Collaudi falsificati in edifici pubblici: ai magistrati la lista di 21 casi

C_2_articolo_3028363_upiFoto1FCollaudi falsificati negli edifici di interesse pubblico e “ancoraggi” contraffatti nelle case private. Sono i primi elementi su cui la procura di Rieti, guidata da Giuseppe Saieva, farà chiarezza. Tra i documenti che saranno esaminati dal pm anche le ristrutturazioni parziali che difficilmente potevano assicurare un adeguamento sismico: i contributi minimi, stanziati dai governi, hanno dato il via a finanziamenti a pioggia, cifre inadeguate che mai avrebbero permesso di mettere realmente in sicurezza le strutture. Eppure le certificazioni lo attestavano, come è accaduto per la scuola di Amatrice, indicata nel piano di emergenza del Comune per accogliere eventuali sfollati in caso di terremoto, insieme alla sede del municipio e a all’hotel Roma, che si sono sbriciolati dopo le scosse. Non è andata diversamente per chiesa di Accumoli, con il campanile collaudato per ben due volte, nel 2012 e nel 2013.

La prima lista con i 21 interventi disposti dopo il terremoto del ‘97 dal commissario straordinario finirà presto in procura: quasi 2 milioni mezzo di euro impiegati per la manutenzione post sisma che adesso vede gli edifici interessati ridotti in macerie: dalla caserma dei carabinieri alla torre civica di Accumoli. Intanto anche l’Anac guidata da Raffaele Cantone è partita con le verifiche.

Collaudi falsificati in edifici pubblici: ai magistrati la lista di 21 casiultima modifica: 2016-08-30T10:05:49+02:00da ellenaellena73
Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.