SORBETTO AL MANDARINO E GELATINA ALLO CHAMPAGNE

In questa ricetta, il gusto delicato del sorbetto al mandarino viene impreziosito da un’elegante nota proveniente dalla gelatina di Champagne.

GLI INGREDIENTI
Per il sorbetto al mandarino
250 gr succo di mandarino
150 gr zucchero
100 gr acqua

Per la gelatina allo champagne
300 gr champagne
50 gr zucchero
20 gr colla di pesce

LE ISTRUZIONI
Ammollare la colla di pesce.
Scaldare lo champagne, aggiungere lo zucchero e incorporare la gelatina.
Fare sciogliere per bene mescolando con un cucchiaio, versare il composto in un recipiente e lasciare riposare per otto ore finche non avrà la consistenza gommosa.
Comporre la portata in un bicchiere da Martini, tagliare la gelatina in pezzetti piccoli, adagiarvi sopra con aiuto di un cucchiaio per gelato il sorbetto che avrà preso una consistenza simile al gelato e decorare a piacere con foglioline di menta e del ribes rosso.
Fonte:http://www.ilgiornaledelcibo.it/ricetta/sorbetto-al-mandarino/
firma Nelly 5

Come fare le crepes in casa

Le crêpes, in Italia qualcuno le chiama crespelle, sono delle frittatine leggere, sottili e trasparenti. Questa preparazione di base, molto semplice e veloce da fare, è l’ideale sia per cucinare piatti salati sia quelli dolci. La parola è francese ma deriva dal latino crispus ovvero arricciato perché in cottura si arricciano tutte. Preparate con uova, latte, zucchero e sale, le crêpes hanno origini molto antiche. Sembra infatti che papa Gelasio nel V secolo, volendo aiutare alcuni pellegrini francesi stanchi e affamati dopo il lungo viaggio, ordinò di portare in cucina tutta la farina e le uva a disposizione. Con questi ingredienti nacquero le primissime crespelle che oggi tutti conoscono e apprezzano. Ecco come fare le crepes in casa con pochi e semplici ingredienti

INGREDIENTI PER 4 PERSONE
Latte
350 ml
Farina 00
150 g
Burro
50 g
Uova
2
Zucchero
20 g
Sale
Quanto basta

Mettete una pentola sul fuoco e fate sciogliere il burro. Una volta pronto, versatelo in una ciotola e tenete da parte.
Sgusciate le uova, facendo attenzione che non ci siano gusci, unitele alla farina e aggiungete anche lo zucchero e il sale. Iniziate a versare il latte poco alla volta e mescolate energicamente con l’aiuto di una frusta per evitare la formazione dei grumi. Sempre continuando a mescolare, incorporate il burro fuso alla pastella.
Coprite il composto con la pellicola alimentare e lasciate riposare per 30 minuti a temperatura ambiente.

Scaldate la crepiera o la padella e ungetela con il burro. Versate l’impasto e distribuitelo bene sulla superficie della padella. Fate cuocere bene, per qualche secondo, prima su un lato e poi, quando l’impasto si stacca agevolmente dalla padella, girate la crêpe e fate cuocere anche sull’altro lato.
Potete condire le crêpe con confetture di ogni genere, creme o farce salate, il risultato è sempre buonissimo.
Firma-Nelly-3

Crespelle di carciofi

Ingredienti:
• 2 carciofi
• 2 cucchiai di parmigiano
• 1 cucchiaio di pecorino
• 1 cucchiaio di pangrattato
• 1 manciata di prezzemolo
• (facoltativo) pepe
• sale
• 1 uovo

Occorrente:
• 1 ciotola;
• 1 padella;
• 1 cucchiaio;
• 1 piatto con carta assorbente.

Operazioni preliminari:
• Pulire i carciofi: tagliare il gambo ed eliminare le bucce fino ad arrivare alla parte tenera del carciofo. Tagliare la parte superiore.

All’opera:
Fate bollire i carciofi per 5 minuti in acqua leggermente salata. Lasciate raffreddare e tagliate a cubetti.

Sbattete l’uovo in una ciotola. Unite il parmigiano, il pangrattato, il prezzemolo, 1 pizzico di sale, facoltativamente, 1 pizzico di pepe e mescolate. Aggiungete il carciofo e continuate a mescolare.

Con un cucchiaio, prendete l’impasto e fate friggere per qualche minuto da ambo i lati in abbondante olio caldo aggiungendo un pizzico di sale.

Appena pronte, mettete le crispelle in un piatto con carta assorbente (in modo da eliminare l’olio in eccesso). Fate raffreddare buon appetito.
Firma-Nelly-3

Insalata di Stoccafisso calabrese

INGREDIENTI PER 6 PERSONE
Stoccafisso ammollato 800 g
Prezzemolo 1 ciuffo
Olio extravergine di oliva 40 ml
Peperoncino calabrese fresco 2
Limone 1
Aglio 2 spicchi
Sale Quanto basta

Tagliate a pezzi lo stoccafisso, mettetelo in una pentola con abbondante acqua salata e cuocetelo per 15 minuti. Scolatelo e lasciatelo raffreddare. Pulite il pesce eliminando eventuali lische e la pelle. Sbriciolatelo bene con le mani e mettetelo in una ciotola capiente.
Sbucciate l’aglio, tagliatelo in due parti, eliminate il germe interno e tritatelo finemente. Lavate il prezzemolo, asciugatelo perfettamente con carta da cucina e tritatelo. Tagliate a fette i peperoncini. Aggiungete al composto. Filtrate il succo di limone, versatelo sull’insalata e mescolate tutti gli ingredienti. Completate con l’olio di oliva, mescolate ancora e regolate di sale. Lasciate insaporire l’insalata per 15 minuti.

Canederli del Trentino

Si tratta di una ricetta ideale per l’autunno-inverno, il classico piatto che ci riscalda la serata! Ecco come prepararlo…
Ingredienti per 4 persone:

100 gr. di speck;
200 gr. di pane bianco raffermo;
35 gr. di farina;
2 litri di brodo preparato con Dado Carne Bauer;
1 cipolla;
Erba cipollina;
Prezzemolo tritato;
2-3 uova;
200 ml. di latte;
sale e pepe q.b.

Preparazione:

Tagliare a pezzetti lo speck e il pane, dunque sbattere le uova. Unire il tutto in un recipiente con il latte, una spolverata di sale e pepe, la farina, la cipolla, l’erba cipollina e il prezzemolo tritato…

Mescolare accuratamente per omogeneizzare il composto, dunque iniziare a impastare amalgamando il tutto… Se necessario aggiungere ancora un pizzico di farina, al fine di raggiungere la giusta consistenza dell’impasto…

Lasciare a riposo per un’ora circa e nel frattempo preparare il brodo di carne con Dado Carne Bauer…

Riprendere l’impasto e modellarlo formando delle palline di circa 7-8 cm di diametro, quindi cuocere i canederli così formati per 15 minuti nel brodo di carne… (solitamente i canederli sono pronti quando iniziano a risalire e galleggiare in pentola)

Servire i canederli in piatto fondo con un po’ di brodo di carne…

Ribollita

Ingredienti:
300 g di cavolo nero riccio,
400 g di cavolo cappuccio bianco,
200 g di fagioli cannellini secchi,
mezza verza,
2 carote,
2 cipolle,
2 costole di sedano,
2 pomodori,
1 mazzetto di prezzemolo,
1 mazzetto di basilico,
un pizzico di nepitella essiccata,
olio di oliva,
fette di pane Toscano tostato,
sale
pepe.

Sciacquare velocemente i fagioli e metterli in ammollo per 12 ore in acqua fredda, eliminando quelli rimasti in superficie. Trascorso questo tempo, fare rosolare in un tegame di coccio con
abbondante olio le carote, le cipolle e il sedano, mondati e tritati grossolanamente. Quando il soffritto sarà ben dorato, ma non troppo scuro, aggiungere anche i pomodori lavati e divisi a
tocchetti.
Mondare e lavare bene il cavolo nero e quello bianco, sfogliare e lavare la verza, quindi tagliare tutti gli ortaggi a grosse listarelle da unire al pomodoro, mescolando bene. Profumare
con il basilico e il prezzemolo, mondati, lavati e spezzettati, e aromatizzare con la nepitella essiccata. Proseguire la cottura bagnando eventualmente con acqua.
Nel frattempo mettere i fagioli in una pentola, coprirli con acqua fredda non salata e lessarli per 1 ora. Quasi al termine della cottura salarli e infine scolarli, conservando l’acqua di
cottura. Passare al setaccio metà dei fagioli, versandoli direttamente nella loro acqua, unire il tutto alla zuppa e fare cuocere a fuoco dolce per 1 ora circa, se occorre unendo altra acqua e aggiustando di sale.
Poco prima di togliere dal fuoco unire anche i fagioli interi. Mettere sul fondo di una zuppiera delle fette di pane tostato e versare sopra la zuppa. Servire con pepe e olio extravergine di
oliva.

Involtini di carne alla siciliana

Dosi:
1 chilo di fettine di manzo ben spianate,
2 grosse cipolle,
foglie di alloro,
mezza cipolla grattugiata,
300 grammi di pangrattato,
300 grammi di caciocavallo semistagionato o pecorino grattugiato (o parmigiano),
50 grammi di passoline,
50 grammi di pinoli,
mezzo bicchiere d’olio extravergine d’oliva,
sale e pepe q.b.

Fare appassire in una padella con poco olio, la cipolla finemente tritata e amalgamarla, fuori dal fuoco, al pangrattato, al formaggio grattugiato, alle passoline (dopo essere state
ammorbidite in acqua tiepida) e ai pinoli e aggiustare di sale e pepe. A questo punto, amalgamare il tutto con un filo d’olio. Il composto dovrà risultare compatto in modo da poterlo modellare all’involtino.
Preparare gli involtini spennellando le fettine di carne con l’olio e un pizzico di sale quindi adagiarvi un po’ di condimento e avvolgerli in modo da formare degli involtini. Man mano
che li confezionate preparare lo spiedino precedendo come segue: in due stecche da spiedo in bamboo infilzare una sfoglia di cipolla, una foglia di alloro e l’involtino e poi continuare con
cipolla, alloro e involtino. Comporre uno spiedino di quattro involtini e terminare con alloro e cipolla. Procedere così fino ad esaurimento degli ingredienti. Volendo, potete ungere d’olio
gli spiedini e poi passarli nel pangrattato (viene esaltata la morbidezza).
Una volta completati passateli alla griglia sulla carbonella. Questa sarebbe la cottura ottimale, tuttavia se non si dispone della carbonella si può benissimo usare anche una piastra adatta allo scopo.

Panzanella

Dosi:
4 fette di pane toscano raffermo,
una cipolla rossa,
2 pomodori,
un ciuffetto di basilico,
olio evo,
sale e pepe q.b.

Mettere il pane ad ammollare in acqua tiepida, quindi strizzarlo e spezzettarlo o tagliarlo, raccogliendolo in un’insalatiera. Aggiungere la cipolla, sbucciata e affettata sottilmente.
Lavare e tagliare i pomodori a pezzettini; mondare e spezzettare con le mani le foglie di basilico, quindi unire il tutto nell’insalatiera.
Salare, pepare, aggiungere 3 cucchiai di olio, mescolare bene, lasciare riposare la preparazione per qualche minuto, quindi servire.

Biscotti al limone

Ingredienti:
• 2 limoni
• 200 g di burro
• 170 g di zucchero
• 350 g di farina 00
• 1 uovo
• 10 g di lievito per dolci
• 50 ml di latte

Introduzione
Biscotti dal delicato profumo di limone, molto semplici da fare… ma preparatevi a farne molti perché andranno a ruba.

Preparazione
Unite il burro ammorbidito, la scorza grattugiata dei limoni e lo zucchero. Montate questi ingredienti e aggiungete l’uovo. Quando il tutto sarà amalgamato, aggiungete la farina setacciata con il lievito. In ultimo versate il latte.
Mescolate con cura e, su una teglia ricoperta con un foglio di carta da forno, formate delle palline aiutandovi con un cucchiaino. Appiattitele e fatele cuocere in forno già caldo a 170°C per 10-15 minuti. Lasciate raffreddare i biscotti al limone prima di gustarli.

Accorgimenti
L’uovo deve essere grande. In alternativa utilizzatene uno e mezzo piccoli.
Sono indispensabili dei limoni non trattati.
Il burro dev’essere molto morbido.

Idee e varianti
Potete servire i biscotti al limone spolverati di zucchero a velo.
Per dare una forma più “carina” ai biscotti potete distribuire l’impasto con una tasca da pasticcere, magari con la bocchetta dentata.

Biscotti della Nonnina

Ingredienti

500 G Farina
500 G Burro
150 G Amido Di Mais
200 G Zucchero Semolato
50 G Cacao In Polvere
4 Uova
1 Limone
1 Pizzico Cannella

Preparazione

Incorporate il burro ammorbidito allo zucchero e amalgamateli. Intanto dopo aver mescolato la farina e l’amido di mais disponetele a fontana, mettetevi la crema di burro, due uova intere e due tuorli, il cacao, la buccia del limone grattugiata ed un pizzico di cannella e lavorate il tutto con energia, facendo amalgamare bene gli ingredienti. Quindi mettete la pagnotta che avrete formato in una terrina, coperta da un panno e lasciatela riposare 12 ore. Trascorso questo tempo stendete la pasta alta 1 cm e ricavatene dei biscotti lunghi 5-6 centimetri. Infarinate una teglia e disponeteveli sopra, infornate fino a che saranno dorati in superficie. E’ preferibile fare l’impasto di sera ed infornare il mattino seguente.