Veronica Franco morta: la cantante di Tu si que vales in carrozzina stroncata dalla leucemia a 19 anni

Veronica Franco non ce l’ha fatta. La 19enne è morta dopo aver lottato per due anni contro la leucemia. Il grande pubblico ha conosciuto Veronica Franco lo scorso 12 settembre, quando a Tu si que vales su Canale 5 ha commosso i 4 giudici con una strepitosa versione di “Hallelujah”. Veronica Franco si presentò senza paura, in sedia a rotelle, parlando della battaglia alla leucemia cominciata nel 2018 e delle complicazioni neurologiche che l’avevano colpita. Veronica Franco lascia i genitori Luca e Rosanna e la sorella Michela, che aveva fatto da donatrice per il suo trapianto di midollo.

veronicafranco-1200x900

A dare il triste annuncio è stato Vanni Oddera, biker impegnato a portare negli ospedali la “mototerapia”, con un post su Facebook: «Cara amica mia, hai reso la mia vita unica e meravigliosa, mi hai regalato tanto e hai reso tutto speciale intono a te, illuminando con la tua anima tutti i momenti bui della mia vita. La tua voce ha portato speranza e sollievo in tante famiglie. Pochi minuti fa sei volata via abbandonando questa beffarda vita terrena. Rimarrai per sempre nel mio cuore nel nostro cuore, la tua voce sarà per sempre una speranza di avere un mondo migliore. Ti voglio bene Veronica».

q-13-1

Al “Grande Fratello Vip” la Gregoraci riabbraccia Pierpaolo e… scatta il bacio

“Sempre dopo il trapianto ho avuto anche delle complicanze a fegato e reni – aveva raccontato recentemente in una intervista a La Nuova Provincia di Biella -, indice del fatto che le cellule della mia donatrice, mia sorella Michela che non smetterò mai di ringraziare, stanno lavorando insieme al mio corpo e sono comunque guaribili con le adeguate cure”.

5525668_1720_morta_veronica_franco_tu_si_que_vales

Veronica Franco morta: la cantante di Tu si que vales in carrozzina stroncata dalla leucemia a 19 anniultima modifica: 2020-10-16T13:02:26+02:00da george102

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.