Camihawke ospite di “Oggi è un altro giorno”: «La sindrome dell’impostore e il cyberbullismo»

A “Oggi è un altro giorno” Camilla Boniardi, in arte Camihawke. Camihawke è un’influencer classe ’90 che vanta più di un milione e duecentomila follower su Instagram. Camilla Boniardi ha da poco pubblicato il suo romanzo di esordio, “Per tutto il resto dei miei sbagli” e in trasmissione ha parlato della “Sindrome dell’impostore” e del suo rapporto con gli hater.

6012164_1539_camihawke

Camihawke, l’infuencer ospite di “Oggi è un altro giorno”
Camilla Boniardi, in arte Camihawke in realtà, al posto della carriera social, doveva intraprendere quella di avvocato: “Ho iniziato 5 anni fa per caso – ha raccontato – Mi stavo laureando in giurisprudenza ma non mi sentivo adatta per la carriera forense e ho iniziato per gioco a postare video divertenti che hanno cominciato a girale. E’ iniziato da lì, poi è arrivata la radio e la tv. Avevo la sensazione di non essere nel posto giusto, di aver sbagliato strada. Ora faccio quello che amo fare e mi sento più serena, l’hanno percepito anche i miei genitori. Quando ho lasciato l’università loro mi hanno supportato tanto”.

Nel libro “Per tutto il resto dei miei sbagli” ha parlato della sindrome dell’impostore: “E’ la sensazione per cui si crede di aver avuto un successo più perché si è ingannato gli atri che per un reale merito”. C’è il dubbio interiore di aver raggirato le persone e la paura che si accorgano che tu sia un impostore. E’ da una parte un po’ spaventoso, perché devi uscire dal circolo vizioso, ma a livello lavorativo ti tiene sempre attento e con i piedi per terra”.

Nonostante il successo a Camihawke non sono mancati gli hater e il cyberbullismo: “Come tutti ho subito il cyberbullismo come tutti quelli che lavorano in rete. Da una parte bisogna avere la consapevolezza che non si piò piacere a tutti e bisogna farsene una ragione, dall’altra bisogna capire che non si deve pensare di poter esprimere il dissenso in ogni modo. A me hanno attaccato soprattutto dal punto di vista estetico, con cose molto pesanti. All’inizio mi ha fatto molto male, poi mi sono ripresa e ho fatto un video per parlare di questo argomento, di come ci si disinteressi del destinatario”.

Camihawke ospite di “Oggi è un altro giorno”: «La sindrome dell’impostore e il cyberbullismo»ultima modifica: 2021-06-10T07:40:00+02:00da george102

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.