Ciro Grillo ai pm: «La ragazza disse: meglio con tre che con uno solo. Siamo andati un po’ oltre»

Ciro Grillo, spunta ora l’interrogatorio ai magistrati di Tempio Pausania proprio del figlio di Beppe, accusato di violenza sessuale di gruppo insieme a tre amici, ai danni di una ragazza di 19 anni. Secondo la versione di Ciro, la proposta sarebbe partita dalla giovane, una italo-norvegese che si trovava in vacanza in Costa Smeralda. La presunta violenza avvenne nella notte tra il 16 e il 17 luglio 2019 a Porto Cervo, nella casa della famiglia Grillo. I ragazzi accusati però si difendono: «Ma quale violenza…».

1fd97553b458d00cc5b05dab158f09ec-768x410

Proprio Ciro, nel suo interrogatorio (in alcuni passaggi riportati stamattina da alcuni quotidiani) racconta che «la mattina del 17 luglio 2019 eravamo nel patio io, Vittorio Lauria ed Edoardo Capitta assieme alla ragazza, lei ha bevuto qualche sorso di vodka, da sola e senza che nessuno la costringesse. Dopo la vodka ricordo che abbiamo parlato in modo scherzoso del rapporto sessuale che lei aveva avuto con Francesco Corsiglia e parlando lei ci ha lasciato intendere che era meglio una cosa con tre piuttosto che con uno solo». Poi il racconto del «siamo andati tutti di là» e i dettagli di quel che descrivono come «rapporto consensuale».

Ciro dice a un certo punto che quel che è successo in camera «doveva essere un gioco» ma che «poi siamo andati un po’ più in là…». La difesa quindi parla di «qualche sorso di vodka» bevuto spontaneamente, non mezza bottiglia fatta bere a forza (come racconta invece lei) né di «un quarto» di bottiglia bevuto «per sfida», come ha detto Lauria in una intervista rilasciata al programma Non è l’arena. Il capo di imputazione accusa tutti e quattro di violenza sessuale di gruppo aggravata dall’uso delle sostanze alcoliche. La ragazza ha invece detto ai magistrati di essere stata costretta a bere mezza bottiglia di vodka e di essere stata abusata.

Ciro Grillo ai pm: «La ragazza disse: meglio con tre che con uno solo. Siamo andati un po’ oltre»ultima modifica: 2021-05-13T19:51:15+02:00da george102

One thought on “Ciro Grillo ai pm: «La ragazza disse: meglio con tre che con uno solo. Siamo andati un po’ oltre»

  1. Logicamente essendo figlio del moralista Beppe ,fortunato come comico ,super fortunato come politico ,il figlio si credeva che poteva fare tutto quello che voleva ,pensando mio padre e riuscito a convincere milioni di italiani di farsi eleggere ,riuscirà anche a farci assolvere ,magari condannandola ragazza per aver osato denunciare ,vediamo stavolta la giustizia italiana ,visto che con quella politica siamo andati male

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.