Furbetti del vaccino: “Avranno la seconda dose ma la pagheranno…”. Chi sono

E ci facciamo sempre riconoscere! Non era vero, perlomeno a Ragusa, che sono stati fatti vaccini a chi non ne aveva diritto perchè avanzavano e sarebbero stati buttati via perchè ormai scongelati… ma afferma Il direttore generale dell’Asp di Ragusa, Angelo Aliquò che si è trattato di:  “Una organizzazione premeditata. Ma pagheranno tutti, qualcuno l’ha già fatto. Quei ‘furbetti’ del vaccino dovranno rispondere non solo alla Commissione disciplina dell’azienda, ma alla magistratura e alla loro coscienza”. E lancia un’accusa precisa ad alcuni suoi collaboratori, alti dirigenti dell’azienda sanitaria, “che hanno tradito la mia fiducia”.

Una indagine interna ha rivelato che molti di loro avevano mentito. “Quando un intero nucleo familiare che non ne ha diritto riesce a ottenere la vaccinazione anti Covid vuol dire che dietro c’è una organizzazione. Non è stato un fatto estemporaneo legato alla necessità di non sciupare i vaccini ormai scongelati, ma un vero e proprio atto di arroganza”. Alcuni “raccomandati”, infatti, hanno ricevuto il vaccino ben prima del 6 gennaio, giorno in cui è scoppiato il caso.”
Tra i vaccinati… una ex direttrice sanitaria dell’ospedale Busacca di Scicli, oggi in pensione, cinque ex sindaci (di cui tre medici che non esercitano più la professione), un preside in pensione, la figlia di una dirigente Asp, la moglie del responsabile di un centro vaccinazioni poi rimosso, i parenti della dottoressa che lo ha sostituito, la figlia, il marito e la madre di un’altra dirigente apicale dell’Asp di Ragusa.

E che vogliamo fare? Ne risponderanno in tribunale ma intanto hanno tolto dosi preziose di vaccino a chi rischia la vita per curarci. Che ne pensi?

vaccinofurbi

Furbetti del vaccino: “Avranno la seconda dose ma la pagheranno…”. Chi sonoultima modifica: 2021-01-22T11:22:50+01:00da annawintour0

4 commenti


  1. // Rispondi

    Caro direttore ASP di Ragusa che ne dice di addebitare costo prima dose -fatto salva la procedura legale-ai privilegiati del vaccino ,non consentendo la seconda dose ma rispettando il proprio turno.Cosi sara’ invalidata la prima e dovranno pagare anche il costo oltre l’azione penale che sicuramente seguira’ il suo corso


  2. // Rispondi

    purtroppo,gente come questa ce ne sarà sempre,spetta a chi di dovere controllare che queste cose non accadano più,quanto meno ridurle.


  3. // Rispondi

    Purtroppo,gente come questa ce ne sarà sempre,spetta a chi di dovere controllare in modo che queste situazioni non si creino più,quanto meno ridurle al minimo.Giusto il fatto di addebitare il costo della prima dose ai non avente diritto e negare loro la seconda dose,almeno fino a quando non ne abbiano diritto.


  4. // Rispondi

    Ragusa …. RAGUSA
    Solita italietta ben diversa dall’ ITALIA.
    Sono contraria ad ogni privilegio ma nel caso sarebbe piu’ che giusto che un tot superiore alla media dei vaccini pro regione andasse alla Lombardia ( non sono lombarda né abito in Lombardia) che e’ stata martirizzata dal Covid piu’ di ogni altra regione e soprattutto che indiscutabilmente e’ di forte traino all’economia italiana invece che essere sempre e solo fonte di spese, lamentele, arroganza ed iniquita’.

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.