Il campanile di Oroset II (episodio 70°)


felice

Felice Tolfo 

seguito: 

Mangiarono con tutta la gioia e la felicità che la vita stava offrendo loro.

Per dei momenti unici e irripetibili!

Immancabile, alla fine, il caffè di zia Licia. Un mix di qualità per un risultato dal sapore unico, speciale,

inimitabile!

Mangiarono con tutta la gioia e la felicità che la vita stava offrendo loro,

per dei momenti unici e irripetibili!

Immancabile, alla fine, il caffè di zia Licia. Un mix di qualità per un risultato dal sapore unico, speciale,

inimitabile!

Poi, sempre felici ma anche diversamente stanchi, decisero di concedersi un bel riposino pomeridiano.

Così Alex ritrovò quella che era stata la sua cameretta fino all’età di venticinque anni, quando arrivò il momento di andare a vivere da solo.

Un riposo ricco di dolci ricordi che non poteva durare quanto il piacere di essere lì. Non se lo poteva permettere! Alle diciassette uscì dalla cameretta per quella che probabilmente poteva essere la sua ultima volta. Si ritrovò nella sala grande dove la zia stava seguendo, come di consueto, l’ennesima puntata del suo reality preferito.

<Senti zia ho bisogno di parlarti, c’è una cosa che ti devo dire e certamente non ti piacerà. Ne sono più che certo, non ti piacerà affatto!

<Uhm…… dai Alex non nicchiare e vieni al dunque!!>

<Ho trovato un lavoro presso una grande e importante ditta commerciale che forse, anzi togliamo il forse, potrebbe elevare la mia professionalità per un impegno certamente di grande prestigio.

Però….. però….. uhm, me ne dovrò andare in Australia!

Starò via almeno per tre mesi dopodiché avrò tutto il tempo necessario per valutare la mia nuova posizione, e poi……??>

La zia con gli occhi bagnati da un emozionante, certamente provvisoria, fitta di egoismo, riuscì comunque ad esprimersi con tutto l’amore che solamente una madre poteva avere nei confronti del proprio figlio.

<Ma quando parti…??>

<Stasera con l’aereo delle ventitré!>

<O mio caro Alex….. e così te ne vai? Non ti vedrò per chissà quanto tempo, forse mai più…?? Considerata la mia età, che dolore per me! Ma anche tanta gioia per te…!!

Non voglio essere troppo egoista perché sono perfettamente consapevole che le cose della vita devono seguire il loro giusto e logico percorso.

Te la devi gestire a tuo piacimento senza subire condizionamenti di alcun genere, è proprio così che deve essere!

L’Australia è una terra molto lontana ma con gli aerei di oggi la distanza si accorcia notevolmente.

Allora vai, parti tranquillo e non ti preoccupare di come starò io.

Cercherò di sopravvivere lo stesso anche se tu sarai lontano in un altro continente. Ti penserò sempre e per me sarà come averti qui accanto, o almeno avrò una consolante sensazione, sicuramente melanconica, di amorevole piacere. Certamente non sarà la stessa cosa….. Uahahah…!! Mi accontenterò di controllare, ogni tanto, casa tua e magari ti aprirò anche le finestre per fare entrare un po’ d’aria fresca. Per il resto stai sereno che mi ricorderò sempre di chiudere la porta a chiave.

Tranquillo tranquillo”…!!

Uahahah…!!>

Uahahah…!! Uahahah…!! Uahahah…!!

<Che simpatica che sei zia, non ti smentisci mai…!!

Sei tu che mi hai insegnato a ridere così di gusto,

poi io c’ho messo del mio per via della tonalità, ma la risata è la tua!!

a te l’onore…!!

Certo, arrivo in Australia e

ti chiamerò subito! E poi….. continuerò a sentirti, almeno una/due volte la settimana, così ci racconteremo tutte le nostre……..!!!

Capito zia!

Poi un giorno quando ritornerò ti presenterò Isabel…!!>

<Va bene mio caro, va bene! Ci tengo molto alla tua vita!

Il mio desiderio è saperti un uomo felice,

e quando potrai chiamami pure.

Anche Isabel dovrà soffrire la tua assenza, povera…..>

<Hai perfettamente ragione zia…..

Forse se ci riuscirà verrà a trovarmi. Lo spero tanto!>

<Ti credo, eccome!

Se poi un giorno dovesse succedere che sarai ancora più lontano

nell’universo”,

Beh, pazienza per me. Mi basterà saperti felice e questo è tutto…!!>

<Ma……zia…??…??…??…??…??…??…??…??…??

Questo….. sì che è vero amore…!!

L’amore è dare senza chiedere nulla in cambio!

Purtroppo adesso è arrivato il momento più triste della mia vita, ci dobbiamo salutare. Inesorabilmente il mio orologio non si ferma mai e prima di partire dovrò fare anche un saltino a casa per riempire almeno una valigia da portare con me in Australia!>

L’abbraccio: una stretta d’amore eterno…!!

Non vi furono più lacrime, solamente tanta dolcezza nei loro cuori.

Il distacco:

un dolce e malinconico momento…!!

Sto per lasciarla da sola, mestamente pensò Alex scuotendo la testa.

segue…..

Il campanile di Oroset II (episodio 70°)ultima modifica: 2021-04-06T10:00:35+02:00da felixthecat6

Lascia un commento