Anna morta durante il gioco erotico a 22 anni, la versione del fidanzato non convince: accusato di omicidio

morta-gioco-erotico_14100909Sarebbe morta durante un gioco erotico, ma l’ipotesi non convince le autorità. Anna Florence Reed, la 22enne britannica trovata senza vita nella vasca di un hotel di Locarno, sarebbe stata uccisa per errore dal fidanzato durante un gioco erotico. Almeno queste sono state le prime ipotesi e dichiarazioni, ma non convincono le autorità svizzere che stanno indagando sul caso.

Le cose potrebbero complicarsi per il compagno di lei: se da una parte l’autopsia parla di morte per soffocamento e individua microfratture alle ossa di busto e braccia, che potrebbero essere compatibili con il boundage, le testimonianze dei vicini di camera fanno pensare a un violento litigio tra la coppia prima dell’allarme. Il 29enne Petra Canonica Alexakis è stato accusato per omicidio intenzionale, subordinatamente colposo, dopo aver confessato di aver sottoposto la giovane inglese alla pratica sessuale dello shibari, una forma di bondage giapponese che consiste nella costrizione fisica del partner mediante corde.

Le testimonianze dall’albergo però insospettiscono e a non credere a questa tesi è anche la famiglia di Anna, che chiede che venga fatta chiarezza sul caso. Sebbene la teoria del gioco erotico andato male sia quella più avvalorata, le stesse autorità hanno ammesso che non escludono nulla.

Anna morta durante il gioco erotico a 22 anni, la versione del fidanzato non convince: accusato di omicidioultima modifica: 2019-04-14T17:34:31+02:00da manuela_man27

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.