OncoNeurologia:novità ed aggiornamenti da Xagena.it

OncoNeurologia.it

Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

OncoDermatologia | OncoEmatologia | OncoGastroenterologia | OncoGeriatria | OncoGinecologia | OncoImmunoterapia | OncoNeurologia | OncoPneumologia | OncoTarget | OncoTerapia | OncoUrologia

L’immunoterapia neoadiuvante produce benefici relativi alla sopravvivenza globale nel glioblastoma

I risultati di uno studio randomizzato di fase I hanno mostrato che i pazienti con glioblastoma recidivato trattati con Pembrolizumab ( Keytruda ) prima e dopo l’intervento chirurgico hanno ottenuto u …


Regorafenib conferisce un sostanziale vantaggio di sopravvivenza nel glioblastoma ricorrente

Regorafenib ( Stivarga ) ha conferito un beneficio di sopravvivenza globale ( OS ) rispetto alla Lomustina tra i pazienti con glioblastoma ricorrente, secondo uno studio randomizzato, in aperto di fas …


Carcinoma a cellule squamose del testa-collo recidivato o metastatico: Durvalumab con o senza Tremelimumab ha mostrato attività clinica in uno studio di fase 2

Durvalumab con o senza Tremelimumab è considerato sicuro ed efficace nei pazienti con carcinoma a cellule squamose del testa-collo recidivato o metastatico. In uno studio di fase 2, multicentrico, …

Donanemab rallenta il declino clinico nella malattia di Alzheimer

I risultati dello studio di fase 2 TRAILBLAZER-ALZ hanno mostrato che Donanemab, un anticorpo sperimentale che ha come bersaglio una forma modificata di beta-amiloide chiamata N3pG, ha mostrato un sig …


COVID-19: l’infezione da SARS-CoV-2 e complicanze neurologiche

Nuove ricerche hanno mostrato che COVID-19 è fortemente associato a manifestazioni neurologiche, tra cui malattie cerebrovascolari acute, compromissione dell’attività conoscitiva e lesioni del muscolo …

Mediexplorer.itImmunoterapia Oncologica


Atrofia muscolare spinale: la funzione motoria è rimasta stabile o è migliorata durante trattamento di 3 anni con Nusinersen

Da uno studio di estensione di studi di fase I/II è emerso che i giovani pazienti con atrofia muscolare spinale ( SMA ) a insorgenza tardiva, trattati con l’oligonucleotide antisenso Nusinersen ( Spin …


L’atrofia cerebrale nella sclerosi multipla secondariamente progressiva è associata all’emoglobina libera nel sangue

La perdita di emoglobina dai globuli rossi danneggiati può essere associata a una riduzione del volume cerebrale ( atrofia ) nella sclerosi multipla secondariamente progressiva. Questa è la conclus …


MMF è un approccio promettente per bloccare lo stress ossidativo, la neuroinfiammazione, e la disfunzione mitocondriale come intervento terapeutico nella malattia di Parkinson

Un approccio promettente per i neuroterapeutici comporta l’attivazione della via di segnalazione Nrf2 [ fattore di trascrizione nucleare eritroide-2 ] / elemento di risposta antiossidante, che regola …


I farmaci per il diabete Metformina e Pioglitazone riducono l’infiammazione nei pazienti con sclerosi multipla e sindrome metabolica

I farmaci per il diabete, Metformina e Pioglitazone, sembrano avere effetti antinfiammatori benefici nei pazienti con sclerosi multipla e sindrome metabolica. L’incidenza della sclerosi multipla e …


La Cannabis ad alta potenza associata a danno cerebrale

Fumare Cannabis ad alta potenza può causare danni alla materia bianca nel corpo calloso, interferendo così con la comunicazione tra gli emisferi destro e sinistro del cervello. Queste le conclusioni …

OncoBase.itXapedia.it


Effetti benefici di UDCA sulle cellule nervose coinvolte nella malattia di Parkinson in un modello animale genetico di malattia di Parkinson

Ricercatori presso l’Università di Sheffield, in collaborazione con i ricercatori dell’Università di York in Gran Bretagna, hanno scoperto che un farmaco già in uso da decenni per il trattamento delle …


Sclerosi multipla: Tysabri e il rischio di leucoencefalopatia multifocale progressiva

Natalizumab ( Tysabri ), un anticorpo monoclonale umanizzato, è stato approvato dalla Food and Drug Administration ( FDA ) nel 2004 sulla base dell’analisi ad interim di due studi di fase III, AFFIRM …


La scoperta del sistema linfatico del cervello

Nell’ultimo numero di Nature Antoine Louveau e un gruppo di ricercatori dell’University of Virginia ( Stati Uniti ), hanno pubblicato un articolo con scoperte fortemente innovative riguardante il sist …


Sclerosi multipla progressiva: promettenti risultati per la Biotina ad alto dosaggio

Un regime ad alto dosaggio di Biotina, una vitamina del gruppo B, idrosolubile, sembra essere efficace nei pazienti con sclerosi multipla progressiva primaria o secondaria. Un nuovo studio di fase …


Più basso rischio di ictus con l’assunzione di Cisteina con la dieta nelle donne. Effetto antipertensivo della Cisteina ?

L’alta assunzione dell’aminoacido contenente zolfo, Cisteina, è risultata correlata a un più basso rischio di ictus in uno studio che ha riguardato donne svedesi. Lo studio è stato realizzato da ri …


Nuovi dispositivi ricaricabili per il trattamento della malattia di Parkinson: il neurostimolatore controlla i sintomi della malattia

La malattia di Parkinson, patologia cronica caratterizzata da mancanza di controllo e di coordinazione dei movimenti, è trattato attualmente soprattutto con farmaci in grado di ripristinare i giusti l …

OncoNeurologia:le novità e gli aggiornamenti da Xagena.it

OncoNeurologia.it

Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

L’immunoterapia neoadiuvante produce benefici relativi alla sopravvivenza globale nel glioblastoma

I risultati di uno studio randomizzato di fase I hanno mostrato che i pazienti con glioblastoma recidivato trattati con Pembrolizumab ( Keytruda ) prima e dopo l’intervento chirurgico hanno ottenuto u …


Regorafenib conferisce un sostanziale vantaggio di sopravvivenza nel glioblastoma ricorrente

Regorafenib ( Stivarga ) ha conferito un beneficio di sopravvivenza globale ( OS ) rispetto alla Lomustina tra i pazienti con glioblastoma ricorrente, secondo uno studio randomizzato, in aperto di fas …


Carcinoma a cellule squamose del testa-collo recidivato o metastatico: Durvalumab con o senza Tremelimumab ha mostrato attività clinica in uno studio di fase 2

Durvalumab con o senza Tremelimumab è considerato sicuro ed efficace nei pazienti con carcinoma a cellule squamose del testa-collo recidivato o metastatico. In uno studio di fase 2, multicentrico, …

L’analisi su larga scala del metaboloma plasmatico ha rivelato alterazioni del metabolismo delle lipoproteine ad alta densità nell’emicrania

Si è cercato di identificare una firma di biomarcatore metabolomico plasmatico per l’emicrania. Campioni di plasma da 8 coorti olandesi ( n=10.153; 2.800 pazienti con emicrania e 7.353 controlli ) son …

Tumori testa-collo


Ictus ischemico: più bassi livelli sierici di Acido Retinoico prevedono un più alto rischio di mortalità

È stata esaminata l’associazione tra livello sierico di Acido Retinoico nei pazienti con ictus ischemico acuto e rischio di mortalità nei 6 mesi successivi al ricovero. Tra il 2015 e il 2016, i paz …


Rilevanza clinica dei microinfarti cerebrali acuti nel danno cognitivo vascolare

È stata determinata la presenza di microinfarti cerebrali acuti ( ACMI ) nei pazienti in cliniche specializzate per i disturbi della memoria, ed è stata messa in relazione la loro presenza con rischio …


L’ictus dopo procedura PCI più comune negli ultimi anni

L’incidenza di ictus ischemico dopo procedura PCI ( intervento coronarico percutaneo ) è bassa, ma è aumentata negli ultimi dieci anni, probabilmente a causa di un aumento dei pazienti con malattia co …


Il livello sierico di omocisteina è correlato alla malattia dei piccoli vasi cerebrali in una popolazione sana

È stata valutata la relazione tra livelli sierici di omocisteina totale ( tHcy ) e malattia dei piccoli vasi cerebrali ( cSVD ) in una popolazione sana. Sono stati inclusi partecipanti sottoposti a …

Neurobase.it


Alta prevalenza di anticorpi neutralizzanti dopo terapia con neurotossina botulinica a lungo termine

È stata studiata la prevalenza di anticorpi neutralizzanti ( NAb ) contro la neurotossina botulinica di tipo A ( BoNT/A ) durante il trattamento a lungo termine con BoNT/A in diverse indicazioni neuro …


Rischio di neoplasia intracranica associata a radiazioni dopo radiochirurgia stereotassica

Una delle principali preoccupazioni dei pazienti che subiscono radiochirurgia stereotassica è il rischio a lungo termine di avere una neoplasia intracranica secondaria o, nel caso dei pazienti con tum …

Neurologia: Aggiornamenti e Novità in Terapia Neurologica da Xagena.it

OncoNeurologia:novità medico scientifiche da Xagena.it

Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

OncoDermatologia | OncoEmatologia | OncoGastroenterologia | OncoGeriatria | OncoGinecologia | OncoImmunoterapia | OncoNeurologia | OncoPneumologia | OncoTarget | OncoTerapia | OncoUrologia OncoHub

L’immunoterapia neoadiuvante produce benefici relativi alla sopravvivenza globale nel glioblastoma

I risultati di uno studio randomizzato di fase I hanno mostrato che i pazienti con glioblastoma recidivato trattati con Pembrolizumab ( Keytruda ) prima e dopo l’intervento chirurgico hanno ottenuto u …


 

Regorafenib conferisce un sostanziale vantaggio di sopravvivenza nel glioblastoma ricorrente

Regorafenib ( Stivarga ) ha conferito un beneficio di sopravvivenza globale ( OS ) rispetto alla Lomustina tra i pazienti con glioblastoma ricorrente, secondo uno studio randomizzato, in aperto di fas …


 

Carcinoma a cellule squamose del testa-collo recidivato o metastatico: Durvalumab con o senza Tremelimumab ha mostrato attività clinica in uno studio di fase 2

Durvalumab con o senza Tremelimumab è considerato sicuro ed efficace nei pazienti con carcinoma a cellule squamose del testa-collo recidivato o metastatico. In uno studio di fase 2, multicentrico, …

Tomivosertib aggiunto alla terapia continuativa con inibitori del checkpoint nei pazienti con risposta insufficiente al trattamento con un singolo agente

Nonostante l’ampia attività degli inibitori del checkpoint tra i tipi di tumore, la resistenza primaria o secondaria dopo la risposta iniziale rappresenta una sfida importante. Tomivosertib, un pot …


 

Nivolumab nei pazienti, precedentemente trattati, con carcinoma polmonare non-a-piccole cellule: analisi dei dati aggregati di sopravvivenza nel lungo periodo

Sono stati presentati i risultati di analisi congiunte dei dati di sopravvivenza di quattro studi ( CheckMate -017, -057, -063 e -003; n = 664 ) in pazienti con carcinoma al polmone non-a-piccole cell …

OncologiaMedica.net


 

Atezolizumab associato alla chemioterapia prolunga la sopravvivenza nel carcinoma polmonare a piccole cellule in stadio esteso

L’aggiunta di Atezolizumab ( Tecentriq ) a Carboplatino ed Etoposide in prima linea ha significativamente prolungato la sopravvivenza nei pazienti con carcinoma polmonare a piccole cellule in stadio e …


 

L’aggiunta di Durvalumab alla chemioradioterapia migliora la sopravvivenza globale nel tumore al polmone non-a-piccole cellule di stadio III non-operabile

Durvalumab ( Imfinzi ) ha indotto un miglioramento clinicamente significativo della sopravvivenza globale, rispetto al placebo, nei pazienti con carcinoma polmonare non-a-piccole cellule ( NSCLC ) non …

OncoNeurologia:aggiornamenti e novità terapeutiche da Xagena

L’immunoterapia neoadiuvante produce benefici relativi alla sopravvivenza globale nel glioblastoma

I risultati di uno studio randomizzato di fase I hanno mostrato che i pazienti con glioblastoma recidivato trattati con Pembrolizumab ( Keytruda ) prima e dopo l’intervento chirurgico hanno ottenuto u …

Mediexplorer.it


Regorafenib conferisce un sostanziale vantaggio di sopravvivenza nel glioblastoma ricorrente

Regorafenib ( Stivarga ) ha conferito un beneficio di sopravvivenza globale ( OS ) rispetto alla Lomustina tra i pazienti con glioblastoma ricorrente, secondo uno studio randomizzato, in aperto di fas …

Tumore polmone


Carcinoma a cellule squamose del testa-collo recidivato o metastatico: Durvalumab con o senza Tremelimumab ha mostrato attività clinica in uno studio di fase 2

Durvalumab con o senza Tremelimumab è considerato sicuro ed efficace nei pazienti con carcinoma a cellule squamose del testa-collo recidivato o metastatico. In uno studio di fase 2, multicentrico, …