Brigitte Bardot choc sul Covid: «Siamo troppi sulla terra, la natura ristabilisce la normalità»

Brigitte Bardot choc sul Covid. Secondo l’attrice il Covid non sarebbe altro che un modo utilizzato dalla natura per regolamentare la popolazione. Siamo troppi, secondo Brigite Bardot, e la natura “diminuisce” di conseguenza la presenza umana sulla terra. Secondo l’attrice si tratta di “Una specie di autoregolamentazione di una sovrappopolazione che noi non siamo in grado di controllare”.

brigitte-bardot-covid-768x512 (1)

BRIGITTE BARDOT E IL COVID: E’ LA NATURA…
Brigitte Bardot non ha una visione positiva sul futuro: le epidemie come il Covid stabiliranno (dolorosamente) un nuovo ordine e il virus Covid è un mezzo della natura per arginare la sovrappopolazione del piana. Brigitte Bardot, 86 anni, ha dato la sua opinione sul tema in un’intervista al settimanale “Oggi”: “Temo che il Covid e le altre epidemie che si stanno annunciando – ha spiegato – ristabiliranno dolorosamente un nuovo ordine. Quando quei 5 miliardi di persone di troppo su questa Terra saranno scomparsi, la natura riprenderà i suoi diritti”. Il virus, da cui non si protegge (“Non ne ho bisogno, non vedo nessuno. Non saranno le capre a contagiarmi”) sarebbe quindi una cosa buona: “Sì, è una specie di autoregolamentazione di una sovrappopolazione che noi non siamo in grado di controllare”.

SULL’IMMIGRAZIONE…
Condannata per incitamento all’odio razziale (“Me ne frego, mi condannino di nuovo. Mi costerà? Non mi interessa”), Brigitte Bardot non vede di buon occhio il fenomeno dell’immigrazione: “Sono per un governo autoritario, capace di mettere ordine nel casino in cui viviamo. Quando penso che il governo francese lascia al margine dei poveri cittadini che lavorano duro e che ottengono meno aiuti di tutti questi migranti che ci assalgono, mi fa orrore”.

Brigitte Bardot choc sul Covid: «Siamo troppi sulla terra, la natura ristabilisce la normalità»ultima modifica: 2021-01-28T11:20:30+01:00da george102

13 thoughts on “Brigitte Bardot choc sul Covid: «Siamo troppi sulla terra, la natura ristabilisce la normalità»

    1. i sei (sei milioni) di bambini abortiti in Italia (dati ufficiali ai quali andrebbero aggiunti quelli della pillola del giorno dopo e gli eventuali aborti clandestini) effettuati dl 1978 al 2018, non le sembrano sufficienti. Ma se poi dicono che è calata così tanto la natalità da aver bisogno di far arrivare i migranti…mi sembra che qualcosa non quadri.
      Siamo in troppi o in troppo pochi? decidetevi

  1. invece delle camere a gas, il Covid-19. Poverina nel suo mondo è fuori dalla realtà e dall’umanità e voleva salvare i visoni però che sono molto prolifici tra l’altro.

  2. Molto schietta, ma entrambe le valutazioni di Brigitte Bardot sono corrette, la popolazione mondiale sta letteralmente esplodendo, in particolare nel sudest asiatico e in Africa.
    Per quanto riguarda il discorso sugli immigrati il problema esiste anche qui in Italia.

  3. Brigitte ha espresso la sua semplice interpretazione della vita. Ha detto soltanto che la natura sta facendo il suo corso in modo naturale ed inaspettato. Purtroppo, l’umanità sta subendo le conseguenze di questo virus maledetto.
    Aggiungo che ci si difende come si può con farmaci mirati e con vaccini.
    Speriamo bene!

  4. E’ facile parlare stando dalla parte comoda. Ho dei dubbi che la penserebbe allo stesso modo se fosse nata in Etiopia o in Ruanda. Perchè dove nascere non lo decidiamo noi……… eh già! Le conviene vivere ancora a lungo finchè le è andata bene.

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.