Berlusconi è «gravemente malato», stralcio al processo. E il centrodestra è orfano di Silvio

Silvio Berlusconi è «seriamente malato». A certificarlo ora è anche la procura di Milano che, ieri mattina durante un’udienza del processo Ruby Ter, ha chiesto lo stralcio della posizione del Cavaliere per garantire agli altri 28 imputati un giudizio in tempi certi.

È l’ennesima prova che il vecchio leone non è più quello di una volta. E il centrodestra senza il suo padre fondatore non sembra in grado di trovare una quadra in vista delle prossime elezioni amministrative. Infatti, a pochi giorni dall’inizio della campagna elettorale manca un candidato condiviso sia a Roma, sia a Milano.

132037556-67883387-d025-4b4b-87cc-2f0d873aa979

Un’incapacità di fare sintesi che rischia di costare cara al centrodestra. E, sotto questo punto di vista, sembra che le scorse elezioni comunali di Roma, dove la contemporanea candidatura di Alfio Marchini e Giorgia Meloni impedì al centrodestra di arrivare al ballottaggio, non abbia insegnato nulla.

Non fu un incidente di percorso. Fu la prima prova che – senza la leadership di Berlusconi – il centrodestra è incapace di essere squadra, per usare un gergo caro al Cav. Berlusconi dal giorno della discesa in campo e fino a quando è stato con Forza Italia il pilastro del centrodestra, è stato in grado di trasformare una serie di partiti divisi in una compagine che – bene o male – ha attratto la maggioranza dei consensi di questo Paese in molte occasioni.

Ora che la leadership non è più in mano a Berlusconi, il centrodestra-per dirla brutalmente – non esiste più. Senza la sua mediazione e la sua capacità di aggregare, Lega e Fratelli d’Italia fanno fatica anche a sedersi allo stesso tavolo in vista delle amministrative.

Giorgia Meloni e Matteo Salvini, infatti, – per loro stessa ammissione – non vanno oltre qualche sporadico messaggio. L’exploit della Meloni nei sondaggi, che vedono oramai FdI ad un passo da una Lega in caduta libera, non ha fatto altro che rendere ancora più difficili i rapporti. Con un Salvini che sembra più interessato a combattere l’alleata che gli avversari.

E, paradossalmente, anche nel centrosinistra, dove Berlusconi è stato spesso additato come il peggiore dei mali, oggi viene quasi rimpianto. Ospite di Quarta Repubblica il suo arci-nemico Michele Santoro ha ammesso: «La statura politica di Berlusconi è fuori discussione». Anche molti esponenti democratici, sono sulla stessa lunghezza d’onda, ma, a molti di loro, manca il coraggio dell’autocritica pubblica.

Berlusconi è «gravemente malato», stralcio al processo. E il centrodestra è orfano di Silvioultima modifica: 2021-05-20T14:44:56+02:00da manuela_man27

2 thoughts on “Berlusconi è «gravemente malato», stralcio al processo. E il centrodestra è orfano di Silvio

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.