Marco Masini a Domenica In: «Per il nostro settore un anno drammatico. Il vaccino? Sono troppo giovane»

Marco Masini ospite di Domenica In a poche ore dal concerto in streaming dal teatro La Pergola di Firenze. Il cantautore, che sarà protagonista di un evento i cui proventi saranno devoluti alla Fondazione dell’ospedale pediatrico Meyer, parla del dramma vissuto dal proprio settore dal marzo 2020 a oggi.

5949089_1515_marco_masini_domenica_in

Solo una settimana prima che venisse decretato il lockdown nel marzo 2020, Marco Masini era stato ospite in studio di Mara Venier a Domenica In. Questa volta il collegamento è a distanza e dalla sua città, Firenze, il cantautore, parla del dramma affrontato dal settore dello spettacolo e degli eventi. «Noi artisti ci siamo messi, increduli, davanti alla televisione. L’inizio della pandemia è stato drammatico, abbiamo visto delle immagini che non dimenticheremo mai» – spiega Marco Masini – «Poi abbiamo capito che la cosa sarebbe stata lunga e ci siamo organizzati tutti, chi in un modo, chi in un altro. Io, personalmente, mi sono creato questo piccolo studio, ho fatto un viaggio dentro di me, alla ricerca di cose che non avrei mai trovato se non fossi stato fermo».

Si parla anche di vaccini e Marco Masini scherza così: «Io non l’ho ancora fatto, sono troppo giovane». Il cantautore poi aggiunge: «Sto aspettando il mio turno, attendo l’apertura per la mia fascia d’età in Toscana».

Marco Masini a Domenica In: «Per il nostro settore un anno drammatico. Il vaccino? Sono troppo giovane»ultima modifica: 2021-05-09T19:15:25+02:00da manuela_man27

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.