Domenica Live, Annalisa Minetti e la rivelazione choc: «Potrei tornare a vedere anche grazie alle staminali»

Annalisa Minetti, a Domenica Live: «Potrei tornare a vedere». La soluzione sarebbe nei progressi della tecnologia, come spiega a Barbara D’Urso, in particolare un apparecchio, da mettere sugli occhiali: «Dare la possibilità a chiunque di noi di leggere, Il naso darà la traiettoria alla telecamera, che potrà leggere, vedere e dire a me in un orecchio, silentemente, quello che leggo. Riconosce i volti e me lo dice all’orecchio. Se ti registro tra i volti da riconoscere, ti vede e mi dice: Barbara».
Alla tecnologia si aggiunge la speranza rappresentata dalle cellule staminali della figlia Eléna, conservate alla nascita.

domenica-live-anticipazioni-e-ospiti-di-barbara-durso

ANNALISA MINETTI E LA VISTA
Annalisa Minetti spiega: «Le staminali sono di supporto a tutte le malattie degenerative: io con le staminali di Elèna, che ho tenuto da parte, quando ci sarà la possibilità potrò fare l’operazione».
La bambina è in studio.
Annalisa Minetti dice: «Elena? Me la immagino con l’occhio furbo e dolce, un viso pieno di vita». E ancora: «L’unica cosa che mi fa soffrire è non vedere i miei figli. L’unica cosa che ancora non ho risolto con me è il dolore di non poter vedere i miei figli: per questo non li tocco quasi mai sul viso, non posso vederli, non me lo posso permettere, per cui non lo faccio».

Gli hater che continuano ad attaccare la Minetti sui social
«All’inizio li definivo cretini – dice Minetti – ma con il tempo ho imparato ad ascoltarli».
E a chi la accusa di aver usato la sua cecità, Minetti risponde: «Quando dicono che ho utilizzato la mia cecità, in parte è vero, perché non mi sono adeguata alla mia cecità. L’ho fatta diventare il mio punto di forza, ho utilizzato il disagio come un’opportunità».

Domenica Live, Annalisa Minetti e la rivelazione choc: «Potrei tornare a vedere anche grazie alle staminali»ultima modifica: 2021-02-21T22:37:59+01:00da george102

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.