Oncologia ginecologica:aggiornamenti e novità terapeutiche da Xagena

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Irradiazione parziale accelerata rispetto a irradiazione del seno intero dopo un intervento chirurgico di conservazione mammario in donne con carcinoma duttale in situ e tumore alla mammella linfonodo-negativo: studio RAPID

L’irradiazione dell’intero seno erogata una volta al giorno per 3-5 settimane dopo l’intervento chirurgico di conservazione della mammella riduce la recidiva locale con buoni risultati estetici. L’ir …


Associazione tra morcellazione elettrica e mortalità nelle donne con tumore uterino inatteso sottoposte a isterectomia o miomectomia

Nonostante le preoccupazioni sul fatto che la morcellazione elettrica possa influire negativamente sulla prognosi delle pazienti con tumore uterino occulto, le evidenze empiriche sono state limitate e …

Mediexplorer.it


Chemioradioterapia adiuvante rispetto alla sola radioterapia nelle donne con tumore endometriale ad alto rischio: studio PORTEC-3

Lo studio PORTEC-3 ha studiato il beneficio della chemioterapia adiuvante combinata e della radioterapia rispetto alla sola radioterapia pelvica per le donne con tumore endometriale ad alto rischio. …


Mortalità dopo il tumore al seno tra le sopravvissute a tumore infantile

Le donne sopravvissute a tumore infantile presentano un alto rischio di successivo tumore mammario. È stato descritto il conseguente rischio di mortalità e tumori alla mammella aggiuntivi. Le donne …


Risultati primari a lungo termine della irradiazione parziale accelerata del seno dopo un intervento chirurgico di conservazione del seno per tumore mammario in fase iniziale

L’irradiazione dell’intero seno dopo un intervento chirurgico di conservazione mammaria nelle pazienti con tumore alla mammella in fase iniziale riduce la recidiva ipsilaterale del tumore al seno ( IB …

Xagena Salute


Risonanza magnetica versus mammografia per lo screening del tumore mammario in donne a rischio familiare: studio FaMRIsc

Circa il 15% di tutti i tumori al seno si verifica in donne con anamnesi familiare di tumore mammario, ma per le quali non è stata trovata alcuna mutazione genetica ereditaria causale. Le lineeguida …


Associazione tra microbioma cervicovaginale, stato di mutazione BRCA1 e rischio di carcinoma all’ovaio

Vari fattori, tra cui età, storia familiare, infiammazione, fattori riproduttivi e legatura delle tube, modulano il rischio di tumore ovarico. Si è determinato se le donne con o a rischio di svilupp …

Ginecologia:aggiornamenti e novità terapeutiche da Xagena

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Donne in pre-menopausa con carcinoma mammario avanzato: l’aggiunta di Ribociclib alla terapia endocrina di prima linea migliora significativamente la sopravvivenza

Lo studio randomizzato MONALEESA-7 di fase III ha mostrato che l’aggiunta di Ribociclib ( Kisqali ) alla terapia endocrina standard di cura ha migliorato in modo significativo la sopravvivenza globale …


Menopausa: terapia ormonale senza progestinico a base di Bazedoxifene ed Estrogeni naturali coniugati

L’associazione Bazedoxifene ed Estrogeni naturali coniugati equini ( Duavive ) ( 20 mg BZA / 0.45 mg CE ) trova indicazione nel trattamento dei sintomi della menopausa come vampate, sudorazione nottur …

Mediexplorer.it


Tumore al seno: l’uso di terapie alternative e complementari può ritardare l’inizio della chemioterapia

Le pazienti con cancro mammario che fanno impiego della medicina complementare e alternativa hanno una minore probabilità di iniziare il trattamento chemioterapico. Le terapie alternative e complem …


Elagolix riduce il dolore associato all’endometriosi

Sono stati presentati i risultati del secondo dei due studi clinici di fase 3 che hanno valutato l’efficacia e la sicurezza di Elagolix nelle donne in premenopausa con dolore moderato-grave da endomet …


Contraccettivi intrauterini: rischio di perforazione uterina

Bayer ed Actavis hanno concordato con l’Agenzia Italiana del Farmaco, una comunicazione con l’obiettivo di fornire agli operatori sanitari un aggiornamento in merito ai risultati dell’European Active …

OncoGinecologia


Lo screening mammografico è più vantaggioso per le donne di età compresa tra 50 e 74 anni. Decisione caso per caso per le donne di età da 40 a 49 anni

Il Preventive Services Task Force statunitense ( Task Force ) ha pubblicato una bozza di raccomandazioni sullo screening per il cancro al seno. La Task Force, un gruppo indipendente di Esperti nella …


Immunoterapia per il carcinoma alla mammella HER2+: vaccino sperimentale GP2 associato a GM-CSF, dopo Trastuzumab

Uno studio randomizzato di pazienti con tumore alla mammella ha mostrato la sicurezza e una certa attività di un vaccino contro il cancro derivato dalla proteina HER2. Nessuna recidiva si è verificat …

Oncologia ginecologica:aggiornamenti ed informazioni sulle novità terapeutiche by Xagena

OncoGinecologia

Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

L’invasione linfovascolare dopo chemioterapia neoadiuvante è fortemente associata a prognosi sfavorevole nel carcinoma della mammella

Pochi studi hanno valutato il valore prognostico della presenza dell’invasione linfovascolare ( LVI ) dopo chemioterapia neoadiuvante per il carcinoma mammario. L’associazione tra invasione linfova …

Immunoterapia OncologicaOncoBase.it


Dissezione ascellare versus assenza di dissezione ascellare in pazienti con tumore mammario e micrometastasi del linfonodo sentinella

Sono stati precedentemente riportati i risultati a 5 anni dello studio IBCSG 23-01 di fase 3 che ha confrontato la sopravvivenza libera da malattia in pazienti con cancro mammario con uno o più linfon …

Mediexplorer.it


Uso pre-diagnosi e post-diagnosi di analgesici comuni e prognosi del cancro ovarico: studi NHS / NHSII

Il cancro ovarico è la quinta causa più comune di morte per tumore tra le donne negli Stati Uniti. Uno studio ha cercato di determinare se esposizioni modificabili ad analgesici comuni al di fuori de …