Serviti da robot o in fondo al mare: alberghi folli

Addormentarsi tra gli gnomi o sorridendo a uno squalo. Una guida per chi ama l’originalità.

Bizzarri, lussuosissimi, talvolta strampalati o impegnati: per chi in viaggio cerca l’originalità ecco alcune proposte per hotel fuori dal comune.

C_2_fotogallery_3009952_3_image

L’hotel gestito da robot – Si trova in Giappone, a Nagasaki, ed è il primo hotel al mondo del tutto automatizzato. All’Henn Na Hotel il personale è completamente composto da robot, a cominciare dai receptionist, robot multilingue che aiuteranno gli ospiti con il check-in, passando poi per i fattorini e gli addetti alle pulizie. Il sistema di riconoscimento facciale libererà gli ospiti dal fastidio di portarsi dietro la chiave della stanza con il rischio di perderla e le stanze sono dotate di aria condizionata a onde magnetiche e di sensori di movimento.

C_2_fotogallery_3009952_5_imageDormire in mezzo ai libri – Sempre in Giappone, un vero e proprio rifugio da sogno per i bibliofili, che possono vivere l’esperienza unica di dormire in mezzo a oltre tremila libri. È possibile al Book and Bed di Kyoto, dove una libreria è stata recentemente trasformata in ostello, con letti a castello costruiti all’interno degli scaffali. E’ il secondo hotel del genere in Giappone: gli amanti della lettura possono concedersi una notte in mezzo ai libri anche al Book and Bed di Tokyo.

In fondo al mareAlle Maldive, all’Hilton Maldives Resort & Spa, situato in una delle isole più incantevoli dell’arcipelago Rangali, si può vivere un’esperienza unica, che lascia letteralmente senza fiato: dormire sott’acqua, in mare cristallino, ammirando i pesci che nuotano sopra il proprio letto. In alternativa, per provare il brivido di stare tranquillamente sott’acqua come i pesci, ci si può concedere anche solo un pranzo o una cena nell’elegante ristorante del resort.

C_2_fotogallery_3009952_14_imageIn Olanda i container trasformati in ostello – Il Containerhostel Rebel Rebel di Groningen, in Olanda, è nato grazie all’iniziativa di due ragazze, che hanno deciso di sfruttare i vecchi container usati per il trasporto navale, trasformandoli in strutture ecosostenibili. Ogni container offre un alloggio semplice e originale, con temi e ambientazioni diverse, dallo spazio, alla giungla, alla stanza per sole donne. L’ostello è dotato di una cucina comune, dove viene servita anche la colazione, e ha un piccolo bar, aperto anche gli esterni, dove assaggiare birre locali o bere una tazza di caffè accompagnata da dolci vari.

Il “music hotel” Jaz Amsterdam – Sempre in Olanda, ad Amsterdam, troviamo il Jaz Amsterdam, l’hotel progettato dagli amanti della musica e pensato per gli appassionati del suono. È il primo degli hotel che hanno come concept “Jaz in the City”, il cui intento è quello di unire la scena musicale e il lifestyle della città in modo artistico. Al Jaz Hotel Amsterdam ciò si concretizza con un accesso diretto allo Ziggo Dome, l’arena per concerti dove si esibiscono star internazionali e che ospita grandi eventi, e con il Rhythms Bar, palcoscenico per spettacoli in-house. L’hotel dispone di 247 stanze superior, dotate di tecnologia all’avanguardia con un buon impianto audio, 11 suite degne di una rockstar, il café-ristorante Rhythms Bar&Kitchen, un centro spa e fitness e tre sale conferenza.

C_2_fotogallery_3009952_15_imageLa “Casa matta” in Vietnam – La “Crazy House” a Dalat, piccola cittadina di montagna nel sud del Vietnam, meglio conosciuta come Hang Nga Villa, è stata costruita nel 1990 per ricordare a tutti i visitatori che la natura, da cui prendono spunto le linee architettoniche, va amata e rispettata. Entrare al suo interno, sia come semplici visitatori, sia per soggiornarvi, sarà un esperienza a dir poco unica: scale a chiocciola dalla forma bizzarra, sedie a forma di fungo, sculture di animali e stanze a tema daranno l’impressione di trovarsi nel mondo delle fatato e magico delle fiabe.

Balade des Gnomes a Durbuy – In  Belgio, un altro luogo incantato, La Balade des Gnomes nella campagna di Durbuy. Ognuna delle dieci suite racconta una storia: la camera “The Legend of the Trolls” è un must per i fan del fantasy, “Macquarie Island” con il suo letto a forma di barca e spiaggia privata di sabbia è perfetta per gli amanti del mare, mentre “In a Moon Neighbourhood ” è pensata per coloro che vogliono fare un piccolo viaggio nello spazio. Per un soggiorno davvero leggendario la camera giusta è “The Trojan Horse” (Il cavallo di Troia), il cui nome già basta per descrivere questa originale suite su due piani.

Hotel di cioccolato – L’Etruscan Chochotel di Perugia si distingue sicuramente per la sua originalità, essendo l’unico hotel al mondo interamente dedicato al cioccolato. Le sue 94 camere sono distribuiti su tre insoliti piani (al Latte, al Gianduia, Fondente) e sono dotate di arredi curioso e “golosi”, come la chocoscrivania o il chocolampione. Fiore all’occhiello è la Choco Sweet Suite, allestita per tutto l’anno con una quantità infinita d cioccolato, letteralmente sparso in ogni angolo della camera.

Serviti da robot o in fondo al mare: alberghi folliultima modifica: 2017-03-14T10:35:26+01:00da ellenaellena73
Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.