infettive – Novità in Infettivologia. Infettivologia.net …

Infezioni

Malattie infettive – Novità in Infettivologia. Infettivologia.net …

Lopinavir

Malattie infettive – Novità in Infettivologia. Infettivologia.net …

Tigeciclina

Malattie infettive – Novità in Infettivologia. Infettivologia.net …

Leptospirosi

Malattie infettive – Novità in Infettivologia. Infettivologia.net …

Aggiornamento in Infettivologia: Terapia antitrombotica nei pazienti con COVID sintomatico

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Terapia antitrombotica nei pazienti con COVID sintomatico clinicamente stabile: setting ambulatoriale

I pazienti ricoverati gravemente malati con COVID-19 ricevono in genere una terapia antitrombotica, sebbene non siano stati stabiliti i rischi e i benefici di questo intervento tra i pazienti ambulatoriali con COVID-19.
Si è valutato se la terapia anticoagulante o antipiastrinica possa ridurre in modo sicuro i principali esiti cardiopolmonari avversi tra i pazienti ambulatoriali sintomatici ma clinicamente stabili con COVID-19.
Lo ACTIV-4B Outpatient Thrombosis Prevention Trial è stato progettato come studio a contatto minimo, adattivo, randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo per confrontare la terapia anticoagulante e antiaggregante tra 7.000 pazienti ambulatoriali sintomatici ma clinicamente stabili con COVID- 19.
CONTINUA SU INFETTIVOLOGIA.NET – LINK: https://www.infettivologia.net/articolo/effetto-della-terapia-antitrombotica-sugli-esiti-clinici-nei-pazienti-ambulatoriali-con-covid-19-sintomatico-clinicamente-stabile-studio-activ-4b

 

Infettivologia.net

Infettivologia News

https://www.infettivologia.net
Malattie infettive – Novità in InfettivologiaInfettivologia.net fornisce informazioni e aggiornamenti sulle Malattie infettive.

Candida

Malattie infettive – Novità in Infettivologia. Infettivologia.net …

Tamiflu

L’influenza è una malattia provocata dai virus influenzali …

Tigeciclina

Malattie infettive – Novità in Infettivologia. Infettivologia.net …

Infezione da SARS-CoV-2

Newsletter Xagena · Risultati ricerca per “Infezione da SARS …

Farmaci

Le proprietà antibatteriche, antinfiammatorie e antivirali …

Poliovirus

La poliomielite è un’infezione prodotta dai poliovirus , virus a …

Polmonite

Malattie infettive – Novità in Infettivologia. Infettivologia.net …

Sulfametossazolo

Malattie infettive – Novità in Infettivologia. Infettivologia.net …

Ridinilazolo

L’infezione da Clostridium difficile è l’infezione più comunemente …

More links Infettivologia

Malattie infettive – Novità in Infettivologia. Infettivologia.net …

Aggiornamento in Infettivologia: ACE inibitori & COVID

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

COVID-19: interruzione versus continuazione degli inibitori del sistema renina-angiotensina. Studio ACEI-COVID

L’ingresso del virus SARS-CoV-2 nelle cellule umane dipende dall’enzima di conversione dell’angiotensina 2 ( ACE2 ), che può essere sovraregolato dagli inibitori del sistema renina-angiotensina ( RAS ).
È stata esaminata l’ipotesi secondo cui l’interruzione del trattamento cronico con ACE-inibitori ( ACEI ) o bloccanti del recettore dell’angiotensina II ( ARB; sartani ) attenui il decorso della COVID-19 di recente insorgenza.
ACEI-COVID era uno studio a gruppi paralleli, randomizzato, controllato, in aperto, condotto in 35 Centri in Austria e Germania.
Sono stati arruolati pazienti di età pari o superiore a 18 anni che presentavano una recente infezione sintomatica da virus SARS-CoV-2 e venivano trattati cronicamente con inibitori ACE o sartani.
I pazienti sono stati assegnati in modo casuale all’interruzione o alla continuazione dell’inibizione di RAS per 30 giorni.

CONTINUA SU INFETTIVOLOGIA.NET – LINK: https://www.infettivologia.net/articolo/covid-19-interruzione-versus-continuazione-degli-inibitori-del-sistema-renina-angiotensina-studio-acei-covid

 

Infettivologia.net


Infettivologia News

https://www.infettivologia.net
Malattie infettive – Novità in InfettivologiaInfettivologia.net fornisce informazioni e aggiornamenti sulle Malattie infettive.

Candida

Malattie infettive – Novità in Infettivologia. Infettivologia.net …

Tigeciclina

Malattie infettive – Novità in Infettivologia. Infettivologia.net …

Farmaci

Le proprietà antibatteriche, antinfiammatorie e antivirali …

Ridinilazolo

L’infezione da Clostridium difficile è l’infezione più comunemente …

Polmonite

Malattie infettive – Novità in Infettivologia. Infettivologia.net …

Tamiflu

L’influenza è una malattia provocata dai virus influenzali …

Psicosi COVID a Milano: boom di telefonate per sintomi leggeri alla Guardia Medica e al 118

118

COVID A MILANO: ambulanze e guardia medica sotto assedio. « Boom di telefonate per sintomi leggeri »

Raddoppiate le telefonate: quasi 6 mila al giorno. « I cittadini lasciati senza risposta da medici di base e Ats ». Servizi di emergenza sotto pressione, pochissimi gli equipaggi liberi per le emergenze. Debutta la «centrale bis » per dirottare i pazienti non gravi

Le situazioni tipo sono due. Al 118: « Persone che chiamano con sintomi Covid spesso lievi, ma che non hanno risposte dai medici di base. Spesso sono preoccupate, e non sapendo a chi rivolgersi chiamano il numero di emergenza ». Risultato: l’Areu di Milano ha praticamente da giorni le ambulanze occupate a pieno regime, con pochissimi equipaggi liberi per le emergenze.

Il sistema informatico della guardia medica può gestire un massimo di 200 chiamate in corso o in attesa, questo potenziale di ricezione è continuamente saturo. Ecco perché a volte cade la linea. E perché il servizio sta arrivando a gestire anche 6mila richieste al giorno, quasi il doppio della media.

Fonte: Corriere – LINK: https://milano.corriere.it/notizie/cronaca/22_gennaio_07/covid-milano-ambulanze-guardia-medica-sotto-assedio-boom-telefonate-sintomi-leggeri-bb284d92-6f25-11ec-97e0-94289cfbf176.shtml

Infettivologia.net

Infettivologia News

https://www.infettivologia.net
Malattie infettive – Novità in InfettivologiaInfettivologia.net fornisce informazioni e aggiornamenti sulle Malattie infettive.

Candida

Malattie infettive – Novità in Infettivologia. Infettivologia.net …

Tigeciclina

Malattie infettive – Novità in Infettivologia. Infettivologia.net …

Farmaci

Le proprietà antibatteriche, antinfiammatorie e antivirali …

Polmonite

Malattie infettive – Novità in Infettivologia. Infettivologia.net …

Ridinilazolo

L’infezione da Clostridium difficile è l’infezione più comunemente …

SARS

I farmaci antinfiammatori non-steroidei ( FANS ) non …

I vaccini anti-COVID non sono stati aggiornati alle varianti. La protezione offerta è scarsa

Anticorpi monoclonali COVID

La variante Omicron di SARS-CoV-2 avanza molto velocemente, ma i vaccini non sono stati aggiornati, e di fatto non offrono una efficace protezione.

Francesco Vaia, il direttore dello Spallanzani di Roma: ” Non consentire a tutto il mondo di vaccinarsi, superando la logica del brevetto e del profitto fuori controllo, e non aggiornare ancora i vaccini alle varianti si sono dimostrate scelte tragiche e sciagurate “.

Massimo Galli, ex direttore delle Malattie infettive al Sacco di Milano: “ Questo virus ci ha dimostrato, nell’arco di un anno solare, di aver tirato fuori tre varianti una più diffusiva dell’altra “. Se ” i prodotti a vettore virale ( vaccini AstraZeneca e Johnson & Johnson ) sono più o meno usciti di scena come vaccini strategici, per rimanere tali quelli a RNA messaggero ( mRNA ) hanno bisogno di essere aggiornati “.

Maria Rita Gismondo, direttore della Microbiologia al Sacco di Milano: i vaccini attuali sono stati pensati per ” il virus di Wuhan “, ora invece ” dobbiamo pretendere vaccini nuovi perchè le nuove varianti non sono coperte come dovrebbero “. ( Fonte: AffarItaliani; LINK https://www.affaritaliani.it/coronavirus/vaccini-allarme-spallanzani-sacco-mai-stati-aggiornati-alle-varianti-772897.html )

 

Infettivologia.net

 

Infettivologia News

https://www.infettivologia.net
Malattie infettive – Novità in InfettivologiaInfettivologia.net fornisce informazioni e aggiornamenti sulle Malattie infettive.

Candida

Malattie infettive – Novità in Infettivologia. Infettivologia.net …

Tigeciclina

Malattie infettive – Novità in Infettivologia. Infettivologia.net …

Farmaci

Le proprietà antibatteriche, antinfiammatorie e antivirali …

Ridinilazolo

L’infezione da Clostridium difficile è l’infezione più comunemente …

Polmonite

Malattie infettive – Novità in Infettivologia. Infettivologia.net …

SARS

I farmaci antinfiammatori non-steroidei ( FANS ) non …

Aggiornamento in Infettivologia by Xagena

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Infettivologia.net

Caratteristiche cliniche della malattia neurologica da enterovirus A71 durante un’epidemia nei bambini in Colorado nel 2018

Nel maggio 2018, il Children’s Hospital Colorado ha notato un focolaio di malattia neurologica da enterovirus A71 ( EV-A71 ). Sono state delineate le caratteristiche cliniche della malattia neurolog …


Infezioni virali congenite in Inghilterra nell’arco di cinque decenni

Le infezioni virali congenite causano una sostanziale morbilità a lungo termine ma i dati sulla popolazione relativi ai tassi di diagnosi sono limitati. Uno studio ha valutato le tendenze a lungo te …


Associazione tra infezione da HTLV-1 ed esiti negativi sulla salute

Il virus umano linfotropico delle cellule T di tipo 1 ( HTLV-1 ) è un retrovirus umano che provoca una infezione permanente. Diverse malattie, tra cui una forma aggressiva di leucemia, sono state as …


FDA: l’uso improprio di Idrossiclorochina, Clorochina per COVID-19 può aumentare il rischio di aritmie, di mortalità

L’Agenzia regolatoria statunitense FDA ( Food And Drug Adminsitration ) ha emesso un avviso di sicurezza ( warning ) avvisando gli operatori sanitari e i pazienti di evitare l’uso di Idrossiclorochina …


Covid-19: 2019-nCoV rilevato nella saliva dei pazienti infetti

Tracce di 2019-nCoV ( anche noto come SARS-CoV-2 ) sono state rilevate nella saliva di 11 pazienti su 12 infettati dal virus, indicando che il test della saliva potrebbe risultare utile per la diagnos …


Rischio di eventi avversi neuropsichiatrici associati all’uso di Oseltamivir

Sebbene il rischio potenziale di eventi avversi neuropsichiatrici ( NPAE ) dopo somministrazione di Oseltamivir ( Tamiflu ) sia stato sollevato in case report, l’associazione tra uso di Oseltamivir e …


Mortalità, morbilità e ospedalizzazioni a causa di infezioni del tratto respiratorio inferiore da influenza: analisi del Global Burden of Disease Study 2017

Sebbene il peso dell’influenza sia spesso discusso nel contesto delle pandemie storiche e della minaccia di future pandemie, ogni anno un carico sostanziale di infezioni del tratto respiratorio inferi …


Implicazioni nel mondo reale del prolungamento dell’intervallo QT nei pazienti in trattamento con Voriconazolo e Amiodarone

Voriconazolo ( Vfend ), un antimicotico triazolico, è frequentemente prescritto in una popolazione complessa di pazienti con comorbilità che richiedono la somministrazione concomitante di farmaci che …


Relazione temporale tra oncocercosi ed epilessia

Molti studi hanno suggerito che l’oncocercosi potrebbe essere associata all’epilessia. Pertanto, è stato condotto uno studio di coorte per valutare l’incidenza dell’epilessia relativa alla densità di …


Aspergillosi polmonare invasiva nei pazienti ricoverati presso l’Unità di terapia intensiva con influenza in forma grave

L’aspergillosi polmonare invasiva si verifica in genere in un ospite immunocompromesso. Da quasi un secolo è stato accertato che l’influenza può avviare le superinfezioni batteriche, ma recentemente a …


Associazione tra microcefalia, infezione da virus Zika e altri fattori di rischio

Un’epidemia di virus Zika è emersa nel nord-est del Brasile nel 2015 ed è stata seguita da un notevole aumento dei casi di microcefalia congenita, innescando una dichiarazione di emergenza sanitaria p …


Resistenza antimicrobica tra i migranti in Europa

I tassi di resistenza antimicrobica ( AMR ) stanno aumentando a livello globale e si teme che l’aumento della migrazione stia contribuendo all’onere della resistenza agli antibiotici in Europa. Tutta …


Le statine non aumentano in modo significativo il rischio di influenza

Sebbene coloro che fanno uso di statine ad alta intensità presentano un rischio maggiore di visite mediche correlate all’influenza dopo la vaccinazione, il rischio per gli utilizzatori di statine di b …


I farmaci contro il disturbo da deficit di attenzione e iperattività associati a riduzione del rischio di infezioni sessualmente trasmissibili

Adolescenti e giovani adulti con il disturbo da deficit di attenzione e iperattività ( ADHD ) sono a più alto rischio di infezioni sessualmente trasmissibili più tardi nella vita rispetto a quelli sen …


Effetto di una appropriata terapia combinata sulla mortalità dei pazienti con infezioni del torrrente ematico causate da Enterobacteriaceae produttrici di carbapenemasi

Il miglior trattamento disponibile contro Enterobacteriaceae produttori di carbapenemasi ( CPE ) è sconosciuto. È stato studiato l’effetto di una terapia appropriata e di una terapia combinata approp …

Maria Rita Gismondo dell’Ospedale Sacco di Milano: in moltissimi casi i sintomi della variante Omicron sono simili al raffreddore

Gismondo.2

Maria Rita Gismondo: Omicron, ” sintomi simili al banale raffreddore in moltissimi casi “- ” Per i bambini in buona salute dai 5 agli 11 anni continuo a sostenere che il rapporto rischio / beneficio non penda per la vaccinazione “

Intervista di Affaritaliani.it a Maria Rita Gismondo, direttrice del Laboratorio di microbiologia clinica, virologia e diagnostica delle bioemergenze dell’ospedale Sacco di Milano

In base ai dati in possesso, è vero che la variante Omicron è meno pericolosa della variante Delta e delle altre varianti del Covid ? Possiamo definire la variante Omicron come un raffreddore o al massimo come un’influenza ?

“I dati che ci sono arrivati dal Sud Africa e quelli che ci arrivano osservando i nostri infettati con la variante Omicron ci confermano che, nella stragrande maggioranza dei casi, si tratta di un’infezione delle alte vie respiratorie con sinotmi simili al banale raffreddore”.

Consiglierebbe a un papà e a una mamma di vaccinare i loro bambini dai 5 agli 11 anni ?

“La decisione della vaccinazione di un bambino deve essere presa dal suo pediatra, che conosce se è un bambino con delle fragilità. E, in quel caso, proteggerlo con il vaccino contro il Covid è assolutamente consigliabile. Per tutti gli altri bambini in buona salute dai 5 agli 11 anni continuo a sostenere che il rapporto rischio/beneficio non penda per la vaccinazione”.

Fonte: AffarItaliani [ LINK: https://www.affaritaliani.it/coronavirus/omicron-sinotmi-simili-al-banale-raffreddore-in-moltissimi-casi-772934.html ]

Infettivologia.net

 

Infettivologia News

https://www.infettivologia.net
Malattie infettive – Novità in InfettivologiaInfettivologia.net fornisce informazioni e aggiornamenti sulle Malattie infettive.

Farmaci

Le proprietà antibatteriche, antinfiammatorie e antivirali …

Polmonite

Malattie infettive – Novità in Infettivologia. Infettivologia.net …

Candida

Malattie infettive – Novità in Infettivologia. Infettivologia.net …

Meropenem

Le combinazioni Colistina-carbapenemi sono sinergiche …

Ridinilazolo

L’infezione da Clostridium difficile è l’infezione più comunemente …

Poliovirus

La poliomielite è un’infezione prodotta dai poliovirus , virus a …

SARS

I FANS non peggiorano il COVID-19 nei pazienti ospedalizzati.

Tamiflu

L’influenza è una malattia provocata dai virus influenzali …

Tigeciclina

Malattie infettive – Novità in Infettivologia. Infettivologia.net …

Infezione da SARS-CoV-2

Newsletter Xagena · Risultati ricerca per “Infezione da SARS …
1 2 3