Aggiornamento in Dermatologia: Melanoma ad alto rischio

Aggiornamento in Medicina

Melanoma ad alto rischio: Pembrolizumab dopo intervento chirurgico aumenta la sopravvivenza libera da recidiva 

Uno studio randomizzato di fase 3 ha mostrato che Pembrolizumab ( Keytruda ), un anticorpo anti-PD-1, ha esteso la sopravvivenza libera da recidiva ( RFS ) rispetto all’Interferone ad alte dosi o all’Ipilimumab ( Yervoy ) come terapia adiuvante per i pazienti con melanoma ad alto rischio.
Il Pembrolizumab è apparso meglio tollerato.
I risultati non hanno mostrato una differenza significativa nella sopravvivenza globale ( OS ) tra i gruppi di trattamento; tuttavia, i ricercatori hanno sottolineato che è necessario un follow-up più lungo e che il crossover potrebbe aver diluito il vero effetto sulla sopravvivenza globale.
Lo studio S1404 aveva come obiettivo quello di determinare se 1 anno di trattamento adiuvante con Pembrolizumab fosse in grado di estendere la sopravvivenza rispetto a Ipilimumab ad alte dosi, un anticorpo CTLA-4, o a Interferone ad alte dosi.

CONTINUA SU DERMATOLOGIAONLINE.NET – LINK: https://www.dermatologiaonline.net/articolo/il-pembrolizumab-nel-setting-adiuvante-ha-esteso-la-sopravvivenza-libera-da-recidiva-nel-melanoma-ad-alto-rischio

DermatologiaOnline.net-1

DermatologiaOnline.net

https://www.dermatologiaonline.net/

Newsletter Xagena. Aggiornamento in Medicina. Iscrizione Free · CalvizieOnline.net | Dermatite.net | DermatologiaOnline.it | DermatologiaOnline.net | PsoriasiOnline.net | RosaceaOnline.net |. European dermatology congress · AAD Annual Meeting · Melanome · OncoDermatologia · News · Farmaci · Focus …

Keytruda

Espressione di PD-L1 nel carcinoma cutaneo a cellule …

Dermatologia Farmaci

La sindrome di Stevens-Johnson ( SJS ) e la necrolisi epidermica …

Dermatologia News

Effetti avversi cutanei degli inibitori di BRAF nel melanoma …

More Links

More Links. Acne · Adalimumab · Alopecia · Alopecia areata …

Fotoinvecchiamento

Il photoaging o fotoinvecchiamento, è un invecchiamento precoce …

Tofacitinib

Tofacitinib ( Xeljanz ) è un nuovo inibitore orale della Janus …

Pembrolizumab

Espressione di PD-L1 nel carcinoma cutaneo a cellule …

Idrosadenite suppurativa

Da uno studio di fase 3 è emerso che Adalimumab ( Humira ) è …

dress

Non c’è consenso per quanto riguarda il trattamento delle …

Melanoma

Un margine chirurgico di 2 cm è adeguato per i pazienti il cui …

Aggiornamento in Dermatologia by Xagena

DermatologiaOnline.net-1

Bempegaldesleuchina più Nivolumab nel melanoma metastatico di prima linea

Sono necessarie terapie che producano risposte profonde e durature nei pazienti con melanoma metastatico. Una coorte di fase II dello studio internazionale PIVOT-02 a braccio singolo ha valutato l’a …


 

La combinazione Clindamicina – Tretinoina meglio tollerata rispetto ad Adapalene – Perossido di benzoile nel trattamento dell’acne vulgaris

L’acne vulgaris è il disturbo dermatologico più comune a livello mondiale, causando una significativa morbilità fisica e psicologica. La terapia di combinazione topica ha mostrato un’efficacia superio …


 

Rituximab versus Micofenolato mofetile nei pazienti con pemfigo volgare

Rituximab ( MabThera ) e Micofenolato mofetile ( CellCept ) sono usati per trattare il pemfigo volgare, ma non sono stati adeguatamente confrontati negli studi clinici. In uno studio randomizzato e …


 

Il Pembrolizumab nel setting adiuvante ha esteso la sopravvivenza libera da recidiva nel melanoma ad alto rischio

Uno studio randomizzato di fase 3 ha mostrato che Pembrolizumab ( Keytruda ), un anticorpo anti-PD-1, ha esteso la sopravvivenza libera da recidiva ( RFS ) rispetto all’Interferone ad alte dosi o all’ …


 

Efficacia di Imiquimod 3.75% topico nel trattamento della cheratosi attinica del cuoio capelluto nei pazienti immunodepressi

Le cheratosi attiniche rappresentano lesioni cutanee comuni, che compaiono in aree di cancerizzazione di campo e che potenzialmente evolvono verso neoplasie invasive. I pazienti immunosoppressi svil …


 

Sicurezza ed efficacia di VP-102, un prodotto di combinazione farmaco – dispositivo contenente Cantaridina 0.7% in bambini e adulti con mollusco contagioso

Mollusco contagioso ( molluscum contagiosum ) è una comune infezione virale della pelle che colpisce principalmente i bambini. La Cantaridina, un vescicante topico, ha una lunga storia di utilizzo p …


 

Colesterolo / Lovastatina per uso topico nel trattamento della porocheratosi: una terapia patogenesi-diretta

La porocheratosi è associata a mutazioni del gene della via del mevalonato. Le opzioni terapeutiche sono poche e spesso di efficacia limitata. E’ stato ipotizzato che la terapia topica che mira a …


 

L’impatto di Dupilumab sul patch test e la prevalenza della dermatite allergica da contatto in comorbilità con la dermatite atopica recalcitrante

Non è chiaro se l’azione immunosoppressiva specifica per le linfociti T helper 2 ( Th 2 ) di Dupilumab ( Dupixent ) interferisca con il patch test. E’ stata valutata l’affidabilità del patch test d …


 

Roflumilast crema per la psoriasi cronica a placche

Gli inibitori sistemici orale della fosfodiesterasi di tipo 4 ( PDE-4 ) hanno dimostrato di essere efficaci nel trattamento della psoriasi. Roflumilast crema contiene un inibitore della PDE-4 che è …


 

Acne vulgaris: rapporto rischio-beneficio favorevole per il Tazarotene in lozione

La lozione di Tazarotene 0.045% è risultata associata a una significativa riduzione della lesione con un profilo favorevole di eventi avversi nei pazienti con acne vulgaris da moderata a grave. Il …


 

Guselkumab versus Secukinumab per il trattamento della psoriasi da moderata a grave: studio ECLIPSE

Gli anticorpi diretti contro l’interleuchina IL-23 e IL-17A trattano efficacemente la psoriasi da moderata a grave. ECLIPSE è il primo studio comparativo di un inibitore di IL-23p19, Guselkumab ( Tr …


 

Risankizumab rispetto ad Adalimumab nei pazienti con psoriasi a placche da moderata a grave: studio IMMvent

La psoriasi è una malattia autoimmune che colpisce circa 100 milioni di persone in tutto il mondo ed è una malattia che può essere migliorata dal trattamento con anti-citochine. Sono state confronta …


 

Dupilumab non influenza i correlati dell’immunità indotta dal vaccino negli adulti con dermatite atopica da moderata a grave

Non è noto l’impatto di Dupilumab ( Dupixent ), un anticorpo contro il recettore alfa dell’interleuchina ( IL ) 4 che inibisce la segnalazione di IL-4 e IL-13, sulle risposte al vaccino dei pazienti c …


 

Terapia antiandrogena con Spironolattone per il trattamento dell’idrosadenite suppurativa

La terapia ormonale è un potenziale trattamento per l’idrosadenite suppurativa ( HS ). Tuttavia, esistono pochi dati che descrivono l’efficacia dello Spironolattone nel trattamento della idrosadenite …


 

Applicazione topica degli inibitori della fosfodiesterasi 4 nella dermatite atopica da lieve a moderata

La terapia topica è il trattamento centrale per i pazienti con dermatite atopica, ma le opzioni sono limitate. Gli inibitori della fosfodiesterasi 4 ( PDE4 ) sono un nuovo candidato per la terapia p …

Melanoma metastatico: la combinazione Nivolumab e Bempegaldesleuchina ha avuto un’attività antitumorale incoraggiante inclusa una sopravvivenza libera da progressione mediana estesa

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Bempegaldesleuchina più Nivolumab nel melanoma metastatico di prima linea

Sono necessarie terapie che producano risposte profonde e durature nei pazienti con melanoma metastatico.
Una coorte di fase II dello studio internazionale PIVOT-02 a braccio singolo ha valutato l’agonista della via CD122 preferenziale dell’interleuchina-2 Bempegaldesleuchina più Nivolumab ( Opdivo ) nel melanoma metastatico di prima linea.

In totale 41 pazienti precedentemente non-trattati con melanoma in stadio III/IV hanno ricevuto Bempegaldesleuchina 0.006 mg/kg più Nivolumab 360 mg una volta ogni 3 settimane per 2 anni o meno; 38 erano valutabili in termini di efficacia ( 1 o più scansioni post-basali ).

Gli endpoint primari erano la sicurezza e il tasso di risposta obiettiva ( ORR ) ( revisione centrale indipendente in cieco ); altri endpoint includevano la sopravvivenza libera da progressione ( PFS ), la sopravvivenza globale ( OS ) e i biomarcatori esplorativi.

Al follow-up mediano di 29.0 mesi, il tasso di risposta obiettiva è stato del 52.6% ( 20 su 38 pazienti ) e il tasso di risposta completa del 34.2% ( 13 su 38 pazienti ).
La variazione mediana delle dimensioni delle lesioni target rispetto al basale è stata del -78.5% ( popolazione valutabile in base alla risposta ); il 47.4% ( 18 pazienti su 38 ) ha avuto una completa eliminazione delle lesioni target. …..

CONTINUA SU DERMATOLOGIAONLINE.NET

https://www.dermatologiaonline.net/articolo/bempegaldesleuchina-pi-nivolumab-nel-melanoma-metastatico-di-prima-linea

 

DermatologiaOnline.net-1

 

Dermatologia News

https://www.dermatologiaonline.net
Dermatologia – Notizie in Dermatologia. DermatologiaOnline.net fornisce informazioni e aggiornamenti sulle Malattie cutanee. Focus sui Tumori della pelle.

Dermatologia Farmaci

Dermatologia – Notizie in Dermatologia …

Immunoglobuline

Dermatologia – Notizie in Dermatologia …

Opdivo

Dermatologia – Notizie in Dermatologia …

Dress

Dermatologia – Notizie in Dermatologia …

Fotoinvecchiamento

Dermatologia – Notizie in Dermatologia …

Tremelimumab

Dermatologia – Notizie in Dermatologia …

Nivolumab

Dermatologia – Notizie in Dermatologia …

Keytruda

Dermatologia – Notizie in Dermatologia …

Rapamune

Dermatologia – Notizie in Dermatologia …

Iressa

Gefitinib per pazienti con carcinoma cutaneo a cellule …

Aggiornamenti in Oftalmologia da Xagena.it – Melanoma uveale

Melanoma uveale metastatico naive al trattamento: Nivolumab più Ipilimumab

Lo studio GEM-1402 ha valutato l’efficacia della combinazione di Nivolumab ( Opdivo ) più Ipilimumab ( Yervoy ) come terapia di prima linea in merito alla sopravvivenza globale ( OS ) a 12 mesi nei pazienti con melanoma uveale metastatico che non sono idonei alla resezione epatica.

Lo studio di fase II a braccio singolo è stato condotto dallo Spanish Multidisciplinary Melanoma Group ( GEM ) su Nivolumab più Ipilimumab per pazienti naive-al-trattamento sistemico di età superiore a 18 anni, con melanoma uveale metastatico confermato istologicamente, ECOG PS 0/1 e confermata malattia metastatica progressiva ( M1 ).

Nivolumab ( 1 mg/kg una volta ogni 3 settimane ) e Ipilimumab ( 3 mg/kg una volta ogni 3 settimane ) sono stati somministrati durante quattro induzioni, seguiti da Nivolumab ( 3 mg/kg una volta ogni 2 settimane ) fino a progressione della malattia, tossicità o ritiro.

L’endpoint primario era la sopravvivenza globale a 12 mesi.

La sopravvivenza globale, la sopravvivenza libera da progressione ( PFS ) e il tasso di risposta globale ( ORR ) sono stati valutati ogni 6 settimane utilizzando i criteri RECIST versione 1.1.
È stata valutata anche la sicurezza.

CONTINUA : https://www.oftalmologiaonline.net/articolo/nivolumab-pi-ipilimumab-per-il-melanoma-uveale-metastatico-naive-al-trattamento-studio-gem-1402

 

OftalmologiaOnline.net

OftalmologiaOnline.net

https://www.oftalmologiaonline.net/
Oftalmologia, Le novità in Oftlamologia. OftalmologiaOnline.net fornisce informazioni e aggiornamenti sulle Malattie oculari.

Focus

Rischio di fratture a seguito di intervento per la cataratta. La …

Istoplasmosi oculare

Oftalmologia, Le novità in Oftlamologia …

More links Oftalmologia

Oftalmologia, Le novità in Oftlamologia. … More Links …

Endoftalmite

Endoftalmite causata da Mycobacterium non-tubercolare …

Cataratta

Poco si sa circa l’associazione tra intervento per la cataratta e il …

Dolore corneale

Il Topiramato nel trattamento del dolore corneale cronico. Uno …

Farmaci

Integrazione di Acidi grassi n-3 per il trattamento della malattia dell …

Pazienti con uveite associata …

Pazienti con uveite associata ad artrite idiopatica giovanile …

Oftalmologia News

Oftalmologia, Le novità in Oftlamologia …

Congiungivite

Risultati ricerca per “Congiungivite”. Keywords. Cerca. Alleanza …

 

Aggiornamenti in Dermatologia by Xagena

DermatologiaOnline.net-1

Rituximab versus Micofenolato mofetile nei pazienti con pemfigo volgare

Rituximab ( MabThera ) e Micofenolato mofetile ( CellCept ) sono usati per trattare il pemfigo volgare, ma non sono stati adeguatamente confrontati negli studi clinici. In uno studio randomizzato e …


 

Il Pembrolizumab nel setting adiuvante ha esteso la sopravvivenza libera da recidiva nel melanoma ad alto rischio

Uno studio randomizzato di fase 3 ha mostrato che Pembrolizumab ( Keytruda ), un anticorpo anti-PD-1, ha esteso la sopravvivenza libera da recidiva ( RFS ) rispetto all’Interferone ad alte dosi o all’ …


 

Sicurezza ed efficacia di VP-102, un prodotto di combinazione farmaco – dispositivo contenente Cantaridina 0.7% in bambini e adulti con mollusco contagioso

Mollusco contagioso ( molluscum contagiosum ) è una comune infezione virale della pelle che colpisce principalmente i bambini. La Cantaridina, un vescicante topico, ha una lunga storia di utilizzo p …


 

Colesterolo / Lovastatina per uso topico nel trattamento della porocheratosi: una terapia patogenesi-diretta

La porocheratosi è associata a mutazioni del gene della via del mevalonato. Le opzioni terapeutiche sono poche e spesso di efficacia limitata. E’ stato ipotizzato che la terapia topica che mira a …


 

L’impatto di Dupilumab sul patch test e la prevalenza della dermatite allergica da contatto in comorbilità con la dermatite atopica recalcitrante

Non è chiaro se l’azione immunosoppressiva specifica per le linfociti T helper 2 ( Th 2 ) di Dupilumab ( Dupixent ) interferisca con il patch test. E’ stata valutata l’affidabilità del patch test d …


 

Roflumilast crema per la psoriasi cronica a placche

Gli inibitori sistemici orale della fosfodiesterasi di tipo 4 ( PDE-4 ) hanno dimostrato di essere efficaci nel trattamento della psoriasi. Roflumilast crema contiene un inibitore della PDE-4 che è …


 

Acne vulgaris: rapporto rischio-beneficio favorevole per il Tazarotene in lozione

La lozione di Tazarotene 0.045% è risultata associata a una significativa riduzione della lesione con un profilo favorevole di eventi avversi nei pazienti con acne vulgaris da moderata a grave. Il …


 

Guselkumab versus Secukinumab per il trattamento della psoriasi da moderata a grave: studio ECLIPSE

Gli anticorpi diretti contro l’interleuchina IL-23 e IL-17A trattano efficacemente la psoriasi da moderata a grave. ECLIPSE è il primo studio comparativo di un inibitore di IL-23p19, Guselkumab ( Tr …


 

Risankizumab rispetto ad Adalimumab nei pazienti con psoriasi a placche da moderata a grave: studio IMMvent

La psoriasi è una malattia autoimmune che colpisce circa 100 milioni di persone in tutto il mondo ed è una malattia che può essere migliorata dal trattamento con anti-citochine. Sono state confronta …


 

Dupilumab non influenza i correlati dell’immunità indotta dal vaccino negli adulti con dermatite atopica da moderata a grave

Non è noto l’impatto di Dupilumab ( Dupixent ), un anticorpo contro il recettore alfa dell’interleuchina ( IL ) 4 che inibisce la segnalazione di IL-4 e IL-13, sulle risposte al vaccino dei pazienti c …


 

Terapia antiandrogena con Spironolattone per il trattamento dell’idrosadenite suppurativa

La terapia ormonale è un potenziale trattamento per l’idrosadenite suppurativa ( HS ). Tuttavia, esistono pochi dati che descrivono l’efficacia dello Spironolattone nel trattamento della idrosadenite …


 

Applicazione topica degli inibitori della fosfodiesterasi 4 nella dermatite atopica da lieve a moderata

La terapia topica è il trattamento centrale per i pazienti con dermatite atopica, ma le opzioni sono limitate. Gli inibitori della fosfodiesterasi 4 ( PDE4 ) sono un nuovo candidato per la terapia p …


 

Dermatite atopica: il trattamento con Dupilumab associato a importanti benefici clinici nei pazienti che non raggiungono una cute clear o quasi clear secondo il punteggio IGA

Negli Stati Uniti, il punteggio alla scala IGA ( Investigator’s Global Assessment ) inferiore o uguale a 1 ( cute chiara o quasi chiara ) è la misura standard nei risultati normativi per gli studi cli …


 

Il Metotrexato più efficace nei pazienti con psoriasi senza artrite psoriasica

Sebbene il Metotrexato sia generalmente ben tollerato ed efficace nel trattamento della psoriasi, è ancora più efficace, con meno effetti avversi riportati, tra i pazienti con psoriasi ma senza artrit …


 

Esiti di ricrescita dei capelli mediante immunoterapia da contatto per i pazienti con alopecia areata

L’immunoterapia da contatto con Difenilciclopropenone o Dibutilestere dell’Acido Squarico è un trattamento preferenziale per l’alopecia areata grave; tuttavia, i criteri definiti per la ricrescita e l …

ESMO2021: la doppia immunoterapia oncologica Opdivo e Yervoy

OncoImmunoTerapia

ESMO2021 – DOPPIA IMMUNOTERAPIA A BASE DI OPDIVO & YERVOY: HIGHLIGHTS

A) Dati a 3 anni dello studio CheckMate -743 che sta valutando Nivolumab ( Opdivo ) più Ipilimumab ( Yervoy ) come prima linea rispetto alla chemioterapia nei pazienti con mesotelioma pleurico maligno non-resecabile. CheckMate -743 rimane l’unico studio di fase 3 a mostrare un beneficio in termini di sopravvivenza con il trattamento immunoterapico di prima linea nei pazienti con mesotelioma pleurico maligno;

B) Dati a 5 anni di CheckMate -214 che sta valutando Nivolumab più Ipilimumab nei pazienti con carcinoma a cellule renali in fase avanzata. Questo è il follow-up più lungo di uno studio di fase 3 di una combinazione basata sull’immunoterapia nel carcinoma a cellule renali avanzato non-trattato in precedenza;

C) Risultati a 3 anni di CheckMate -204 che sta valutando Nivolumab più Ipilimumab nei pazienti con melanoma avanzato e metastasi cerebrali asintomatiche o sintomatiche.

Fonte: BMS, 2021OncoBase.it

 

Informazioni validate sui tumori ? Oncobase, il primo Motore di Ricerca specializzato in Oncologia

 

Letteratura su Nivolumab

Nivolumab adiuvante versus placebo nel carcinoma uroteliale muscolo-invasivo

Il ruolo del trattamento adiuvante nel carcinoma uroteliale muscolo-invasivo ad alto rischio dopo chirurgia radicale non è ben definito. In…

Nivolumab di prima linea più Ipilimumab nel mesotelioma pleurico maligno non-resecabile: studio CheckMate 743

I trattamenti sistemici approvati per il mesotelioma pleurico maligno ( MPM ) sono limitati ai regimi chemioterapici che hanno un…

Carcinoma a cellule renali avanzato, Cabometyx in associazione a Nivolumab nel trattamento di prima linea – Approvazione nell’Unione Europea

La Commissione Europea ( EC ) ha approvato Cabometyx ( Cabozantinib ) in associazione a Nivolumab ( Opdivo ) per…

Nivolumab e Ipilimumab nel melanoma uveale metastatico

Il melanoma uveale metastatico è associato a una ridotta sopravvivenza globale ( OS ) e nessuna opzione terapeutica sistemica approvata….

CheckMate 649: i dati supportano Nivolumab più chemioterapia come terapia standard di prima linea per tumori gastrici ed esofagei in fase avanzata

Ulteriori dati dello studio CheckMate 649 hanno fornito supporto addizionale per Nivolumab ( Opdivo ) più chemioterapia come trattamento standard…

CheckMate 577: Nivolumab adiuvante nel cancro della giunzione gastroesofagea e cancro esofageo, resecati, dopo chemioradioterapia neoadiuvante: analisi ampliata di efficacia e sicurezza

In CheckMate 577, Nivolumab ( Opdivo ) ha dimostrato un miglioramento significativo e clinicamente significativo della sopravvivenza libera da malattia…

Nivolumab e Ipilimumab come terapia di mantenimento nel tumore polmonare a piccole cellule a malattia estesa: studio CheckMate 451

Nel tumore polmonare a piccole cellule a malattia estesa ( ED-SCLC ), i tassi di risposta alla chemioterapia di prima…

La combinazione Nivolumab e Ipilimumab ha mostrato attività antitumorale in alcuni sottogruppi di cancro alla prostata

I risultati dello studio di fase 2 NEPTUNES hanno mostrato che la combinazione di Nivolumab ( Opdivo ) e Ipilimumab…

Nivolumab più Ipilimumab per il melanoma uveale metastatico naive al trattamento: studio GEM-1402

Lo studio GEM-1402 ha valutato l’efficacia della combinazione di Nivolumab ( Opdivo ) più Ipilimumab ( Yervoy ) come terapia…

Associazione Relatlimab, un anti-LAG-3, e Nivolumab, un anti-PD-1: una nuova opzione in fase di studio nel melanoma avanzato

L’inibizione del checkpoint immunitario rappresenta un trattamento efficace nei pazienti con melanoma metastatico. Una nuova combinazione immunoterapeutica, diretta a LAG-3…

Linfoma di Hodgkin recidivato / refrattario: sopravvivenza libera da progressione a 3 anni del 77% dopo trattamento con Nivolumab e Brentuximab vedotin

Tre quarti dei pazienti con linfoma di Hodgkin recidivato / refrattario sono rimasti in vita senza progressione della malattia 3…

Nivolumab più Brentuximab Vedotin efficace nei pazienti con linfoma mediastinico della zona grigia

Recenti risultati di studi clinici hanno suggerito l’efficacia e la tollerabilità per la combinazione di Nivolumab ( Opdivo ) con…

Studio DART: attività promettente della combinazione di Ipilimumab e Nivolumab nei pazienti con angiosarcoma

La combinazione di Ipilimumab ( Yervoy ) e Nivolumab ( Opdivo ) ha dimostrato un’attività promettente nei pazienti con angiosarcoma,…

La combinazione Nivolumab e Cabozantinib di prima linea superiore a Sunitinib nel carcinoma a cellule renali avanzato

Nel carcinoma a cellule renali in fase avanzata, l’associazione di Nivolumab ( Opdivo ) e di Cabozantinib ( Cabometyx )…

La combinazione di prima linea Nivolumab – Ipilimumab migliora la sopravvivenza globale nel mesotelioma pleurico

Una analisi ad interim dello studio CheckMate 743 ha dimostrato che il trattamento di prima linea con Nivolumab ( Opdivo…

 

Letteratura su Ipilimumab

Nivolumab di prima linea più Ipilimumab nel mesotelioma pleurico maligno non-resecabile: studio CheckMate 743

I trattamenti sistemici approvati per il mesotelioma pleurico maligno ( MPM ) sono limitati ai regimi chemioterapici che hanno un…

Nivolumab e Ipilimumab nel melanoma uveale metastatico

Il melanoma uveale metastatico è associato a una ridotta sopravvivenza globale ( OS ) e nessuna opzione terapeutica sistemica approvata….

Nivolumab e Ipilimumab come terapia di mantenimento nel tumore polmonare a piccole cellule a malattia estesa: studio CheckMate 451

Nel tumore polmonare a piccole cellule a malattia estesa ( ED-SCLC ), i tassi di risposta alla chemioterapia di prima…

La combinazione Nivolumab e Ipilimumab ha mostrato attività antitumorale in alcuni sottogruppi di cancro alla prostata

I risultati dello studio di fase 2 NEPTUNES hanno mostrato che la combinazione di Nivolumab ( Opdivo ) e Ipilimumab…

Nivolumab più Ipilimumab per il melanoma uveale metastatico naive al trattamento: studio GEM-1402

Lo studio GEM-1402 ha valutato l’efficacia della combinazione di Nivolumab ( Opdivo ) più Ipilimumab ( Yervoy ) come terapia…

La combinazione Pembrolizumab + Ipilimumab non migliora la sopravvivenza rispetto al solo Pembrolizumab, ed è associata a una maggiore tossicità nel tumore NSCLC PD-L1+ senza aberrazioni EGFR o ALK

Pembrolizumab ( Keytruda ) associato a Ipilimumab ( Yervoy ) non ha migliorato la sopravvivenza e ha avuto tassi di…

Ipilimumab da solo o Ipilimumab più terapia anti-PD-1 nei pazienti con melanoma metastatico resistente alla monoterapia anti-PD-(L)1

La terapia anti-PD-1 induce il controllo della malattia a lungo termine in circa il 30% dei pazienti con melanoma metastatico;…

Studio DART: attività promettente della combinazione di Ipilimumab e Nivolumab nei pazienti con angiosarcoma

La combinazione di Ipilimumab ( Yervoy ) e Nivolumab ( Opdivo ) ha dimostrato un’attività promettente nei pazienti con angiosarcoma,…

La combinazione di prima linea Nivolumab – Ipilimumab migliora la sopravvivenza globale nel mesotelioma pleurico

Una analisi ad interim dello studio CheckMate 743 ha dimostrato che il trattamento di prima linea con Nivolumab ( Opdivo…

Efficacia di Nivolumab più Ipilimumab come prima linea nel carcinoma polmonare non-a-piccole cellule, con o senza chemioterapia

La terapia di prima linea del carcinoma al polmone non-a-piccole cellule ( NSCLC ) in fase avanzata nei pazienti i…

Carcinoma a cellule squamose della cavità orale non-trattato: Nivolumab o Nivolumab più Ipilimumab nel setting neoadiuvante

Sono necessari nuovi approcci per migliorare gli esiti nei pazienti con carcinoma a cellule squamose del cavo orale. L’immunoterapia neoadiuvante…

Gestione ottimizzata di Nivolumab e Ipilimumab nel carcinoma a cellule renali avanzato: studio OMNIVORE

Nello studio di fase II OMNIVORE di adattamento della risposta è stata studiata l’applicazione razionale del blocco del checkpoint immunitario…

Studio CheckMate 9LA: trattamento di prima linea con Nivolumab più Ipilimumab e cicli limitati di chemioterapia nel tumore al polmone non-a-piccole cellule metastatico migliora la sopravvivenza rispetto alla sola chemioterapia

Sono stati presentati i risultati dello studio di fase 3 CheckMate -9LA, che ha mostrato un beneficio di sopravvivenza statisticamente…

CheckMate 227: i dati di follow-up a 3 anni hanno mostrato una sopravvivenza globale durevole a lungo termine con la combinazione Nivolumab e Ipilimumab nel cancro al polmone non-a-piccole cellule

I pazienti con tumore polmonare avanzato non-a-piccole cellule che hanno ricevuto Nivolumab e Ipilimumab hanno dimostrato continui benefici di sopravvivenza…

Nivolumab più Ipilimumab versus Sunitinib per il trattamento di prima linea del carcinoma a cellule renali avanzato: follow-up esteso a 4 anni dello studio CheckMate 214

Sono state riportate le analisi aggiornate dello studio di fase III CheckMate 214 con follow-up esteso per valutare gli esiti…

 

 

Zelboraf – Xagena Search: Notizie sui Farmaci by Xagena.it

XagenaSearch.net

Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

Zelboraf








Novità nel Trattamento del Melanoma metastatico: combinazione Nivolumab + Relatlimab

 

DermatologiaOnline.net-1

Risultati promettenti nel melanoma per la combinazione di Nivolumab, un inibitore PD-1, e Relatlimab, un anticorpo anti-LAG-3

Sono stati annunciati i primi dati dello studio RELATIVITY-047 di fase II/III che sta valutando l’ inibitore PD-1 Nivolumab ( Opdivo ) più Relatlimab, un anticorpo anti-LAG-3, nel melanoma metastatico o non-resecabile precedentemente non-trattato.

Lo studio ha raggiunto il suo endpoint primario di sopravvivenza libera da progressione, con il follow-up per l’endpoint secondario di sopravvivenza globale ancora in corso.

Il gene 3 per l’attivazione dei linfociti 3 ( LAG-3 ) è espresso sui linfociti T effettori e sui linfociti T regolatori ( Treg ). Regola un pathway di checkpoint immunitario inibitorio che limita l’attività delle cellule T, che si ritiene associato a una ridotta capacità di attaccare le cellule tumorali.

Nel cancro, le cellule T mostrano un esaurimento progressivo che è caratterizzato dalla sovraregolazione dei checkpoint immunitari inibitori, tra cui PD-1 e LAG-3.

Sebbene PD-1 e LAG-3 siano distinti pathway di checkpoint immunitari, potrebbero potenzialmente agire in modo sinergico sui linfociti T effettori portando all’esaurimento dei linfociti T. ( Xagena )

DermaBase

 

Bristol Myers Squibb is evaluating Relatlimab, a LAG-3-blocking antibody, in clinical trials in combination with other agents in a variety of tumor types

The results of RELATIVITY-047 study suggest that targeting the LAG-3 pathway in combination with PD-1 inhibition may be a key strategy to enhance the immune response and help improve outcomes for patients with metastatic or unresectable melanoma

Relatlimab is the third distinct checkpoint inhibitor ( anti-PD-1, anti-CTLA-4 and anti-LAG-3 ) for Bristol Myers Squibb and, with Nivolumab ( Opdivo ), the first fixed-dose combination to demonstrate a benefit for patients.

Lymphocyte-activation gene 3 ( LAG-3 ) is a cell-surface molecule expressed on effector T cells and regulatory T cells ( Tregs ) and functions to control T cell response, activation and growth. Preclinical studies indicate that inhibition of the LAG-3 pathway may restore effector function of exhausted T cells and potentially promote an anti-tumor response. Early research has demonstrated that targeting the LAG-3 pathway in combination with other potentially complementary immune pathways may be a key strategy to more effectively potentiate anti-tumor immune activity.

DermatologiaOnline.net

https://www.dermatologiaonline.net/

Newsletter Xagena. Aggiornamento in Medicina. Iscrizione Free · CalvizieOnline.net | Dermatite.net | DermatologiaOnline.it | DermatologiaOnline.net | PsoriasiOnline.net | RosaceaOnline.net |. European dermatology congress · AAD Annual Meeting · Melanoma · OncoDermatologia · News · Farmaci · Focus …

Keytruda

Espressione di PD-L1 nel carcinoma cutaneo a cellule …

Dermatologia Farmaci

La sindrome di Stevens-Johnson ( SJS ) e la necrolisi epidermica …

Dermatologia News

Effetti avversi cutanei degli inibitori di BRAF nel melanoma …

More Links

More Links. Acne · Adalimumab · Alopecia · Alopecia areata …

Fotoinvecchiamento

Il photoaging o fotoinvecchiamento, è un invecchiamento precoce …

Tofacitinib

Tofacitinib ( Xeljanz ) è un nuovo inibitore orale della Janus …

Pembrolizumab

Espressione di PD-L1 nel carcinoma cutaneo a cellule …

Idrosadenite suppurativa

Da uno studio di fase 3 è emerso che Adalimumab ( Humira ) è …

dress

Non c’è consenso per quanto riguarda il trattamento delle …

Melanoma

Un margine chirurgico di 2 cm è adeguato per i pazienti il cui …

Dermatologia News

https://www.dermatologiaonline.it
Dermatologia: Le Novità in Dermatologia. DermatologiaOnline.it fornisce informazioni e aggiornamenti sulle Malattie dermatologiche.

Imuran

Azatioprina orale per dermatite atopica pediatrica recalcitrante …

Lichen planus

Il lichen planus genitale o vulvare può avere un effetto invalidante …

Impetigine

Alliance Dermatite · Alliance Dermatologia & Dermocosmesi …

Vitiligiine

Il Network Xagena utilizza i cookies per offrirti un …

Melanoma avanzato

Melanoma avanzato: Opdivo, un inibitore del checkpoint PD-1 …

Acne

Alliance Dermatite · Alliance Dermatologia & Dermocosmesi …

Oncologia Newsletter by Xagena

 

OncologiaOnline.net

ALERT Oncologia !
 –
Top News / OncoPneumologia
 –

Pembrolizumab prolunga la sopravvivenza globale in misura maggiore rispetto alla chemioterapia nel cancro del polmone non-a-piccole cellule con alti livelli di PD-L1

Lo studio KEYNOTE-010 ha mostrato che Pembrolizumab ( Keytruda ) ha migliorato la sopravvivenza globale in misura maggiore rispetto alla chemioterapia nei pazienti con cancro del polmone in fase avanz …

 

Tumore del rene

Sopravvivenza, risposta e sicurezza in pazienti con carcinoma a cellule renali avanzato, precedentemente trattati, in terapia con Nivolumab

Il blocco della molecola sulla superficie cellulare ad azione inibitoria della morte programmata-1 ( PD-1 ) sulle cellule immunitarie utilizzando l’anticorpo completamente umano immunoglobulina G4 Niv …

Cabozantinib, come terapia di seconda linea, migliora la sopravvivenza libera da progressione nel carcinoma a cellule renali avanzato

I risultati dello studio di fase 3, METEOR, hanno mostrato che il trattamento di seconda linea con Cabozantinib ( Cometriq ) ha ridotto il rischio di progressione o morte del 42% rispetto a Everolimu …

 

Tumore alla prostata

Decorso e predittori della funzione cognitiva nei pazienti con cancro alla prostata trattati con la terapia di deprivazione androgenica

Gli uomini che ricevono terapia di deprivazione androgenica ( ADT ) per il cancro alla prostata possono essere a rischio di deterioramento cognitivo; tuttavia, le evidenze sono contrastanti nella lett …

 

Melanoma

Pembrolizumab versus chemioterapia nel trattamento del melanoma refrattario a Ipilimumab

I pazienti con melanoma che progredisce con Ipilimumab ( Yervoy ), se positivo alla mutazione BRAF V600, con un inibitore di BRAF o un inibitore di MEK o entrambi, hanno poche opzioni di trattamento. …

Immunoterapia oncolitica: Talimogene laherparepvec produce benefici nei pazienti con melanoma in fase avanzata

Il Comitato scientifico ( CHMP ) dell’EMA ( European Medicines Agency ) ha espresso un parere favorevole su Talimogene laherparepvec ( Imlygic ) per il trattamento dei pazienti adulti con melanoma non …

FDA ( Food and Drug Administration )

FDA, designazione di terapia fortemente innovativa per Avelumab nel carcinoma a cellule di Merkel metastatico

L’Agenzia regolatoria degli Stati Uniti, FDA ( Food and Drug Administration ) ha concesso la designazione di terapia fortemente innovativa per Avelumab nel trattamento dei pazienti con carcinoma a cel …

FarmaExplorer

Atezolizumab: riduzione della massa tumorale nei pazienti con tumore alla vescica uroteliale localmente avanzato o metastatico

Lo studio IMvigor 210 ha mostrato che il trattamento di seconda linea con l’anticorpo monoclonale anti-PD-L1, Atezolizumab ( MPDL3280A ), ha incontrato l’endpoint primario ( riduzione della massa tumorale ) in uno studio di fase II, nei pazienti … Leggi

Olaparib in combinazione con BKM120 è attivo nel carcinoma sieroso ovarico e nel tumore al seno triplo negativo

Un trattamento di combinazione composto da Olaparib ( Lynparza ), un inibitore PARP, e l’inibitore di PI3K, BKM120, ha dimostrato attività nelle donne con carcinoma mammario triplo negativo o cancro all’ovaio sieroso ad alto grado. Il regime … Leggi

Paclitaxel una volta alla settimana con Trastuzumab e Pertuzumab per carcinoma mammario metastatico positivo a EGFR

Lo studio CLEOPATRA ( Clinical Evaluation of Trastuzumab and Pertuzumab ) ha dimostrato una superiore sopravvivenza libera da progressione ( PFS ) e sopravvivenza globale quando Pertuzumab ( Perjeta ) viene aggiunto a Trastuzumab ( Herceptin ) e … Leggi

ARTICOLI RECENTI

 

Tumori Newsletter by Xagena

 

OncologiaMedica.net

Oncologia ALERT
Carcinoma colon-retto

Carcinoma del colon-retto metastatico con mutazione BRAF: la tripla combinazione di inibitori di BRAF, MEK ed EGFR prolunga la sopravvivenza globale

La combinazione della tripletta composta da inibitore BRAF, Encorafenib ( Braftovi ), inibitore MEK, Binimetinib ( Mektovi ), e inibitore EGFR, Cetuximab ( Erbitux ), non solo ha migliorato significat …

Carcinoma mammario

Studio MONALEESA-3: pazienti in postmenopausa con carcinoma mammario avanzato HR+/HER2- trattate con Fulvestrant più Ribociclib

Lo studio di fase III MONALEESA-3 ha valutato Ribociclib ( Kisqali ), un inibitore della chinasi 4/6 ( CDK4/6 ) ciclina-dipendente, più Fulvestrant ( Faslodex ) come trattamento di prima linea ( 1L ) …

Carcinoma ovarico

Niraparib migliora la sopravvivenza senza progressione come mantenimento di prima linea nel carcinoma ovarico

Dallo studio di fase III PRIMA è emerso che la terapia di mantenimento di prima linea con l’inibitore di PARP Niraparib ( Zejula ) ha migliorato la sopravvivenza mediana libera da progressione ( PFS …

Carcinoma uroteliale

Carcinoma uroteliale: Enfortumab vedotin più Pembrolizumab associato ad alto tasso di risposte obiettive

Oltre il 70% dei pazienti con carcinoma uroteliale localmente avanzato non-idoneo al Cisplatino ha presentato risposte obiettive al coniugato anticorpo-farmaco Enfortumab vedotin più Pembrolizumab ( K ..

Atezolizumab associato alla chemioterapia migliora la sopravvivenza libera da progressione nel carcinoma uroteliale metastatico

Dallo studio di fase 3, IMvigor130, è emerso che la combinazione di prima linea di Atezolizumab ( Tecentriq ) e chemioterapia ha portato a un miglioramento di 1.9 mesi nella sopravvivenza libera da pr …

Melanoma

Metastasi cerebrali da melanoma: attività antitumorale intracranica di Encorafenib più Binimetinib

Oltre il 60% dei pazienti con melanoma in stadio IV può sviluppare metastasi cerebrali, con conseguente morbilità significativamente aumentata e scarsa prognosi generale. I dati clinici per i trattam … 

Tumori con fusione TRK

Tumore con fusione TRK e Larotrectinib: l’analisi aggiornata ha confermato un alto tasso di risposta e risposte durature per tre anni in bambini e adulti

I dati clinici aggiornati per Larotrectinib ( Vitrakvi ) nei pazienti adulti e pediatrici con carcinoma con fusione TRK hanno mostrato un alto tasso di risposta con un tasso di risposta globale ( ORR …

FarmaExplorer

Axitinib associato a Pembrolizumab promettente nel tumore al rene in stadio avanzato

Uno studio in fase 1b in corso ha mostrato che la terapia di associazione con Axitinib più Pembrolizumab è risultata…

Pembrolizumab prolunga la sopravvivenza nel carcinoma a cellule squamose del testa-collo recidivante, metastatico

Pembrolizumab ( Keytruda ) ha esteso la sopravvivenza globale ( OS ) rispetto alla chemioterapia standard per i pazienti con…

Attività di Olaparib nel carcinoma alla prostata resistente alla castrazione metastatico con difetti nei geni coinvolti nella risposta al danno al DNA

Dallo studio di fase 2 TOPARP-B, è emerso che Olaparib ( Lynparza ) ha dimostrato attività nei pazienti pesantemente pretrattati…

Ipilimumab e Nivolumab nel trattamento del mesotelioma pleurico maligno ricorrente: studio INITIATE

L’inibizione del checkpoint a singolo farmaco ha mostrato efficacia nei pazienti con mesotelioma pleurico maligno ricorrente. Sono state valutate la…

 

1 2