Il campanile di Oroset I – libro primo – (episodio 22°)

http://www.lulu.com/shop/felice-tolfo/il-campanile-di-oroset-libro-i/ebook/product-23785046.html
Felice Tolfo

     

fine precedente:                         

<Eheheheh…!! Lo sapevo….. Ma stai tranquillo che appena arriverai in città ti verrà regalato sia l’orologio che il cellulare>

<Ostrega….. che lusso…!!>

(22° ep.)

<Ritornando alla pseudo mamma Camilla, altro non è se non una carissima amica che si è prestata volontariamente ad un gioco di squadra studiato appositamente per “accalappiarti”. In verità una signora di settantotto anni, dai modi garbati, gentili e affabili, che comunque aveva un’importante missione da compiere: raggirarti…. Ahahahah…!! Ahahahah…!!

Uauuuuuuuuu…..

E c’è riuscita alla grande…!!

Povero il nostro caro e ingenuo uomo terrestre….. Ahahahah…!!

E’ una kalloxiana e faceva parte di un gruppo di trenta kalloxiani che circa trentacinque anni fa presero una decisione, tanto audace quanto affascinante, che li portò ad imboccare la strada per uno stile di vita completamente nuovo:

trasferirsi sulla Terra.>

<Eeeeee…….. Ma ci sono i kalloxiani sulla Terra…??>

<E già….. pochi ma ce ne sono…!!

La nostra cara Camilla vive esattamente dalle tue parti, e se ci pensi un’attimo…..?>

<A Favaro Veneto…!!>

<Bravo….. esattamente in quella casa dove è avvenuto il magico incontro con l’incredibileeeee…… “Isabel”….. Ahahahah…!! Ahahahah…!!>

<Uahahah…!! Uahahah…!! E il vecchio?>

<Un suo carissimo amico….. Un veneziano trapiantato a Mestre. Personaggio di spessore che ha dimostrato di essere anche un attore recitando, alla grande, la parte del marito malato…!!>

<Splendido, vorrei abbracciarlo! Ma tu guarda l’astuzia di queste due grandi donne….. Una è pure l‘amica cara di un veneziano…??…!!…??>

<Ti ringrazio per le grandi, ma ritornando all’operazione terrestre volevo farti comprendere il messaggio che ne viene fuori: grandezza di un’impresa rispecchiata nella sua semplicità realizzativa. Più di quanto tu possa immaginare……

Esattamente trentacinque anni fa una nostra astronave partì da Kallox per compiere una missione sulla Terra:

sbarcare trenta kalloxiani a Mestre e rientrare immediatamente alla base con l’intero equipaggio!”>

I kalloxiani erano uomini con caratteristiche somatiche paragonabili ai terrestri occidentali, solamente il colore della pelle non era uguale per tutti.

All’epoca: il settantacinque per cento di carnagione chiara e

il rimanente venticinque per cento di carnagione scura.

L’inserimento nel contesto italiano fu assolutamente naturale e privo di complicazioni. Tutti i prescelti erano di carnagione chiara. Simili nei tratti somatici ai terrestri occidentali possedevano una disinvolta padronanza della lingua e della cultura italiana. Così decisero di intraprendere un nuovo personale percorso di vita che li portò a metter su casa nei punti più svariati dell’Italia.

Quei trenta Irasoriani (Irasor la città di Kallox) che avevano lasciato volontariamente il loro pianeta per trasferirsi definitivamente sulla Terra si portarono dietro un peso che aveva l’importanza di un segreto eterno:

le loro origini.

Erano tutti volontari e facevano parte integrante di un progetto ambizioso:

salvare un piccolo gruppo di kalloxiani da un’eventuale distruzione del loro pianeta…!!

In seguito alcuni di loro, circa un terzo, preferì staccare in modo deciso e netto con la madrepatria riuscendo nell’intento di far perdere definitivamente le loro tracce.

Pur tuttavia senza mai venire meno all’atto di fedeltà a suo tempo prestato!

Mentre per gli incaponiti kalloxiani l’unico vero distacco fu quello fisico che nulla aveva a che fare con i rapporti mantenuti forti e gioiosi.

Per i primi due anni con Kallox e successivamente

con la Luna…..

segue…..

Il campanile di Oroset I – libro primo – (episodio 22°)ultima modifica: 2021-09-27T09:14:57+02:00da felixthecat6

Lascia un commento