Il campanile di Oroset I – libro primo – (episodio 20°)

http://www.lulu.com/shop/felice-tolfo/il-campanile-di-oroset-libro-i/ebook/product-23785046.html
Felice Tolfo

     

fine precedente:                            

  <Però carina questa assistente di volo….. Uahahah…!!>

<E già, mica si scherza da queste parti….. neh…… Ahahahah…!!>

<Maaaa…. Isabel….. non ho ancora letto il menù di oggi…?? Uahahah…!! Uahahah…!!>

<Ahahahah…!! Sempre più scemo….. Ahahahah…!! Dai fammi aprire ste buste!! Uhm….. dal profumino direi che si tratta di un risotto di funghi….. che figata!>

(20° ep.)

 <Già…… il risotto di funghi è molto buono e anche abbondante proprio come piace a me. Forse un po’ troppo saporito di aglio e prezzemolo….. Uahahah…!! Uahahah…!!

afrodisiaco”…!!…??…!!>

<Afrodisiaco…??…!!…?? “Bene bene”, così ci sarà data l’opportunità di animare l’ambiente che mi sembra essere un po’ freddino, non ti pare? Ahahahah…!! Tanto per cominciare al posto dell’acqua o del succo di frutta ci vorrebbe un bel prosecchino “fresco fresco”…!! Ahahahah…!! Ahahahah…!!>

<Incredibile, tu conosci anche il prosecco? Maaa….. comunque andrebbe proprio bene, giusto per festeggiare il nostro incontro…!! Uahahah…!! Uahahah…!!

Incredibile: sto bevendo l’acqua della Luna!

Ma chi l’avrebbe mai detto?

Uahahah…!! Uahahah…!!>

<Sei proprio un bel tipo, lo sai?

Con questa risata che ti ritrovi sembri un’incantevole buffone….

Comunque cerca di fare il bravo bambino e vedi di mangiare tutto il risottino che dopo c’è anche una fetta di torta alla crema secca!

amore mio”

Ahahahah…!!>

<Uahahah…!! gulp gulp gulp Uahahah…!!>

terzo”

Con un caldo caffè andò a concludersi quel pranzo che, per quanto fugace, fu rallegrato dalla simpatia di quei due aspiranti attori dediti al filone “sensual comic”!!

<Alex sono passate circa quindici ore da quando hai lasciato la Terra e ancora non te ne sei lamentato? Ma è tutto merito del tuo bel carattere che ti permette di affrontare problemi come l’adattamento ambientale senza risentirne più di tanto?>

<Mah…… diccci…?? Boh?>

<Ad ogni modo volevo rammentarti chenel caso venissi assalito da una più che comprensibile nostalgia, puoi telefonare quando e quanto ti pare! Sembrerà strano ma, come ti avevo già accennato, si può fare anche se ci troviamo a bordo di questa astronave.

Naturalmente quando parlerai con i terrestri non dovrai mai tradire il nostro anonimato…!!

Praticamente proibito correre il rischio d’incappare nell’intercettazione terrestre! A tale proposito, come ti avevo accennato poco fa, utilizziamo un sistema di difesa preventiva circa i nostri inserimenti abusivi nelle linee satellitari terrestri. Ma per davvero, mica sto scherzando….. Ahahahah…!! Ahahahah…!!>

<Ma tu guarda questi selenesi….. come sono geniali….!!>

<Bravo! Su questo, da presuntuosa quale sono, mi trovi assolutamente d’accordo con te perché nulla, ma proprio nulla, è dovuto al caso. I nostri cellulari, sia satellitari che non, utilizzano una scheda csu di aggancio grazie alla quale ci si collega direttamente al dispositivo inserito nel sistema principale “unifre”…!! Quindi se devi chiamare qualche terrestre di tuo gradimento puoi tranquillamente accomodarti! Anche perché devi sapere che in questo spazio infinito il tuo cellulare è out…!!

non rintracciabile…!!”>

<E già, ma questo l’avevo intuito anch’io! Questione di campo…!!…??…!! Uahahah…!!>

<Aahahahah…!!>

<Comunque con l’ufficio mi sono già fatto sentire!! Rimangono esclusi,

oltre alla mia cara e adorata zia Licia,

alcuni dei miei amici che amo di più…!!>

<Okay okay i tempi li detti tu, grande capo! Quando lo vorrai il mio cellulare sarà anche il tuo….. però solamente per pochi lampi…!! Ahahahah…!! Ahahahah…!!>

<Uahahah…!! “D’accordo d’accordo”, io direi….. dopo la pennichella….. Uahahah…!!>

Dopodiché, con placidi movimenti ridotti al minimo indispensabile, si adagiarono sulle morbide poltroncine con l’intenzione di riposare un po’.

Ma “clamoroso” fu il crollo….. e così Morfeo, l’opportunista,

s’impossessò nuovamente dei loro corpi.

E quando si svegliarono erano già le sedici e trenta!

La Terra diventava lontana, sempre più lontana e la Luna vicina, sempre più vicina…..

Il cellulare rosa fucsia di Isabel per chiamare la zia e tre dei suoi amici più cari. Alex ne uscì particolarmente soddisfatto per essere riuscito a giustificare la sua improvvisa irreperibilità…!!

Un break per bere un po’ di tè con dei biscotti, praticamente la cena, e si fece sera.

segue…..

Il campanile di Oroset I – libro primo – (episodio 20°)ultima modifica: 2021-09-14T23:45:00+02:00da felixthecat6

Lascia un commento