Coronavirus, gravissimo Rustu, ex portiere del Barcellona. Rabbia social: «Ha rifiutato la quarantena»

Da miglior portiere al mondo, al ricovero in gravi condizioni per coronavirus: sono preoccupanti le condizioni di salute di Rustu Recber, ex portiere di Barcellona e Galatasaray e della nazionale turca, nominato migliore al mondo nel suo ruolo nel 2003. Rustu, positivo al Covid-19, è ricoverato in Turchia da giorni, dopo l’annuncio del suo contagio.

È stata la moglie, al ritorno da un viaggio negli Stati Uniti, a dare la notizia della sua positività: secondo i media locali, ripresi dal quotidiano spagnolo Marca, l’ex portiere del Barça, 46 anni, è in condizioni critiche. Rustu era stato criticato con grandi proteste sui social dopo che al ritorno dagli Usa non si era messo in quarantena: ma ora le proteste hanno lasciato spazio alla preoccupazione, con milioni di turchi col fiato sospeso per l’evoluzione delle sue condizioni cliniche.

Coronavirus, gravissimo Rustu, ex portiere del Barcellona. Rabbia social: «Ha rifiutato la quarantena»ultima modifica: 2020-03-31T14:15:39+02:00da manuela_man27

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.