Caterina Collovati bacchetta Diletta Leotta: «La tua notorietà passa per il gossip di cui ti dici stufa»

Caterina Colovati critica l’ormai famoso post in cui Diletta Leotta si è lamentata del giornalismo spazzatura e del gossip che si occupano troppo della sua vita privata. Un post che ha fatto molto discutere e che Caterina Colovati analizza del suo profilo Instagram: “Se la spazzatura è abbondante il giornalismo si limita a sottolinearla”.

4934162_1107_diletta_leotta

Caterina Collovati da Instagram prende posizioni sul discusso post di Diletta Leotta: “Cara Diletta – ha scritto sul social Caterina Collovati – la tua notorietà per tua stessa volontà passa per quel gossip di cui dici di esser stufa. Un giorno dicesti che eri fiera del fatto che ci fossero telespettatori che ti guardavano solo, ed altri invece che ti ascoltavano…Fin qui erano le tue forme a interessare i follower. Poi improvvisamente l’interesse per le forme ormai note, ha lasciato il posto all’interesse per gli spasimanti che man mano son caduti come birilli”.

A dare materiale per il gossip con le sue frequentazioni sarebbe stata proprio Diletta Leotta: “Il giornalismo che tu offensivamente chiami spazzatura – continua Caterina Collovati su Instagram – non ti ha mai definito mangiauomini, si è semplicemente limitato a raccontare le tue espansioni pubbliche ora con Il bel Can Yaman, qualche cena con il simpatico Ibrahimovic, senza dimenticare l’ex Scardina per chiudere con Ryan Friedkin, peraltro ( beata te) tutti “cotti e mangiati” durante il lungo lockdown. Hai abilmente rimescolato le carte ingenerando confusione e pettegolezzi. Parli di buona informazione che dovrebbe prevalere sulla spazzatura, ma se la spazzatura è abbondante il giornalismo si limita a sottolinearla”.

Caterina Collovati bacchetta Diletta Leotta: «La tua notorietà passa per il gossip di cui ti dici stufa»ultima modifica: 2021-04-30T06:46:05+02:00da george102

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.