Il campanile di Oroset (episodio 119°)

felice

Felice Tolfo

 

 

seguito:

 

Va bene è meglio che ci sbrighiamo, disse uno dei tre controller: Alfonso, il capo del gruppo, perché con le tute ci vogliono dieci minuti per raggiungere la porta di accesso e due abbondanti per il disbrigo delle porte stagne.

muovetevi….. aggiunse Aleandro.

 

 

Va bene è meglio che ci sbrighiamo, disse uno dei tre controller: Alfonso, il capo del gruppo, perché con le tute ci vogliono dieci minuti per raggiungere la porta di accesso e due abbondanti per il disbrigo delle porte stagne.

Muovetevi….. aggiunse Aleandro.

 

Oltrepassarono la porta rossa.

La stessa che Alex attraversò il giorno del suo arrivo a Selene.

Nel terzo anello per ammirare, alla loro destra, lo sbarramento generato dai lavori in corso lungo i canali di transito della seconda e terza porta di accesso.

Dentro la galleria per salire fino a raggiungere la porta di accesso prima.

Praticamente il momento perfetto per indossare il prezioso casco.

 

Il loro arrivo alla porta fu, per gli addetti della sala operativa, il classico colpo di bacchetta magica che diede il via all’operazione vera e propria con l’apertura della prima delle due porte stagne!

 

Alle otto precise si trovarono tutti fuori all’aperto…!!

L’ottavo dei quattordici giorni di buio,

con una visibilità certamente scarsa ma non del tutto assente.

Comunque facilitati nel loro percorso dalle luci dei caschi e delle torce.

Finalmente a contatto con la natura lunare, pensò Alex!

 

Diligentemente in perfetta fila indiana, Alfonso capo fila, secondo Desiderio e poi a seguire Isabel, Alex e Candido.

 

Era buio e i trenta gradi sotto lo zero esaltavano una zona provvisoriamente interessata da una temperatura particolarmente mite.

Valutando la temperatura nei suoi valori estremi c’era da temere il peggio…!!

Ma per fortuna non era sempre così!!

Il panorama “lunare” che si presentava ai loro occhi aveva la forza di una bellezza incomparabile:

si trattava della Luna…!!

 

Una solitudine unica che autorizzava a godere di un panorama infinito!

 

Il suolo si presentava ricoperto dalla regolite con alcune pietre sparse qua e là.

Non troppo distanti delle colline, pochi crateri vulcanici e ancora più lontano anche qualche montagna.

Estesi e profondi i numerosi crateri meteoritici.

 

La gita di piacere brillantemente organizzata per Alex, in affianco ai tre controller, stava prendendo una piega del tutto imprevista. Però al momento non c’era alcun motivo per farsene una ragione di scontento.

Ottanta minuti per completare il percorso e fermarsi di fronte ad una solida parete di roccia, esattamente ai piedi di una piccola collina alta non più di sei metri. Dove, abilmente mimetizzata, la porta di accesso seconda stabiliva il confine tra la città e l’esterno ostile e letale.

 

Il cunicolo che portava alla prima delle due porte stagne,

bellamente dipinta con i colori tipici della regolite,

raggiungeva una profondità sufficiente per confonderla con l’ambiente.

La porta dotata di due videocamere con vista a 180 gradi posizionate alle due estremità nella parte alta della prima porta stagna.

Difficile notare anche il piccolissimo ma potente ripetitore onde radio presente in un angolo pensato strategico.

Indispensabile per mantenere il contatto tra la centrale di controllo e coloro i quali si allontanavano dalla città.

Un’assistenza garantita nel raggio di cinquanta chilometri.

 

Perfettamente mimetizzati anche gli esterni dei portelloni, dell’hangar e del telescopio.

Otto erano le porte d’accesso alla città per sedici porte stagne parimenti dimensionate: larghezza due metri e venti – altezza due metri e trenta.

Dalla centrale di controllo Aleandro in aggiornamento.

 

Tranquillo Aleandro, rispose Alfonso, proprio in questo istante ci troviamo di fronte alla porta di accesso seconda.

Okay Alfonso ma mi raccomando se ci sono delle novità, anche di poca rilevanza, chiamatemi!

 

Certo che sì…… mio grande capo…!!

 

 

segue…..

 

Il campanile di Oroset (episodio 119°)ultima modifica: 2019-06-11T14:49:46+02:00da felixthecat6

Lascia un commento