Serena Rutelli: “Dopo il ʼGrande fratelloʼ sono più forte, non mi serve più la psicoterapia”

“Dopo il ‘Grande fratello’ mi sento più forte e non ho più bisogno di tornare dalla psicoterapeuta”. A parlare è Serena Rutelli, figlia adottiva di Francesco Rutelli e Barbara Palombelli, che si racconta a “Gente”, posando con mamma Barbara. “Volevo mettermi alla prova e restare sola con me stessa. Per questo sono entrata nella Casa”. E ribadisce ancora una volta di non avere intenzione di incontrare la madre naturale.

C_2_articolo_3216154_upiImagepp

Il reality come forma di terapia. E’ quello che ha fatto Serena, volendosi mettere alla prova. E a quanto pare la “cura” è riuscita. “Sono stata in cura da una psicologa, sempre la stessa, da quando avevo 10 anni – racconta lei al settimanale -. Ma dopo l’esperienza nella Casa mi sono sentita più forte. E non sono più tornata in analisi”.

La ragazza, che nel servizio posa come mamma Barbara, racconta come sia stato difficile arrivare a pronunciare quella parola… “Ho detto per la prima volta la parola mamma molto tardi, intorno a 22 anni – dice -. Una sera, a cena tutti insieme. Prima la chiamavo con il suo nome, Barbara. Ma è lei la mia mamma, a tutti gli effetti”. E a tal proposito chiude definitivamente le porte alla madre naturale che le aveva mandato una lettera mentre si trovata nella Casa del GF. “L’ho detto e lo ribadisco, non voglio incontrare la mia madre naturale” conferma.

Oggi Serena ha un ragazzo, Alessandro. “Mi ha detto che vuole un figlio da me, ma è ancora troppo presto. L’adozione? Non la escludo. Per me e per mia sorella è stata una fortuna”.

Serena Rutelli: “Dopo il ʼGrande fratelloʼ sono più forte, non mi serve più la psicoterapia”ultima modifica: 2019-06-24T18:12:03+02:00da manuela_man27

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.