J-Ax difende il disabile 83enne che chiede un ascensore nel suo palazzo. «Ti pago io le spese legali»

L’appello di Emo Gruppioni, l’anziano disabile di Bologna che da 15 anni tenta di far installare un ascensore nel palazzo in cui vive, è stato accolto da J-Ax. Di fronte all’ndifferenza dei suoi vicini che, ogni volta non rispondono alla sua richiesta, il rapper italiano si è proposto di aiutare l’83enne. L’ha dichiarato lui stesso in un video, ormai virale, in cui si propone di pagare a Emo e alla sua famiglia eventuali spese legali per eventuali contenziosi.

jax

Su Instagram J-Ax racconta: «L’unico modo che ha Emo per uscire di casa è un’ambulanza. Non può nemmeno andare al cimitero a portare i fiori alle due sorelle morte nell’ultimo anno di Covid. Ma la cosa più assurda e inumana è che oggi grazie al Superbonus 110% ai condomini del suo palazzo far installare un ascensore non costerebbe nulla». J’-AX si rivolge poi alle autorità locali: «Hey sindaco di Bologna,ci sei?».

Emo Gruppioni abita al terzo piano di un condominio del quartiere Borgo Panigale a Bologna. A causa di una grave disabilità, da 15 anni è costretto ad un isolamento forzato. Grazie al Superbonus 110% era riuscito a proporre la realizzazione di un elevatore con un minore aggravio economico all’assemblea del palazzo. Ma, per la seconda volta, si è visto negare la possibilità di installarlo e sfuggire alla solitudine. Infatti un condomino, uno solo, ha impugnato la delibera per l’installazione dell’ascensore.

«Ringrazio il rapper per il suo interessamento ma non possiamo accettare la sua commovente offerta» commenta sui social la figlia di Emo, Elisa.

Intanto, però, sembra che la reazione di J-Ax abbia portato l’attenzione sulla vicenda: l’8 ottobre il legale del condominio cercherà di trovare una soluzione con l’unico vicino di casa che si oppone all’ascensore.

J-Ax difende il disabile 83enne che chiede un ascensore nel suo palazzo. «Ti pago io le spese legali»ultima modifica: 2021-09-26T16:30:03+02:00da george102

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.