Asia Argento accusa un nuovo “orco”, il regista Rob Cohen: “Mi ha drogata e poi stuprata”

Asia Argento torna alla carica con una nuova denuncia di stupro. Dopo aver accusato Harvey Weinstein l’attrice e regista punta il dito su un altro personaggio di Hollywood, il regista Rob Cohen. “Successe nel 2002 mentre giravamo xXx. Abusò di me facendomi bere il Ghb (la droga degli stupri, ndr), ne aveva una bottiglia. Ai tempi sinceramente non sapevo cosa fosse”, racconta Asia in una lunga intervista a “Verissimo”, nella quale svela anche di aver subito violenze dalla madre.

083129665-2be54564-6fd6-488f-afe1-e47781b94b29

Ospite di Silvia Toffanin l’Argento si è lasciata andare raccontando episodi difficili del proprio passato, come appunto la violenza subita da Cohen. “Non l’ho denunciato perché non avevo capito cosa fosse successo. L’ho scoperto dopo parlando con un mio amico che mi ha aperto gli occhi su quella sostanza – dice Asia anticipando alcuni dei contenuti shock del suo libro autobiografico “Anatomia di un cuore selvaggio”, di prossima uscita: “Non so che cosa porti un uomo a voler andare a letto sostanzialmente con un cadavere. Non volevo raccontarlo per non alzare un nuovo polverone, però altre due donne hanno parlato contro di lui, tra cui sua figlia, e allora l’ho fatto”.

Un’altra accusa esplica e diretta quindi dopo quella a Weinstein, l’altro orco della sua vita, condannato a 23 anni di carcere: “Penso che se lo meriti. Non l’ho perdonato perché non si può perdonare una persona che ha fatto quelle cose a così tante donne – afferma -. Penso che sia nel posto dove merita di stare”.

Asia Argento accusa un nuovo “orco”, il regista Rob Cohen: “Mi ha drogata e poi stuprata”ultima modifica: 2021-01-22T11:30:50+01:00da george102

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.