riapertura

La prospettiva di noi. Con le riaperture è stata come fare festa, timidi, ma entusiasti commercianti, ristoratori, bar e le categorie riattivate, riprendono i loro servizi, secondo le normative e  tirati a lucido. Di monito a chi ha avuto locali trasandati, ora mantenere gli ambienti igienici è obbligo.

“Si riparte da qui, confusi ma liberi” si legge in un post di FB  che cita il brano della Pausini “Prospettiva di me”, perché  l’autonomia affascina, la prospettiva dei tanti che temono la recessione, dopo mesi frastornanti, garantendo la sicurezza nei loro locali  per godere di un momento di relax. Anche  se, in molti casi,  anche per i clienti più  assidui non potrà che realizzarsi, in prospettiva,  su prenotazione.

 Dizzly

 

È stata un po’ festa. Confusi ma liberiultima modifica: 2020-05-19T21:34:46+02:00da Dizzly