ECHO L’ incubo del 6 aprile 2009 all’Aquila

 6aprile Aquila

Si evince la mia passione per i visual effects tanto da scegliere Maria Ruiz l’attrice del corto Echo di Vicor Perez come avatar di blog. Di più la sensibilità del regista e supevisor Vfx Perez conosciuto e intervistato a Roma, Donatello agli effetti speciali con Il ragazzo invisibile di Salvatores, che dedica il premio a chi ha “il coraggio” di restare. La sua testimonianza per quel triste 6 aprile di 10 anni fa all’Aquila dove ha vissuto e studiato.

Oggi, 10 anni fa, il terremoto ha distrutto la città di L’Aquila, dove vivevo, prendendo la vita di 309 e colpendo più di 70.000. È successo nel cuore della notte, alle 3:32 per la precisione. Ha cambiato tutto. L’immagine qui sotto è una cornice del mio cortometraggio Echo. Hai notato l’ora e la data sullo schermo del telefono? Quando scrissi per la prima volta il film non mi resi conto che il film stesso era un modo astratto di elaborare un evento che ha cambiato radicalmente la mia vita. La ragazza si sveglia alle 3:32 del 6 aprile, la sua casa è scomparsa, da sola, solo per vedere un riflesso di se stessa che vive nel futuro o nel passato. Un incubo, ma quando si sveglia si trova dall’altra parte dello specchio e ti chiedi se si è mai svegliata …(Victor Perez)

ECHO L’ incubo del 6 aprile 2009 all’Aquilaultima modifica: 2019-04-07T09:10:38+02:00da Dizzly

← Previous post

Next post →

Lascia un commento