Kim Kardashian dal guru…per superare lo shock della rapina

La socialite, le sue sorelle e il marito Kanye West al seminario di Tony Robbins, per imparare a trasformare la paura in potere

L’aggressione e la rapina a mano armata dell’ottobre scorso a Parigi sono ancora vividi nella sua memoria. Uno shock che, a distanza di mesi, Kim Kardashian sta cercando di superare in tutti i modi. E così qualche giorno fa la socialite, accompagnata dal suo clan di sorelle e dal marito, il rapper Kanye West, ha partecipato al seminario del guru Tony Robbins “Sprigiona il potere che è in te”, per imparare a “trasformare la paura in potere”…

Tony Robbisn è considerato un professionista dello sviluppo personale e del cosiddetto “self-help”. Lui stesso si definisce un coach e nei suoi libri e nei suoi seminari parla principalmente di come raggiungere il successo nella vita, superare le proprie paure, realizzare se stessi, modificare il proprio stato d’animo a piacere…
Per fare questo utilizza ed insegna tecniche di programmazione neuro linguistica e l’ipnosi di tipo ericksoniano. Secondo quanto da lui stesso dichiarato sarebbe stato consulente personale di personaggi famosi quali Michail Gorbačëv, l’ex presidente degli Stati Uniti Bill Clinton, l’attuale presidente e imprenditore Donald Trump e molti altri.

Una tre giorni-evento seguito da migliaia di persone in uno stato di vero e proprio delirio, come dimostrano i video condivisi su Snapchats dalle sorelle Kardashian. Gente urlante e con le mani alzate che osannano Tony Robbins, mentre declama i suoi insegnamenti sul palco. Kim e il suo clan hanno acquistato un pacchetto “Vip Diamante Premiere” dal costo di 3mila dollari, che include la partecipazione al seminario per tutti e tre i giorni, con posti prenotati il più vicino possibile al guru, oltre ad una serie di altri benefit legati all’evento.

Kim Kardashian dal guru…per superare lo shock della rapinaultima modifica: 2017-03-24T15:27:29+01:00da sofia_sofia777

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.