Emma torna con Essere qui – Boom Edition. «L’amore? Lo aspetto da tanto»

4102828_1437_emma_marroneEmma è pronta a esplodere ancora, a fare Boom. Questa volta con un nuovo progetto discografico in uscita il prossimo 16 novembre che parte dal fortunato album ‘Essere qui’ per svilupparsi, crescere e contenere anche quattro inediti oltre a un magazine interamente scritto e ideato dalla cantante salentina, composto da 8 racconti senza filtri, immagini live e inediti scatti di Toni Thorimbert.

«Non è un diario e nemmeno un inizio di autobiografia. E’ una rivista che ho voluto fortemente. Continuerà ad uscire slegato dai dischi, voglio dare una continuità». La riedizione di ‘Essere qui’ è stata anticipata dal singolo ‘Mondiale’. Ma c’è anche del suo, un brano inedito: ‘Inutile canzone’: «E’ l’unico brano nuovo, nel senso che gli altri c’erano già, mentre questo è venuto fuori qualche giorno fa quando in uno dei peggiori bar che frequento abitualmente (ride) ho incontrato al bancone una persona un pò più alticcia, e come succede nei film, mi ha vomitato addosso questa storia d’amore incredibile, talmente tanto forte, dolorosa, che mi ha colpito così tanto che ho pensato di scriverci una canzone».

Ma cos’è l’amore per Emma Marrone?«E’ saper aspettare. Perchè quando dai amore lo ricevi anche, magari ci mette un pò più di tempo, fa tutti i giri che vuole, ma quando torna, arriva in una maniera così potente che ci fa ripaga di tutti i sacrifici che abbiamo fatto, delle battaglie che abbiamo perso, di tutte le volte che siamo cascati per terra. Io aspetto, aspetto da tanto…». Scrive d’amore, senza filtri, canta da maschiaccio, senza limiti anche c’è una versione sexy, che forse nemmeno lei si aspettava: «Oggi a 34 anni mi piaccio di più di quando ne avevo 20». Oggi si sente matura, consapevole ma sempre con la stessa voglia di combattere l’abitudine e la noia. «Continuo a pensare che Essere qui sia il disco più bello della mia carriera, il disco più ispirato, ci sono dei testi che solo leggendoli sembrano delle poesie, ci sono dei musicisti d’eccellenza. Dietro c’è un grande lavoro di qualità artistica, qui non c’è plastica, è tutto suonato dal vivo. Per me queste cose contano tantissimo pazienza se non incarna il mito della musica che va in questo momento ma per me la musica è questa, perché mi devo omologare? Per dire che va tutto bene? Voglio continuare a fare quello che sogno di fare a modo mio…».
In bocca al lupo Emma…

Emma torna con Essere qui – Boom Edition. «L’amore? Lo aspetto da tanto»ultima modifica: 2018-11-13T19:09:36+01:00da manuela_man27

Lascia un commento