Impianto dentale

Impianto dentale

La branca dell’odontoiatria che si occupa della realizzazione e della applicazione degli impianti dentali si chiama implantologia. L’impianto Vite impiantodentale viene utilizzato per sostituire i denti mancanti con altrettante radici artificiali ancorate all’osso ed è formato da tre parti principali:

  • IMPIANTO O PILASTRO, in pratica una vite che viene inserita nell’osso quasi sempre realizzata in titanio;
  • ABUTMENT, piccola struttura di metallo o ceramica di collegamento tra la protesi masticatoria all’impianto ancorato all’osso;
  • PROTESI, cioè la corona artificiale(anche detta capsula dentale) che sostituisce quella naturale.

La perdita dei denti naturali è sempre stato un evento abbastanza invalidante, principalmente per la funzionalità, ma anche per l’estetica della bocca. Prima dell’avvento dell’implantologia dentale, il ripristino era reso possibile solo per mezzo di protesi fissate ai denti contigui a quelli mancanti: il ponte dentale. Quando numero e qualità dei denti naturali non era favorevole alla costruzione di protesi fisse, la sostituzione dei denti mancanti prevedeva, invece, l’applicazione di protesi mobili parziali o totali.

Tali apparecchi oggi vanno scomparendo grazie ai progressi fatti nel campo della prevenzione di carie dentarie e parodontopatia, che hanno ridotto la perdita di elementi dentali, ma anche per merito dell’implantologia che ne ha permesso la stabile sostituzione, anche nei casi di perdita completa. Con l’utilizzo dell’implantologia dentale non è stato più necessario coinvolgere denti integri per sostituire denti mancanti, né applicare una dentiera o comunque manufatti mobili.

Vantaggi dell’impianto dentale

L’impianto dentale può permettere di sostituire uno o più denti, fino a completare l’intera arcata e ricoprendo tutte le sue funzionalità, dalla masticazione all’aspetto estetico, non meno importante.

  • Il tasso di successo per questa terapia è molto alto, quasi il 100%
  • L’impianto nonintergaisce con gli altri denti, diversamente dal ponte dentale.
  • Riesce a fornire una perfetta stabilità al dente artificiale ed a prevenire l’artrofia delle ossa mascellari e mandibolari.
  • Dura per tutta la vita.

L’implantologia dentale può essere quindi considerata come una soluzione definitiva.

Costo impianto dentale

Il costo di un buon impianto dentale di marca primaria va da 1000€ a 2000€ a cui bisogna aggiungere il costo della corona che oscilla tra i 500€ ed i 750€

A chi rivolgersi per un impianto dentale roma ? Il nostro consiglio è quello di rivolgersi ad uno studio dentistico Roma specializzato in impianti dentali, che si avvalga di professionisti specialisti della materia e che utilizzi impianti di marca.

 

Protesi mobile

Protesi mobile

Protesi mobile completa

La Protesi mobile completa è volgarmente conosciuta come dentiera

protesi mobile

protesi mobile

rimovibile. Viene utilizzata in caso di mancanza totale dei denti(nome tecnico: edentulia). Lo scopo di questo dispositivo è quello di sostituire sia i denti che la gengiva che scompare in seguito alla degenerazione ossea causata dalla mancanza di denti. La dentiera viene appoggiata sulla base dell’osso della mucosa ed il fissaggio è assicurato da:

  • muscoli del viso
  • dall’ effetto vuoto creato dalla superficie alla base dell’osso
  • dalla pressione masticatoria
  • dalla gravità

Il materiale di base della dentiera è una resina speciale spesso integrata da parti metalliche chiamate scheletro.

Protesi mobile parziale

Se due o più denti sono mancanti, i denti restanti sono liberi di muoversi negli spazi vuoti per occupare posizioni errate, perciò è necessario occupare gli spazi vuoti con la protesi parziale con una protesi dentale mobile. L’obiettivo della protesi dentale rimovibile parziale non si limita alla sostituzione delle strutture mancanti, ma serve anche a preservare la salute degli altri elementi del sistema masticatorio:

  • i denti residui
  • le creste edentule
  • le articolazioni
  • i muscoli masticatori

Protesi scheletrata

La protesi scheletrata è una protesi parziale rimovibile utile per il ripristino di edentulie parziali. Si tratta di un particolare dispositivo medico realizzato su misura e composto da una struttura metallica(lo scheletro) che supporta gli elementi mancanti della dentatura da ripristinare. È costituita da una barra palatale o linguale che collega la parte destra alla parte sinistra che, nell’arcata superiore, passa sopra al palato mentre nella arcata inferiore passa dietro agli incisivi inferiori. I ganci vengono modellati dall’odontotecnico in modo preciso adattandosi perfettamente ai denti residui presenti nell’arcata. La protesi scheletrata combinata è composta da una parte fissa ancorata a denti monconizzati ed incapsulati ed una parte mobile agganciata alla parte fissa tramite attacchi extracoronali di vario genere.

 

I Denti artificiali

L’ultimo elemento della protesi mobile sono i denti artificiali , realizzati solitamente  in resina, che vengono applicati sopra la parte metallica a sostituire i denti mancanti. Questi denti vanno ad appoggiarsi col la loro base direttamente sulla gengiva(sella) del paziente su di quella distribuiscono il carico masticatorio.

Perchè preferire la protesi mobile agli impianti fissi

Le condizioni cliniche che inducono il dentista a prescrivere la protesi rimovibile preferendola all’impianto dentale fisso, possono essere diverse:

  • perdita degli elementi dentali posteriori, che impediscono l’ancoraggio posteriore;
  • notevole perdita ossea, in particolare nella zona anteriore, che impedisce la protesizzazione fissa;
  • ridotta quantità di osso, estremamente carente a livello della parte della radice del dente, che può non consentire l’utilizzo del dente pilastro nella protesi fissa;
  • età del paziente che può condizionare la scelta del tipo di dispositivo, facendo preferire la protesi scheletrata a quella fissa.

Se stai cercando uno studio dentistico a Roma specializzato in protesi dentale ti consigliamo lo Studio dentistico Nicosia.

Se sei interessato a questo argomento puoi trovare altre informazioni anche qui:

Odontoiatria

Odontoiatria

Odontoiatria

Odontoiatria

L’odontoiatria è quel settore della medicina che si occupa delle patologie e dell’igiene del cavo orale. L’odontoiatra è il medico specializzato che si occupa di questo tipo di aspetti ed è anche comunemente e più comunemente chiamato dentista.

Per intraprendere la carriera nel settore dell’odontoiatria è necessaria la laurea specifica  in odontoiatria e protesi dentaria che in Italia è stata istituita da oltre trent’anni nel lontano ’80. La facoltà di odontoiatria ha una durata di sei anni ed offre diverse aree di specializzazione quali la chirurgia odontostomatologica e l’ortognatodonzia anche conosciuta come ortodonzia.
La specializzazione in chirurgia include l’implantologia e la parodontologia, invece quella in ortodonzia studia le anomalie dei denti e delle ossa mascellari.
La facoltà di Odontoiatria è presente in 30 università statali, ed in 2 università private: il San Raffaele e la Cattolica.
Durante il sesto anno è obbligatorio frequentare un tirocinio formativo in cui vengono sperimentate in prima persona le varie discipline:

Dopo aver effettuato la prova di Laurea ed aver frequentato il tirocinio è necessario anche superare la prova di abilitazione(il così detto esame di stato) ed iscriversi all’albo della provincia di residenza.

In qualità di dentista è possibile esercitare sia presso strutture pubbliche che private e sia in qualità di dipendente che di libero professionista.
Questo articolo è stato scritto ad uso esclusivamente divulgativo ed informativo. I contenuti del presente articolo potrebbero essere inesatti, incompleti o errati e potrebbero essere modificati o cancellati in qualsiasi momento e senza preavviso.
Ulteriori informazioni le potete trovare anche in questi siti: