Al Bano contro Briatore: “Non abbiamo bisogno di cambiare per piacere ai ricchi”

1977127_albano_carisiAl Bano replica a Flavio Briatore sulla questione Puglia e sul turismo nel sud Italia. Infiamma la polemica e la storia diventa virale sul web.Tutto è partito da Flavio Briatore, il noto imprenditore recatosi in Puglia per parlare del Twiga, il locale extra lusso del marchio Billionaire Lifestyle che aprirà la prossima estate sul lungomare salentino, ha criticato l’offerta turistica del territorio, sottolineando la mancanza di servizi adeguati alle esigenze dei turisti più facoltosi «Masserie e casette, villaggi turistici, hotel a due e tre stelle, tutta roba che va bene per chi vuole spendere poco, ma non porterà qui chi ha molto denaro». Poi ha continuato: «Ci sono persone che spendono 10-20mila euro al giorno quando sono in vacanza ma a questi turisti non bastano cascine e musei, prati e scogliere – ha continuato l’imprenditore -, io so bene come ragiona chi ha molti soldi: vogliono hotel extralusso, porti per i loro yacht e tanto divertimento».  Le parole di Flavio Briatore non sono piaciute molto a Al Bano, pugliese d.o.c: «Sicuramente i suoi clienti cercano e vogliono il lusso. Briatore è abituato al grande giro ed è giusto per lui. Ma qui da noi vengono ricchi stranieri, americani e altri, e vengono anche a sposarsi nelle nostre masserie o agriturismi che piacciono molto così come sono», in pratica non abbiamo bisogno di cambiare per piacere ai ricchi che dice lui. «Il lusso di Briatore è una nicchia che va rispettata, – ha aggiunto Al Bano – ma non vorrei che magari le sue parole fossero state fraintese anche perché non si può certo dire che sia un “pirla”. Le piccole e le grandi realtà turistiche possono coesistere e la Puglia e il Salento possono essere benissimo l’abecedario di tutti i ceti sociali e di tutte le esigenze».

Al Bano contro Briatore: “Non abbiamo bisogno di cambiare per piacere ai ricchi”ultima modifica: 2016-09-21T06:38:24+02:00da ellenaellena73
Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.