Paura per Mara Venier, in ospedale con la flebo: «Ho perso completamente la sensibilità…»

Paura per Mara Venier, la foto in ospedale con la flebo: «Ho perso completamente la sensibilità…». Pochi minuti fa, la conduttrice di Domenica In ha postato una foto su Instagram che ha fatto preoccupare i follower. Nell’immagine, Mara Venier è in un letto d’ospedale con la flebo. Nella didascalia la signora della domenica spiega cosa è accaduto.

6009870_1230_maravenier (1)

Ecco le parole di Mara Venier: «Amici di Instagram voglio condividere l’incubo che sto vivendo… Lunedì scorso sono andata da un dentista qui a Roma per ed un impianto già previsto da mesi…sono arrivata a studio (per ora non dico nome e indirizzo) alle 9.30 …sono uscita alle 17.30 dopo ore!!! Da quel momento ho perso completamente la sensibilità di parte del mio viso bocca gola labbra mento!!!!! Tralascio il resto non è questa la sede (con il dentista ne parleremo in altra sede )!!! Giovedì di corsa dal chirurgo MaxilloFacciale Valentini Valentino (che ringrazio tanto)che dopo aver verificato la situazione venerdì mi ha operata per rimuovere l’impianto che ha causato il danno !!!! Ricoverata…sala operatoria ,anestesia totale, un incubo…..!!! Oggi avrò un controllo ma sarà una cosa molto lunga (sperando di evitare un altro intervento)… #nonfiniscequí».

Immediati i commenti di vicinanza dei follower. «Mara rimettiti presto!». E ancora: «Auguri di pronta guarigione». «Forza zia Mara». I fan sono tutti con lei.

Paura per Mara Venier, in ospedale con la flebo: «Ho perso completamente la sensibilità…»ultima modifica: 2021-06-08T13:40:41+02:00da manuela_man27

One thought on “Paura per Mara Venier, in ospedale con la flebo: «Ho perso completamente la sensibilità…»

  1. Cara Mara la ruota gira. Questo è per te un momento NO, ma invece di lamentarti – hai avuto molto, molto di più di quanto meritassi – pensa, se lo puoi, a chi soffre veramente e sta, quindi molto ma molto peggio di te. Lo so non è facile per chi – come te che eri una poraccia – passare da una vita di godimento al dolore.

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.